domenica 4 marzo 2018

Domenica 4 marzo. Terzo giorno della preghiera del Rosario per l'Italia

Il file audio è disponibile anche dalla colonna destra del blog, con l'abbinamento ai testi della giornata. Potrà essere quindi utilizzato anche dopo questo sentito impegno comune, per perseverare nella preghiera, sempre necessaria, ma mai così indispensabile come nella temperie in cui siamo.

Molti, soprattutto giovani, hanno l'occasione per imparare Pater Ave e Gloria in latino scorrendo i testi che riporto di seguito, seguiti dalle Litanie Lauretane e preceduti dall'invocazione iniziale. 

Invocazione iniziale e signum Cucis
  • Deus in adiutorium meum intende, Dómine, ad adiuvándum me festína. (O Dio, vieni in mio aiuto; Signore, vieni presto ad aiutarmi” [Sal 69,2])
  • Signum Crucis: In nómine Patris et Filii et Spíritus Sancti. Amen.
Domenica 4 marzo - Misteri gloriosi
Primo mistero: Contempliamo la Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo
Secondo mistero: Contempliamo l'Ascensione al Cielo di Nostro Signore Gesù Cristo, che siede alla destra del Padre
Terzo mistero: Contempliamo la discesa dello Spirito Santo su Maria Vergine e sugli Apostoli riuniti a pregare nel Cenacolo
Quarto mistero: Contempliamo l'Assunzione al Cielo della Beata Vergine Maria
Quinto mistero: Contempliamo l'Incoronazione di Maria Regina del Cielo e la gloria di Dio Padre nei suoi Angeli e nei Suoi Santi.

Per ogni mistero: 1 Pater noster - 10 Ave Maria e 1 Gloria Patri
Pater noster
Pater noster, qui es in cælis:
sanctificétur Nomen Tuum:
advéniat Regnum Tuum:
fiat volúntas Tua, sicut in cælo, et in terra. Panem nostrum cotidiánum da nobis hódie, et dimítte nobis débita nostra, sicut et nos dimíttimus debitóribus nostris. et ne nos indúcas
in tentatiónem;  sed líbera nos a Malo. Amen.
Ave Maria
Ave, Maria, grátia plena,
Dóminus tecum.
Benedícta tu in muliéribus,
et benedíctus
fructus ventris tui, Iesus.
Sancta María, Mater Dei,
ora pro nobis peccatóribus,
nunc et in hora mortis nostræ. Amen.
Gloria Patri
Glória Patri et Fílio et Spirítui Sancto. Sicut erat in princípio, et nunc et semper et in sǽcula sæculórum. Amen.

Invocazioni dopo ogni mistero:
O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua divina misericordia O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che a te ricorriamo
e per tutti coloro che ti sono raccomandati
Réquiem aetérnam
dona eis, Dómine, et
lux perpétua lúceat eis. Requiéscant in pace. Amen.
Sanguis Christi, novi et aeterni testamenti,
salva nos!

In conclusione, prima delle Litanie, 1 Salve Regina e la Preghiera a San Michele Arcangelo
Salve, Regína,
Mater misericórdiae,
vita, dulcédo et spes nostra, salve.
Ad te clamámus,
éxsules filii Evae.
Ad te suspirámus geméntes et flentes
in hac lacrimárum valle.
Eia ergo, advocáta nostra,
illos tuos misericórdes óculos
ad nos convérte.
Et Iesum, benedíctum fructum
ventris tui, nobis, post hoc exsílium, osténde. O clemens, o pia, o dulcis Virgo María!

Sancte Míchaël Archángele, defénde nos in proélio: contra nequítias et insídias diáboli esto praesídium. Imperet illi Deus, súpplices deprecámur: tuque, Prínceps milítiae coeléstis, Sátanam aliósque spíritus malígnos, qui ad perditiónem animárum pervagántur in mundo, divina virtúte, in inférnum detrúde. 
Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria!

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia contro le malvagità e le insidie del diavolo, sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi ! E Tu, Principe della milizia celeste con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell'inferno satana e gli altri spiriti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime.

Litanie Lauretane
Kyrie, elèison - Kyrie elèison
Christe, elèison - Christe elèison
Kyrie, elèison - Kyrie elèison
Christe, àudi nos - Christe, àudi nos
Christe, exàudi nos - Christe, exàudi nos
Pàter de caelis, Deus - miserère nobis
Fìli Redèmptor mundi, Deus - ...
Spìritus Sàncte, Deus - ...
Sancta Trìnitas, ùnus Deus -
Sancta Marìa - ora pro nobis
Sancta Dèi Gènetrix - ...
Sancta Vìrgo vìrginum - ...
Mater Christi -
Mater Ecclesiae -
Mater divìnae gratiae -
Mater purissima -
Mater castissima -
Mater inviolata -
Mater intemerata -
Mater amabilis -
Mater admirabilis -
Mater boni consìlii -
Mater Creatòris -
Mater Salvatòris -
Mater misericòrdiae -
Virgo prudentissima -
Virgo veneranda -
Virgo praedicanda -
Virgo pòtens -
Virgo clèmens -
Virgo fidèlis -
Spèculum iustìtiae - ora pro nobis
Sèdes sapiéntiae -
Causa nòstrae laetìtiae -
Vas spirituale -
Vas honorabile -
Vas insìgne devotiònis -
Rosa mystica -
Turris davìdica -
Turris ebùrnea -
Domus àurea -
Foèderis arca -
Iànua caeli -
Stella matutina -
Sàlus informòrum -
Refùgium peccatòrum -
Consolatrix afflictòrum -
Auxìlium christianòrum -
Regina angelòrum -
Regina patriarchàrum -
Regina prophetàrum -
Regina apostolòrum -
Regina màrtyrum -
Regina confessòrum -
Regina vìrginum -
Regina sanctòrum òmnium -
Regina sine labe originali concepta -
Regina in caelum assùmpta -
Regina sacratìssimi Rosarii -
Regina pacis -
Regina familiae -
Regina delle Vittorie -

Agnus Dei, qui tollis peccata mundi,
parce nobis, Domine
Agnus Dei, qui tollis peccata mundi,
exaudi nos, Domine.
Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, miserere nobis.

R. Ora pro nobis, sancta Dei Genitrix,
V. Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

Oremus
Concede nos famulos tuos, quaesumus, Domine Deus, perpetua
mentis et corporis sanitate gaudere: et, gloriosa beatae Mariae semper Virginis intercessione, a praesenti liberari tristitia,
et aeterna perfrui laetitia. Per Christum Dominum nostrum. Amen.

Sub tuum praesidium confugimus,
Sancta Dei Genitrix; nostras deprecationes ne dispicias in necessitatibus nostris,
sed a periculis cunctis libera nos semper, Virgo gloriosa et benedicta.
Signore pietà
Cristo pietà
Ssignore pietà
Cristo ascoltaci
Cristo esaudiscici
Padre del Cielo, Dio - pietà di noi
Figlio, Redentore del Mondo, Dio - ...
Spirito Santo, Dio - ...
Santa Trinità, unico Dio - ...
Santa Maria - prega per noi
Santa Madre di Dio - ...
Santa Vergine delle vergini - ...
Madre di Cristo -
Madre della Chiesa -
Madre della divina grazia -
Madre purissima -
Madre castissima -
Madre sempre vergine -
Madre immacolata -
Madre degna d’amore -
Madre ammirabile -
Madre del buon consiglio -
Madre del Creatore -
Madre del Salvatore -
Madre di Misericordia -
Vergine prudentissima -
Vergine degna di onore -
Vergine degna di lode -
Vergine potente -
Vergine clemente -
Vergine fedele -
Specchio della giustizia -
Sede della sapienza -
Causa della nostra letizia -
Tempio dello Spirito Santo -
Tabernacolo dell’eterna gloria -
Dimora tutta consacrata a Dio -
Rosa mistica -
Torre di Davide -
Torre d’avorio (potente contro il male) -
Casa d’oro -
Arca dell’alleanza -
Porta del cielo -
Stella del mattino -
Salute degli infermi -
Rifugio dei peccatori -
Consolatrice degli afflitti -
Aiuto dei cristiani -
Regina degli Angeli -
Regina dei Patriarchi -
Regina dei Profeti -
Regina degli Apostoli -
Regina dei Martiri -
Regina dei veri cristiani -
Regina dei Vergini -
Regina di tutti i Santi -
Regina concepita senza peccato originale -
Regina assunta in cielo -
Regina del Santo Rosario -
Regina della pace -
Regina della famiglia -
Regina delle Vittorie -

Agnello di Dio, che prendi su di te i peccati del mondo perdonaci, Signore
Agnello di Dio, che prendi su di te i peccati del mondo esaudiscici, Signore
Agnello di Dio, che prendi su di te i peccati del mondo abbi pietà di noi.

P. Prega per noi, Santa Madre di Dio.
A. Affinché siamo fatti degni secondo le promesse di Cristo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro,
di godere sempre la salute del corpo e dello spirito; e, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore.
Amen.

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
Santa Madre di Dio; non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova,
ma liberaci da ogni pericolo,
o Vergine gloriosa e benedetta.


15 commenti:

irina ha detto...

https://www.youtube.com/watch?time_continue=2298&v=o2muvUdXdAI

Anonimo ha detto...

Leggo i testi approntati e mi chiedo perché non compaiono le versioni in Latino delle "invocazioni dopo il mistero":

1) "Domine Iesu, dimitte nobis debita nostra, salva nos ab igne inferiori, perduc in caelum omnes animas, praesertim eas quae misericordiae tuae maxime indigent"; 2) "O Maria, sine labe concepta, ora pro nobis qui ad te confugimus" (formula da me preferita, credo derivata dalla Apparizione parigina di Rue du Bac).

Inoltre sarebbe stato più completo inserire la enunciazione del mistero anche in lingua latina.

Anonimo ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/anche-il-budda-in-seminario-brasile-in-confusione

Comunita' di Base chi ci ricorda ?
Ex abate di S.Paolo
http://www.cdbsanpaolo.it/

Anonimo ha detto...

Verita' o verosimiglianza ?
http://www.marcotosatti.com/2018/03/04/placuit-deo-le-critiche-di-un-sacerdote-teologo-e-i-pericoli-nascosti-del-documento-di-ladaria/

mic ha detto...

perché non compaiono le versioni in Latino delle "invocazioni dopo il mistero":

Perché non le conoscevo.
E comunque la loro datazione non ce le consegna in latino.

Anonimo ha detto...

Attende Domine

Rit.
Attende Domine et miserere
quia peccavimus tibi

1. Ad te, Rex summe, omnium Redemptor,
oculos nostros sublevamus flentes:
exaudi, Christe, supplicantum preces.

2. Dextera Patris, lapis angularis,
via salutis, janua caelestis,
ablue nostri maculas delicti.

3. Rogamus, Deus, tuam majestatem:
auribus sacris gemitus exaudi:
crimina nostra placidus indulge.

4. Tibi fatemur crimina admissa:
contrito corde pandimus occulta:
tua, Redemptor, pietas ignoscat.

5. Innocens captus, nec repugnans ductus,
testibus falsis pro impiis damnatus:
quos redemisti, tu conserva, Christe.

https://www.youtube.com/watch?v=YkA9pJSvjm0

Anonimo ha detto...

Le enunciazioni del mistero sono, in un certo senso, una sorta di "omelia", poiché debbono dare spunti di riflessione ai fedeli. Pertanto è "BOMUN &T JUSTUM, AEQUUM &T SALUTARE" che siano espresse in modo, il più comprensibile possibile. Se non suonasse strano, non sarebbe male neppure in dialetto. IDEM per le lodi di riparazione alle bestemmie. Dato che solitamente si impreca in italiano (anzi, di frequente in dialetto) è bene che sia proferite, le lodi riparatrici, in tali eloqui.
Poi, chi ha sensibilità differenti e si sente chiamato a particolari devozioni, ben venga.

Anonimo ha detto...

"la loro datazione non ce le consegna in Latino"

È una motivazione che mi lascia perplesso. La "Oratio Fatimae" la consegnò la Vergine a Suor Lucia, se non ricordo male il 13 giugno 1917. Ovviamente espressa in lingua portoghese. Io l'ho trovata tradotta in Latino su un libro di preghiere nemmeno tanto nuovo.

L'invocazione di Rue du Bac,riprodotta pure nella Medaglia Miracolosa, è del 1830, detta in Francese: "O Marie, concue sans pechée, priez pour nous qui avons recours à Vous". Anche questa è adoperata in Latino mi pare da un po'.

Ma va bene così. Solo che, anche ascoltando l'audio, si nota una certa cesura tra le preghiere in Latino e quelle in Italiano. Tutto qui.

Anonimo ha detto...

Com'è permalosa! Ha censurato una piccola precisazione sulle preghiere del Rosario. Se a lei sta bene sentire questo minestrone di lingue alternate, le dica e le diffonda come meglio crede. Mi aspettavo un ringraziamento, e invece ...

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Oh, perbacco, se è per questo manca anche la "clausola cristologica" per spezzare a metà le Ave Maria...

Certo che non mancano mai i fini trovatori di pelo nell'uovo.

mic ha detto...

Com'è permalosa! Ha censurato una piccola precisazione sulle preghiere del Rosario

Non ho censurato niente! Semplicemente la 'moderazione' non è un monitoraggio in tempo reale. Ergo, ecco l'intervento insieme alla protesta.

In ogni caso grazie della precisazione. Le versioni latine, come ho già detto non le conoscevo.

mic ha detto...

Oh, perbacco, se è per questo manca anche la "clausola cristologica" per spezzare a metà le Ave Maria...

Infatti. La versione da lasciare in permanenza sulla colonna destra del blog, se non sarà corale, sarà registrata con un sacerdote già disponibile.
Ma, intanto, il Rosario in latino c'è da subito... e per questo dobbiamo ringraziare E.P. per il montaggio! Comunque mi è venuto naturale registrarlo così perché, quando sono sola, mi capita spesso di recitarlo a voce e non mentalmente dal momento che, non so perché, mi distraggo di meno.
Inoltre per me è una lode al Signore usare la mia voce, per quanto appannata, visto che mi manca una corda vocale (asportata nel 2013 per un carcinoma). Per cui avrei potuto rimanere afona come sono stata per diversi mesi....

Anonimo ha detto...

Allora le debbo delle scuse, sia per la protesta immotivata sia per le mie osservazioni forse eccessivamente puntigliose.

Però, giacché ne stiamo discutendo, credo sia buona cosa aggiungere che dopo il segno di croce andrebbe recitato il Credo (Simbolo degli Apostoli), in corrispondenza del grano dopo il Crocifisso; a seguire, tre Ave, per l'aumento della fede, della speranza e della carità (i tre grani isolati dopo il Crocifisso); subito dopo il Pater del Primo mistero. Questo è almeno quello che ho appreso col tempo, io che ne sapevo poco e male. Non so se ho imparato cose sbagliate; in quel caso farebbe bene a correggermi. Io quindi non sarei favorevole a facilitare il compito del neofita: costui si applichi, se davvero vuole recitare questa preghiera più che unica donataci dalla Vergine.

Inoltre non credo sia eccessivamente difficoltoso intendere una breve enunciazione del mistero in lingua latina. Se ad esempio dico "Crucifixio et Mors", immagino che ciò venga compreso anche da chi non è un Paratore.

Mi dispiace per i problemi di salute di cui non sapevo; la sua voce è piacevole da ascoltarsi ugualmente.

Fuori tema, ma non troppo: anch'io ho trovato, con mia grande sorpresa, la fila al seggio (sara per l'adesivo, che rallenta le procedure?). Voglio comunque sperare che questo "Rosario per l'Italia" trovi risposta da parte di Chi davvero ci può aiutare.

Rinnovo le mie scuse per le osservazioni fatte e vi ringrazio tutti per questa bella iniziativa di preghiera.

mic ha detto...

Non so se ho imparato cose sbagliate

Non ha imparato cose sbagliate. Ricordavo il Credo; ma è venuto fuori il mio quotidiano venir meno ad alcune 'regole'.
Credo tuttavia che l'essenziale sia il Santo Rosario così com'è nel mirabile triplice susseguirsi delle decine dalle quali scoccano come frecce ardenti le preghiere che sono il principale respiro del nostro spirito. Il resto è un corollario che può essere anche ulteriormente arricchito.

Anonimo ha detto...

Esiste un libretto, scaricabile in formato pdf su unavox.it, preghiere - strumenti - canti, con il rosario in latino e tutte le spiegazioni necessarie.
Ale.