mercoledì 22 novembre 2017

Chiese sempre più deserte

Commento a questa notizia : "Papa Francesco, il risultato sconfortante: crollo dei fedeli a messa negli ultimi quattro anni"

La causa? Per i progressisti è l'ostinarsi a voler restare cattolici.
Nonostante le aperture, le accoglienze, il non giudicare, il compromesso con i protestanti, gli agnostici, gli atei, nonostante la simpatia, la propaganda mediatica e un culto quasi idolatrico, nelle chiese c'è sempre meno Chiesa. Mi sorge un dubbio: ma se l'obiettivo non era quello d'incentivare il ritorno ad una pratica religiosa, nessuno si sta chiedendo a cosa si mira?
Se il popolo che era rimasto sta diventando latitante, e quello che si era allontanato si allontana sempre di più, evidentemente c'è un fallimento o di metodo o di identità. Il mondo si riconosce nel Papa, ma non nella Chiesa. Storie già vissute negli anni settanta, quando cominciò la diaspora. Allora si diceva: cloro al clero... ci si riconosceva in Cristo e non nei preti. Ecco... gli anni settanta sembrano nuovamente arrivati, peccato che oggi non facciano più neanche riferimento a Cristo. Non si riconoscono più neanche in Lui, ma solo in Bergoglio: "unico e vero leader della sinistra mondiale" (Cit.). E tra i cattolici sono ancora molti quelli che sono convinti che la Chiesa non ha alcun problema e che, semmai, il problema sta nei fedeli e clero cattolico che rallentano ed ostacolano la rivoluzione di Francesco. Che croce sti cattolici, ma perchè devono essere così refrattari e reazionari? Trovata forse la causa di questo nuovo e imponente defilarsi dalle Chiese: la colpa è la loro, dei cattolici... ma guardateli come sono brutti, sporchi, cattivi e fuori dal mondo. (Don Mario)

53 commenti:

irina ha detto...

E' morto Totò Riina, molto abbiamo letto, in questi giorni, sulla mafia di cui lui è stato un rappresentante di spicco.

Di mafia in mafia si è guardato alle mafie di destra, alle mafie di sinistra.Sappiamo quindi che ogni mafia ha il suo aum aum.

Noi Cattolici abbiamo la nostra mafia, quella di San Gallo, che ha consegnato il pacco bomba, a tutti. Sappiamo ora quindi che la mafia usa esplosivi. Si spera che accada come al compagno Romeo, cito a memoria da un epigramma del '68, che non sapeva andare in corteo e si fece la molotov addosso.

Anonimo ha detto...

Il Santo Padre è tanto ingenuo, buono, amoroso, ecologico, sembra una reincarnazione del Gesù storico o di Nelson Mandela...Oggi la gente con internet è più cosciente che mai e per questo lo ama e odia i farisei rigoristi, che con i milliardi dei tesori segreti del Vaticano manipolano le masse.

Alex da roma ha detto...

Cara Mic un messaggio per sua Eminenza Reverendissima Card Burke.

Eminenza, volendo tornare al tema di AL, lei pensa che questo sia il solo problema è che anche se venissero accolti i suoi Dubia, tutto tornerebbe a posto? Non ci accorgiamo di cosa Bergoglio stia facendo, nel silenzio generale dei cardinali vescovi e sacerdoti? Perchè chi ha responsabilità e autorità nella Chiesa Cattolica ancora tace e si nasconde dietro la prudenza o l'obbedienza? Se tacerete grideranno le pietre! Le sfugge forse che Bergoglio ha eliminato, lentamente ed inesorabilmente dal suo pontificato, IL CULTO AL DIO EUCARESTIA, L’ADORAZIONE…. Certo, voi direte che per la Festa del Corpus Domini egli c’è, per la benedizione finale…. Senza dubbio Francesco non è ingenuo, è un gesuita modernista, i primi ad eliminare la GENUFLESSIONE durante la Messa negli anni ’70… perciò manterrà sempre una visibilità cattolica, ma guardate bene alla Festa del Corpus Domini, l’unico momento in cui un Papa, insieme al suo Clero romano, e ai suoi fedeli, poteva adorare pubblicamente Gesù Ostia-Santa, gli altri Pontefici non fecero questa processione (avviata dal 1300) per farsi notare o perché ritenevano di doversi far vedere… piuttosto VEDERE UN PAPA IN GINOCCHIATO DAVANTI L’EUCARISTIA, in processione in mezzo al popolo, era la garanzia di una testimonianza efficace alla Presenza Reale. Il non volerlo fare, è gravissimo ed è sintomo di falsa umiltà e nasconde altre malcelato intenzioni..

Non le sarà sfuggito inoltre che Bergoglio ha eliminato dai suoi incontri apostolici, in Italia e all’estero o alle famose Gmg – con i giovani e non – l’Adorazione Eucaristica….

Non le sarà sfuggito che Bergoglio ha eliminato IL GIOVEDI’ SANTO LA MESSA IN COENA DOMINI, ossia, la Messa c’è ma l’adorazione è all’uomo, non a Gesù.

Non le sarà sfuggito che nel sito Vaticano è stato pubblicato un elenco tratto dalle attività UFFICIALI del sommo Pontefice, dal quale risultò che:

– Abolita la Messa pubblica del Pontefice, per la Solennità dell’Assunta al Cielo il 15 agosto;
– abolita l’Adorazione Eucaristica con il Pontefice durante le visite apostoliche o le GmG, negli incontri con i giovani;
– imposti alla Chiesa i Primi Vespri per il Creato del primo settembre, alla presenza del sommo Pontefice;
– aboliti i Primi Vespri di Avvento alla presenza del sommo Pontefice;
– abolito il saluto al Santissimo Sacramento da parte del sommo Pontefice, durante le visite alle Chiese;
– abolita l’Adorazione Eucaristica durante gli incontri religiosi in piazza San Pietro. Durante l’Anno del Giubileo della Misericordia non è stata fatta una sola adorazione al Santissimo, pubblicamente;
– abolita la presenza del sommo Pontefice all’unica Processione pubblica romana del Corpus Domini, quando i Papi in passato, prigionieri nella Città del Vaticano, si limitavano a farla nella Piazza, pur di non far mancare ai fedeli questa preziosa testimonianza: Pietro, umilmente in ginocchio, davanti al Re dei re.

Sua Eminenza avrà anche notato che dall’abolizione, AVENDO GENERATO UN VUOTO, lo si sta riempiendo IMPONENDO MENSE PER I POVERI…. il caso di Bologna è stato il primo gesto eclatante...

In realtà stiamo assistendo ad una novità: nella Messa l’Eucarestia è una teofania e non più transustanziazione, il tutto all’interno di una cornice che ha del grottesco “i 500 anni” di Lutero, il più grande TRUFFATORE ED ERETICO, INGANNATORE…

Visto e considerato quanto sopra, Eminenza Reverendissima, non le pare che si stia ancora aspettando troppo a GRDARE dai tetti? non pensa che sarebbe ora di denunciare pubblicamente tutti coloro che nemici di Cristo e della Vera Chiesa vogliono cancella re il Cattolicesimo, la Santissima Trinità e la Santa EUCARESTIA? Eminenza tremo per lei perché è lei che davanti a Dio, come consacrato e come principe della Chiesa ha il dovere di parlare chiaro, e non solo su AL, soprattutto perchè il Signore le ha fatto vedere chiaro quello che non va. che il Signore la guidi e la illumini nelle sue scelte. Cordialmente

Luisa S. ha detto...

Non si capisce più se il modo è così perché la Chiesa ha perso se stessa o la Chiesa è così perché il mondo sta andando a catafascio e la Chiesa è presa nel vortice di questa dissoluzione.
Posto il link dell'art. di Maurizio Blondet

https://www.maurizioblondet.it/scoperta-ce-la-mafia-anche-al-liceo-virgilio-roma-peggio-quella-degli-spada/

L'articolo è interessante, come sempre, ma quello che più fa riflettere è il dialogo, nei commenti, fra una studentessa dello stesso liceo e altri commentatori. A parte la prosa, sgrammaticata, la costruzione delle frasi, senza capo ne coda, quello che mi ha colpito è questo continuo ripetere che sono tutte falsità, che gli adulti non capiscono, che i media distorcono tutto. Insomma tutta colpa degli altri. Non una parola sul livello dell'insegnamento, sui contenuti di quello che viene insegnato, sul tipo di rapporto educativo che esiste fra i docenti e gli alunni. Non si accorge che quello che dice conferma il contenuto dell'articolo, i ragazzi non hanno guide, i pochi (pochi) prepotenti faranno comunque carriera se hanno alle spalle famiglie importanti, gli altri staranno al palo.
Ma già una volta i docenti erano fascisti, oggi sono comunisti e tutto va per il meglio.

Anonimo ha detto...

Il mio parroco dice che sono i cardinali reazionari che fermano la primavera della Chiesa ostacolando l'azione riformatrice di papa Francesco...

Anonimo ha detto...


Un ecclesiastico (cardinale, vescovo, sacerdote) che accetta in tutto il Vaticano II e la Messa Novus Ordo, cui si attribuisce ormai il significato di essere celebrazione della Risurrezione del Signore, nella Festa e nella Gioia, nel libero sfogo della creatività liturgica, non può capire i problemi posti da "Alex", non li vede nemmeno.

gianniz ha detto...

E' stato così anche per i protestanti. Ora, che stiamo diventando cattoluterani ne condividiamo i frutti!
Inquini la dottrina e l'albero muore poco a poco.

Luisa ha detto...

Vi ricordate dei turiferari inebriati dall`arrivo del "salvatore" di una chiesa ammuffita, che soffocava ripiegata su se stessa?
Tutti inneggiavano esaltati all`aria fresca, alla boccata d`aria pura che portava il loro idolo, Jorge Bergoglio, tutti, mentendo e sapendo di mentire, ci parlavano di code ai confessionali, di chiese di nuovo piene, di masse che tornavano alla pratica della fede o si convertivano...mentivano e le loro menzogne cozzano quattro anni dopo contro la realtà ma non vedremo nessuno ammetterlo, sono troppo occupati a tempo pieno ad esaltare il leader che, in assenza di essere un leader spirituale, è il capo politico cosi tanto amato dal mondo.

Sottoscrivo il commento di Alex.

Luigi Rmv ha detto...

Infatti anonimo 11.44, Bergoglio rappresenta una primavera dopo duemila anni di inverno, un era glaciale di durata geologica.

E i conti tornano:
"il mondo si riconosce nel Papa, ma non nella Chiesa", come ben evidenziato nell'articolo.

Questo è il nocciolo del problema, la gran parte dei cattolici condivide questo pregiudizio falso come Giuda e il papa lo ha praticamente reso un dogma della nuova Chiesa.
Ogni modifica della dottrina è giustificata, perché tutto il magistero precedente ha insabbiato il 'vero' cristianesimo.
È l'alibi di tutti gli alibi.

Anonimo ha detto...

Quello che a tanti frequentatori di questo blog è apparso chiaro fin dalla cassazione della Missa in Coena Domini del 2013 ora, anche grazie alla benemerita azione di siti internet come questo, comincia ad essere compreso da molti. La Chiesa Cattolica entro il 2017 non esisterà più. E questo più che Bergoglio lo ha decretato ufficialmente in questo anno una gerarchia che ha accettato e, tacendo, si è assunta la responsabilità di partecipare al progetto. L'unico che, sono convinto non avrebbe taciuto, sarebbe stato Caffarra. Ma evidentemente Dio aveva altri progetti e lo ha risparmiato. Sono almeno tre anni che, con altri amici, stiamo lavorando all logistica sul territorio per il salvataggio e la conservazione di Santa Romana Chiesa. La risposta dei sacerdoti è buona. E' attraverso tanti di loro, in numero probabilmente superiore alle aspettative, che la Chiesa di Cristo non sarà soppressa e comincerà finalmente una nuova espansione. Anche il problema del reperimento luoghi di culto degni sembra superabile. La scommessa difficile, ma a questo punto improcrastinabile, è quella di riuscire ad istituire formalmente una GERARCHIA COMPLETAMENTE NUOVA. Sarà il tremendo lavoro da compiere nel 2018. Vedo già molte vesti stracciate.... Poco male, basterà il francobollo che sostituisce la SS Vergine e S.Giovanni con Lutero e Melantone a provare chi è eretico e scismatico.
Maurizio

tralcio ha detto...

Penso che a questo punto ciò che ci chiede il Signore è questo:
STARE FERMI AL PROPRIO POSTO E ZITTI.
E' talmente smaccata la protervia, la falsità e l'inadeguatezza di chi "dirige" in modo inopportuno la barca della Chiesa, che se ciò viene permesso significa che deve succedere.
La Vergine Maria, che non fuggì ne' tradì, non organizzò proteste durante il venerdì santo.
Se quel che attendiamo in terra è il regno dei cieli che è il regno di Cristo re, allora perché venga quel regno sia reale per noi, qui sulla terra, per ereditarlo integro, è necessario essere miti e utilizzare il talento ricevuto (la fede) non per vincere secondo il mondo e i suoi metodi, crassamente usati da chi sta usurpando e falsamente profetizza.
STARE FERMI AL PROPRIO POSTO E ZITTI facendo, almeno noi, la volontà di Dio, adorando Dio, tenendoLo al centro, fidandoci totalmente di Lui, sicuri che sarà Lui ad agire.
Questo non significa assecondare o favorire l'andazzo: significa anzi portare la croce, con umiltà, rinnegando noi stessi. Significa parlare nella lingua dei padri, come la madre maccabea, per suggerire ai figli di non assecondarsi all'ellenizzazione di Antioco Epifane.
Significa STARE AL NOSTRO POSTO, ZITTI. Questo indispone molto il nemico ed educa noi a non metterci sullo stesso piano, usando i suoi stessi sistemi.

Luisa ha detto...

Terza catechesi del papa sulla Messa:

"La Messa è il memoriale del Mistero pasquale"

Un passaggio:

"Questo è la Messa: entrare in questa passione, morte, risurrezione, ascensione di Gesù; quando andiamo a Messa è come se andassimo al calvario, lo stesso.
Ma pensate voi: se noi nel momento della Messa andiamo al calvario – pensiamo con immaginazione – e sappiamo che quell’uomo lì è Gesù. Ma, noi ci permetteremo di chiacchierare, di fare fotografie, di fare un po’ lo spettacolo? No! Perché è Gesù! Noi di sicuro staremmo nel silenzio, nel pianto e anche nella gioia di essere salvati.
Quando noi entriamo in chiesa per celebrare la Messa pensiamo questo: entro nel calvario, dove Gesù dà la sua vita per me. E così sparisce lo spettacolo, spariscono le chiacchiere, i commenti e queste cose che ci allontano da questa cosa tanto bella che è la Messa, il trionfo di Gesù.


http://www.lanuovabq.it/it/la-messa-e-il-memoriale-del-mistero-pasquale

Anonimo ha detto...

Deo gratias!!!

Anonimo ha detto...

Il problema siete voi e quelli come voi (correctiofilialis).
Ancora credete che per salvare la gente siano necessari i sacramenti ed i riti!!!

Non proponete (e non fate) NULLA a livello di evangelizzazione, e vi attaccate a riti e tradizioni che sanno di setta!!!
Il Papa ha una visione spettacolare della situazione...e se le chiese sono sempre più vuote é un bene enorme sopratutto perché si stanno svuotando da gente clericale come voi per riempirsi di CRISTIANI veri.....

Tu figurati poi se il Papa ascolti gente al livello della guerini....ma per favore.
Giuliano

Anonimo ha detto...

https://it.aleteia.org/2017/09/12/nahed-mahmoud-metwalli-san-paolo-egiziana/

irina ha detto...

La nuova Repubblica: perché il giornale cambia
La Repubblica 13 h fa

https://news.google.com/news/video/spkXMd8UF0Q/
dkhC8kIO596NamMiUS8oTjkJ40qjM?hl=it&ned=it

Non sarebbe male che qualcuno comprasse,di tanto in tanto, questo quotidiano con la nuova impostazione illustrata da Calabresi nel video che ho riportato.
Mia impressione del momento: i linguaggi si vanno assimilando,le differenze sembrano sfumare. Si richiede sempre più maggiore attenzione per individuare i 'buchi-bachi'. E si evidenzia la necessità di memorizzare(parlo per me che mi tedio davanti alla solita minestra quotidiana) per non perdere il filo e mettere insieme trama(orizzontale) ed ordito(verticale) secondo Verità.

Dorotea su Fb ha detto...

A proposito di terza catechesi sulla Messa:

ALLELUIA anche se non parla di transustanziazione, però oggi ha parlato della Messa come è di SACRIFICIO E DI CALVARIO rimproverando le messe "spettacolo" manca ancora, tuttavia, la comprensione della Messa in quanto ESPIAZIONE E SUFFRAGIO, ma le catechesi sono appena iniziate e per la prima volta non cita se stesso, ma il Catechismo.... Il fatto è che quando Francesco dice qualcosa di cattolico, io tremo perchè il giorno dopo arriva la frase non cattolica... vabbè, ad ogni giorno basta la sua pena...

Anonimo ha detto...

Rimane però da capire come questa catechesi si concili con la cena protestante che vogliono rifilarci

Anonimo ha detto...

"Possiamo pregare da soli e se, mentre diciamo il Padre nostro, ci addormentiamo, come faccio io, al Signore piace lo stesso"ipse dixit, e a provare a stare in silenzio e per un bel po' dovrebbe cominciare lui, ne gioveremmo in tanti. no comment.

Gederson Falcometa Zagnoli Pinheiro de Faria ha detto...

Oggi sempre se ripete che i protestanti non possono più essere considerati eretici formale. Il movimento ecumenico se basa sull'una certa comunione tra cattolici e protestanti, dove se osserva molti cattolici diventando o al rischio di diventare protestante. Quindi:

I cattolici che sono diventati protestanti attraverso il movimento ecumenico non diventano degli eretici formali? E gli altri non hanno anche il rischio di diventarlo? Perchè non se giudica più la perrinacia ?

irina ha detto...

Qualcuno scrisse, un giorno, nei commenti, che Paolo VI parlava a destra e lavorava a sinistra. Deve essere dunque una tecnica (del male) consolidata e dagli ottimi risultati: chiunque, da sinistra, ha criticato il suo dire ha avuto ragione, chiunque, da destra, ha criticato il suo fare ha avuto ragione e viceversa per chi l'ha lodato; nel mentre lui è rimasto, realmente, inattaccabile da destra e da sinistra. Ora questi son tutti figli suoi e di tutti quelli come lui che hanno praticato e insegnato questo metodo 'diretto' 'sì sì, no no' per intenderci. Quindi non prendiamocela col povero Bergie che questa lezione l'ha imparata proprio a dovere. Attendiamo le prossime catechesi senza però stracciarci le vesti quando la frittata sarà rivoltata sapientemente. Semplicemente riconosceremo la tecnica dell'alternanza destra, sinistra applicata l'una i giorni pari, l'altra i giorni dispari.

Metodio ha detto...

Le Chiese si iniziarono a svuotare non appena il banchetto montiniano prese il posto della Santa Messa Tridentina.

A questo proposito, segnalo a tutti il seguente video, tratto dal film "Il Conflitto" (1973):

https://www.youtube.com/watch?v=GfBFs_WYp3w

Non stracciatevi dunque le vesti se sotto Bergoglio il numero di coloro che vanno a messa è sceso da 2 a 1; riflettere piuttosto sul motivo per cui, non appena entrò in vigore il Novus Ordo, tale numero passo da 100 a 2.

Anonimo ha detto...

giuliano delle 13.18: l'apostata?

Anonimo ha detto...

"Possiamo pregare da soli e se, mentre diciamo il Padre nostro, ci addormentiamo, come faccio io, al Signore piace lo stesso"ipse dixit...

Egli non sa perché è ignorante, che anticamente la letteratura ascetica vedeva nel monaco che si distrae o che si addormanta durante la preghiera un uomo tentato dal demonio.
Anticamente distrarsi o addormentarsi era tentazione del Maligno. Oggi B. pensa che a Dio piace lo stesso...
Oltre ad essere antiascetico è, come spesso oramai si dice, aliturgico...

Pietro C. ha detto...

"Ancora credete che per salvare la gente siano necessari i sacramenti ed i riti!!!"

I sacramenti sono istituiti da Cristo ed è attraverso il sacramento del battesimo che si entra nella Chiesa. Non sapere questo è da ignoranti. La preghiera nella sua forma rituale e simbolica è necessaria come il nostro respiro, secondo l'ascetica tradizionale. Bisogna essere rinoceronti per non riconoscerlo o semplicemente atei.

"..e se le chiese sono sempre più vuote é un bene enorme sopratutto perché si stanno svuotando da gente clericale come voi per riempirsi di CRISTIANI veri....."

I cristiani veri sono quelli che pregano e frequentano i sacramenti. Se le Chiese si svuotano stia pur certo che NON si riempiono perché la gente a cui pensa lei si sente già giustificata e se ne sta in panciolle in casa tanto hanno chi addormenta loro la coscienza, se il riferimento supremo per un uomo è oramai solo quella...

Giuliano, lei parla come un ateo o forse lo è? E allora che scrive qui a fare?

Anonimo ha detto...

Adesso le Chiese torneranno a riempirsi con l'ammissione alla Comunione dei divorziati risposati,con le donne ammesse al sacerdozio e
con la presenza dei luterani e dei massoni.

Anonimo ha detto...

Per l'Anonimo delle 13,06, potrebbe spiegare, come meglio crede, come sta operando sul territorio e se questo è replicabile su altri? Grazie
Stefano

Alfonso ha detto...

"Tu figurati poi se il Papa ascolti gente al livello della guerini....ma per favore."

Cari amici, non sentitevi feriti nell'onore, ma rideteci sopra. Invito a considerare il commento di Giuliano (nome di per sè emblematico di apostasia, scelto di proposito!) come una "parodia ironica" in risposta a quelle espressioni da noi commentate lunedì scorso: "Papa Francesco sta rivoluzionando la Chiesa tornando alle radici. La storia l'aveva rivoltata e il Papa la rivolta di nuovo. Il cristianesimo non è una dottrina da imparare a memoria ... ."
A riguardo del "crollo dei fedeli a messa negli ultimi quattro anni", sappiamo che in Italia, già agli inizi degli anni cinquanta del secolo passato, "nemmeno il 20% della popolazione totale assiste (va) alla messa nelle feste di precetto". I numeri sono poi peggiorati, ma ci sarebbe bisogno delle indagini di un novello Introvigne per sapere con precisione qual'è l'attuale andazzo nella Chiesa, quella che una volta tutti, sia gli amici che i nemici, definivano "cattolica"!

Alex da roma ha detto...

.....Al di sopra del papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica. L’enfasi sull’individuo, a cui la coscienza si fa innanzi come supremo e ultimo tribunale, e che in ultima istanza è al di là di ogni pretesa da parte di gruppi sociali, compresa la Chiesa ufficiale, stabilisce inoltre un principio che si oppone al crescente totalitarismo e che distingue la vera obbedienza ecclesiale da una tale pretesa totalitaria”
Joseph Ratzinger

(questo brano di Ratzinger è tratto dal suo commento alla “Gaudium et Spes”, numero 16, che dice Ratzinger, con il Concilio Vaticano II, è proprio sulla linea di Newman)

Alex da roma ha detto...

i nemici di Cristo, consapevoli dell’ importanza della Santa Eucaristia (o Santa Messa) la vogliono eliminare perché, eliminata la Messa, viene eliminata la presenza viva e vera di Gesù tra di noi e restiamo così in balia di Satana, quel Lucifero che molti di loro adorano come dio. Ma a Dio non la si fa, e con Lucifero si sta decisamente molto male, perché trasmette a ciascuno dei suoi adepti il suo odio contro Dio, contro l’ uomo e contro tutto il creato. Anche l’ esistenza degli Angeli ribelli, i diavoli, è verità di fede cattolica e lo vediamo attorno a noi quanta cattiveria e odio sta sprigionando l’ uomo che ha rinnegato il suo vero Dio che è Padre, Figlio e Spirito Santo.

Visti i tempi apocalittici che stanno avanzando e anche di apostasia, come contemplato perfino nel Catechismo della Chiesa Cattolica n. 675/76/77, gli esperti raccomandano tre cose:

Costituire in ogni città dei “piccoli gruppi” di laici con quei pastori fedeli che non vogliono far parte dell’abominio della desolazione annunziato dal profeta Daniele, ma vogliono seguire Gesù con eroismo, come ai tempi delle persecuzioni dei primi cristiani, al limite anche clandestinamente.

Conservare gelosamente anche nascosti, tutti i testi liturgici, messali, breviari, catechismi, ecc. anche nel caso che venga imposto di eliminarli per fare spazio ai nuovi testi.

Si raccomanda inoltre, qualora non ci fosse la possibilità di partecipare alla vera Messa, di non andare affatto a quelle ecumeniche, cercando invece di supplire con la recita di più Rosari durante il giorno e con Comunioni Spirituali. Il Signore che legge nei cuori, ne terrà conto.

Marisa ha detto...

Povero Giuliano.
Apri gli occhi finché sei in tempo.
Con affetto.

Silente ha detto...

Fuori argomento. Talvolta vi infliggo i miei consigli librari. Stavolta il mio è uno "sconsiglio": ho malauguratamente acquistato un libercolo titolato "Sedevacantisti scribacchiato da tal Francesco Antonio Grana, che si autoaccusa nella quarta di copertina di essere "vaticanista de Il fatto quotidiano". Come un cattolico possa collaborare con un fogliaccio di ultrasinistra non mi è chiaro, ma tant'è. Il titolo del libro, più che un titolo, è un'invettiva che accomuna tutti coloro che l'autore ritiene essere nemici del regnante Pontefice, da Socci a Burke, agli altri 3 cardinali dei dubia, a monsignor Negri, a monsignor Olivieri, ai lefebvriani. Accusa velatamente persino il Cardinal Mueller, notoriamente progressista. Curiosamente, invece, l'autore ignora i "veri" sedevacantisti. Il libercolo è un pot-pourri in cui l'autore tutto mischia: dai preti pedofili alle spese casalinghe del Cardinal Bertone, dai Vatileaks ai festini in Vaticano, il cui fine è una difesa ad oltranza del suo amato Bergoglio. Le ricostruzioni sono vergognose per le falsità e le calunnie: la narrazione dell' affaire Ordine di Malta è una menzogna dopo l'altra e così quella relativa all'azione del Cardinal Burke in merito ai Dubia.
Se vedete questo libro, evitatelo. Tra l'altro, la sconosciuta casa editrice è la Tau che si definisce, nel suo sito, "cattolica".
Significativo è che il libro campeggiava in posizione d'onore nello scafale "Religione" nella libreria "Vita e Pensiero" in Università Cattolica. Povero Padre Gemelli, come hanno ridotto la tua Università!

Anonimo ha detto...

Caro amico, hai ragione. Mi permetto che le parrocchie più oscenamente moderniste, che organizzano i pranzi alla bolognese secondo Bergoglio, almeno nella mia città, Genova, sono quelle più ricche e snob. I poveri ed i migranti sono un affare d'oro per i traffichini ed i miei concittadini cosi schifiltosi e poco aperti umanità, si tuffano a pesce. Nella mia parrocchia, una delle più ricche e "ben frequentate" della città, sono alle prese con questi traffici alla grande. Nella fila per fare la Comunione, ci sono almeno tre pregiudicati per concussione e peculato ogni domenica....che ipocriti finti pietosi all' argentina!!!

Luigi Rmv ha detto...

Giusta osservazione, anonimo 16.50.
Altri due insegnamenti opposti al Vangelo.
1.Bergoglio insegna che "Possiamo pregare da soli", come se fosse un'eccezione, magari introdotta da lui.
Invece è la situazione più frequente, connaturale al pregare incessantemente e molto apprezzata dal Padre, come insegna il Signore Gesù:
"Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà".(Mt 6,1-6, 16-18)

2. Secondo Bergoglio, al Signore piace se ci addormentiamo durante la preghiera.
Dimentica l'insegnamento e l'ammonizione del Signore Gesù agli apostoli nel Getsemani agli apostoli addormentati:
"40 Poi tornò dai discepoli e li trovò che dormivano. E disse a Pietro: «Così non siete stati capaci di vegliare un'ora sola con me? 41 Vegliate e pregate, per non cadere in tentazione. Lo spirito è pronto, ma la carne è debole».
E' cosi' evidente!
Ma il papa, come al solito, insegna il contrario, che al Signore piace lo stesso.
E questo 'tarocco' passa per il 'vero cristianesimo' scoperto dalla Bergoglio & C.
Che disastro quotidiano!

Anonimo ha detto...

Ma le Chiese ora si riempiranno di gai Gay benedetti nel loro amore carnale e luterani vari con le loro pastoresse.
Non penseremo mica che il pienone si faccia solo a San Petronio con i WC chimici per i musulmani!

Anonimo ha detto...

Il 4 gennaio 1992,il veggente delle tre fontane,Bruno Cornacchiola,in una visione,vede i fedeli combattersi l'un l'altro,la Madonna gli dice:i cristani si combattono perche' non hanno piu' un capo che li guidi.
Apparizioni alle Tre Fontane

Angheran70 ha detto...

I Sedevacantisti sono contenti del libro di Grana, perchè si compiacciono che il termine stesso sia stato finalmente sdoganato nell'era post conciliare (F.Cekada). Il pontificato di Bergoglio è una manna per loro, dato che l'intento è quello di allontanare quanti più fedeli dalla Chiesa con le solite motivazioni. Capisco la delusione di chi pensava di trovarvi una rassegna di duri e puri , mentre per lo più l'obiettivo del libro sono i "normalisti" di scuola ratzingeriana e l'inventore della teoria dei due papi.

Angheran70 ha detto...

"E' talmente smaccata la protervia, la falsità e l'inadeguatezza di chi "dirige" in modo inopportuno la barca della Chiesa, che se ciò viene permesso significa che deve succedere".

No, è inevitabile che succedano scandali , ma guai all'uomo ecc. ecc.
Di fronte a talune esternazioni vi può essere la tentazione del "tanto peggio tanto meglio"
secondo la convinzione che tutto sia finito col Concilio (speculare a quella di coloro che credono che tutto sia iniziato solo da esso).

Il compito del fedele è rimanere tale, non inventarsi combriccole alternative (ce ne sono già troppe) magari sulla scorta di dubbie rivelazioni.

Angheran70 ha detto...

A riguardo del "crollo dei fedeli a messa negli ultimi quattro anni", sappiamo che in Italia, già agli inizi degli anni cinquanta del secolo passato, "nemmeno il 20% della popolazione totale assiste (va) alla messa nelle feste di precetto".

Non è affatto vero, basta andare a un decennio fa e siamo ad oltre il 30%.
L'articolo riprende la stima Istat della scorsa estate.
Il crollo da un terzo a un quarto è un fenomeno molto recente, nascosto dal frastuono delle celebrazioni mediatiche.

fabriziogiudici ha detto...

È uscito ancora un altro libro di Francesco. È una specie di bombardamento a tappeto. Sul Corriere è stato pubblicato uno stralcio; accanto a cose corrette, come il senso della vergogna di Pietro e del buon ladrone, il fatto che Satana è una persona e con lui non si dialoga, Francesco torna alla carica con la sua ossessione para-apocatastatica, per cui Giuda si è salvato. Ovviamente, visto che appigli teologici non ce ne sono, ripete ossessivamente lo stesso argomento, quello del capitello della basilica di Vezelay, dove secondo lui sarebbe raffigurato il Buon Pastore che si carica il cadavere sulle spalle: addirittura con un "sorriso complice". A parte il fatto che l'arte sacra segue il Magistero e non viceversa, e l'arte sacra non è inerrante, per cui non è affatto impossibile che esistano opere d'arte sacra non ortodosse, la questione è già stata affrontata da Socci e Daoudal:

http://yvesdaoudal.hautetfort.com/archive/2016/06/20/francois-et-vezelay-5817364.html

Guarda caso, colui che iniziò a sostenere l'interpretazione citata del capitello - in contrasto con quella di tutti gli altri esperti d'arte medievale - fu un teologo eretico, Eugen Drewermann.

Marisa ha detto...

Purtroppo c'è poco da dire Deo Gratias, considerato il pulpito, perché domani o fra due giorni al più tardi arriverà la fase gelata della doccia scozzese.
Poi di nuovo quella bollente, e via alternando senzq fine come il pendolo...

Anonimo ha detto...

Perché non dite delle catechesi del papa sulla Messa che sono perfettamente ortodosse, invece di ipotizzate messe ecumeniche e quant' altro? Intanto ora il papa parla rettamente della messa. Le altre sono ipotesi. Io non amo Bergoglio, ma tacere su queste catechesi mi sembra malafede

Anonimo ha detto...

Un due tre ...simsalabìm
https://samnytt.se/ny-genuskorrekt-kyrkohandbok-gud-ska-inte-langre-kallas-han-eller-herren/

Sacerdos quidam ha detto...

Le catechesi di Papa Bergoglio sulla Messa sono iniziate quando le voci sulla commissione segreta da lui incaricata di elaborare una nuova 'messa ecumenica', stavolta non solo illecita ma anche invalida, erano diventate troppo diffuse ed insistenti.
Ed erano voci di persone professionalmente qualificate (Tosatti, ad esempio) con informatori affidabili in loco, dunque molto pericolose.
Se poi vi aggiungiamo alcune uscite pubbliche del Grillo ciarlante, indicato da quelle 'voci' come un membro autorevole di quella commissione o gruppo di lavoro che dir si voglia, ecco che la situazione rischiava di farsi davvero esplosiva.

La sostanziale ortodossia di queste catechesi, di per sè davvero strana ed in contrasto con tutto il resto del 'bergoglianesimo', sembra dunque diretta a tranquillizzare e calmare le acque, per permettere al suddetto 'gruppo di lavoro' di portare avanti la sua opera senza troppi problemi.
Vorrei sbagliarmi, ma ho l'impressione che le cose stiano così.

Luisa ha detto...



"
Perché non dite delle catechesi del papa sulla Messa che sono perfettamente ortodosse, invece di ipotizzate messe ecumeniche e quant' altro? Intanto ora il papa parla rettamente della messa. Le altre sono ipotesi. Io non amo Bergoglio, ma tacere su queste catechesi mi sembra malafede!? "


!?!

E se invece di criticare il blog lei lo leggesse con attenzione?
Se lo avesse fatto avrebbe visto che tutte le catechesi del papa sono state da subito riportate e anche commentate.

Luisa ha detto...

Ancora sull`ultima catechesi del papa qui il commento di Roberto di Mil:

http://blog.messainlatino.it/2017/11/papa-francesco-la-messa-e-il-memoriale.html

Penso che siamo in molti a condividerlo, se non si soffre di amnesia come non essere come minimo sorpresi dalle parole di Bergoglio che sono in palese contrasto con altre sue parole e azioni?
L`ipotesi di Sacerdos quidam non è da escludere, purtroppo direi.

mic ha detto...

Anonimo 12:52
Mi chiedo come si possa essere così ciechi.
A giudicare dal Magnum Principium, dall'intercomunione con i luterani et alia che abbiamo visto e denunciato fino all'estenuazione, quelle della catechesi sono solo parole...
È vero che la vera Messa rinnova il sacrificio di Gesù ma sicuramente ciò non è così evidente nella messa riformata da Paolo VI né nella creatività e contaminazioni che consente. E sono troppi i fatti che smentiscono le parole...

fabriziogiudici ha detto...

Come altri hanno già sottolineato, le buone omelie del Papa non sono state censurate. Ma, come altri hanno già sottolineato, dopo quasi cinque anni di pontificato ci sono validi motivi per preoccuparsi, visto che un conto sono le parole (peraltro spesso ambigue), un conto i fatti, quasi sempre in contrasto con le parole, intendo quelle buone. Questo vale per tutti i campi: p.es. recentemente abbiamo sentito Francesco parlare contro l'aborto e sull'eutanasia - in questo caso, con notevoli ambiguità anche nel discorso - e la Santa Sede ha persino avviato una procedura disciplinare (per ora senza risultati) contro un ordine religioso belga che pratica l'eutanasia nei propri ospedali; tutto molto bello, ma nel frattempo in Vaticano nei convegni pullulano abortisti della peggior risma, e si discute su come "conciliare" varie esigenze, a proposito dell'eutanasia, proprio facendo riferimento ai paesi nordici. Per questo, se è vero che la "messa ecumenica" allo stato attuale è solo un'ipotesi, è ragionevole preoccuparsi che le belle parole servano proprio da schermo a quanto si sta preparando.

All'anonimo qui sopra suggerisco la lettura di un'omelia di Sant'Agostino, commento a questo passo di Giovanni:

Come avete udito che deve venire l'anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi. Da questo conosciamo che è l'ultima ora. 19Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri. [...]

http://www.augustinus.it/italiano/commento_lsg/omelia_03.htm

Se tutti fossero interrogati, tutti a una sola voce proclamerebbero che Gesù è il Cristo. Ma tacciano le parole e si interroghi invece la vita. Se nella Scrittura saremo capaci di scoprire un solo passo in cui è detto che si può negare non solo con la bocca ma anche coi fatti, troveremo allora molti anticristi che professano Cristo con la bocca ma si sono staccati da lui a causa dei loro costumi. [...] Ecco dove sono gli anticristi: chiunque nega Cristo coi fatti, è un anticristo. Non mi fermo a sentire le sue parole ma guardo come vive. [..] Colui che confessa Cristo colla bocca e lo nega coi fatti è un anticristo peggiore degli altri. Egli è un menzognero, perché dice diversamente da quel che fa.

Ovviamente invito ad una lettura integrale di tutto il documento, che qui ho riportato in stralcio per motivi di spazio. E con questo si valuti quello che sta accadendo in Santa Sede.

Luigi Rmv ha detto...

Ringrazio Silente, la lista negativa e' sempre utile;
Da fastidio far guadagnare soldi a questi cantastorie e ci si può cascare facilmente.
La TV invece è ancora più subdola e invasiva di un titolo di libro che non corrisponde al contenuto, anche se cambiare canale non costa nulla ed e' immediato.

L'altro ieri sera, su La7, è andato in onda un programma sul rischio di guerra nucleare e indovinate il giornalista che l'ha curata, come ha iniziato?
Citando il papa, ovvio.
Frasi introduttive come 'il papa ha detto', 'come insegna il papa', ecc aprono ogni tipo di tema mondano, politica, economia, scienze sociali, ambiente...
Ora anche in un documentario sulla crisi coreana (le cui colpe, per i media, sono tutte di Trump).
Quindi si vede Bergoglio in aereo, col suo microfono, che parla della guerra 'a pezzi' e che fa paragoni - secondo me confusi e contraddittori - con le precedenti guerre mondiali.
Un tempo giornalisti e scrittori, per avere un'aura di credibilità e libertà di pensiero, criticavano il papa.
Ora questo atteggiamento "illuminato", ma di luce sinistra, è riservato alla Chiesa e a chi non vuole la modernizzazione della Dottrina bimillenaria.

Ma per il papa sì verifica l'esatto opposto: Cio' facilitato dal fatto che parla di ogni argomento, dicendo cose condivise dalla maggioranza e, quindi, 'sorprendendo' laici, atei e la sinistra mondiale per l'inaspettata interpretazione del cristianesimo vicino alle loro opinioni.
Vedasi dibattito politico sull'eutanasia, da destra a sinistra a cinque stelle, tutti papa boys, quasi comico.

Logica conseguenza è il rafforzamento dei loro falsi pregiudizi e una plateale conferma della loro avversione alla Chiesa cattolica, che sino ad ora, cioe' a Francesco, ha diffuso falsi insegnamenti.
Pochissime conversioni, in quanto obiettivo di altre epoche e contrario alla modernità, ed emorragia di fedeli, geneticamente modificati e legittimati a mischiare sacro, eretico e profano.


Angheran70 ha detto...

Non credo a fantomatiche messe ecumeniche, come non credo agli spifferi "manzoniani" che Tosatti bontà sua è libero di ospitare. La famosa celebrazione sarebbe dovuta essere il 5 Novembre, stiamo ancora aspettando..

Sulla catechesi della Messa non si trova nulla di particolare.
Si dice "sono ortodosse" , e questo dovrebbe rappresentare un successo.
Come dire l'abbiamo scampata bella..

Marisa ha detto...

"Dal tempio allo scempio" di Emanuele Ricucci:

http://m.ilgiornale.it/blogpost/95/dal-tempio-allo-scempio/1069/

Sacerdos quidam ha detto...

"Non credo a fantomatiche messe ecumeniche, come non credo agli spifferi "manzoniani" che Tosatti bontà sua è libero di ospitare."

La 'Messa ecumenica', per chi non se ne fosse ancora accorto, esiste già da 48 anni, ed è quella del 1969/70. Lo scopo ecumenico filoprotestante delle modifiche fatte al rito era già allora evidente (si ricordino ad esempio le ammissioni sfacciate di Bugnini circa le modifiche dei Riti della Settimana Santa, e la collaborazione di sei protestanti nei lavori della Commissione bugniniana).
Ora la semplice logica vuole che si porti a termine il lavoro: ergo una nuova 'messa ecumenica' ancor più spinta verso il protestantesimo è semplicemente una necessità per chi vuol portare avanti le riforme conciliari. Non c'è bisogno neppure di informatori e di 'spifferi' per capirlo.
La Rivoluzione del Vaticano II, come ogni altra rivoluzione, è dotata di logica intrinseca (perversa, ovviamente).

Marisa ha detto...

"Politici, prendete esempio da Bergoglio"


https://www.radiospada.org/2017/11/politici-prendete-esempio-da-bergoglio/