giovedì 7 gennaio 2016

L'ultima picconata del Grande Rivoluzionario

L'ultima picconata del Grande Riformatore [1]
di Maria Guarini

nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra;
e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. (Fil 2,10.11)


Il 6 gennaio, giorno dell'Epifania del Signore, una delle feste cardinali cristiane, giunge l'ennesima picconata ai cardini della nostra Fede. E questa volta l'impatto è più forte e anche più rovinoso, perché l'evento è 'confezionato' con le tecniche di comunicazione che lo diffondono capillarmente in tutto il mondo, sulle reti sociali e per ogni dove l'enfasi mediatica che accompagna gli atti di questo papa lo porterà.

Lo potete verificare nel video che abbiamo riprodotto sopra, diffuso come « iniziativa globale sostenuta dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) per collaborare alla diffusione delle intenzioni mensili del Santo Padre sulle sfide dell’umanità ». Strana commistione del glorioso Apostolato della Preghiera con una non meglio identificata Rete Mondiale di Preghiera del Papa che, presentata come iniziativa globale, acquista una veste ed una identità sincretistica : la globalità che sostituisce la cattolicità?

E così, proprio il giorno che onora la manifestazione di Dio in mezzo agli uomini si concretizza l'ennesimo atto dissacratore di Bergoglio.

Proprio in questo giorno i nostri Padri ci hanno consegnato in una stessa Epifania tre manifestazioni della gloria di Cristo: il mistero dei Magi venuti dall’Oriente sotto la guida della Stella per onorare la divina Regalità del Bambino di Betlemme; il mistero del Battesimo di Cristo proclamato Figlio di Dio nelle acque del Giordano dalla voce stessa del Padre celeste; e infine il mistero della potenza divina di quello stesso Cristo che trasforma l’acqua in vino al simbolico banchetto delle Nozze di Cana.

E cos'abbiamo dovuto vedere proprio oggi? Un bambolotto nudo, senza alcuna traccia della sua divinità - peraltro al posto della Croce culmine e fonte del compimento che Cristo Signore ha dato alla storia umana, restaurata come storia umano-divina - insieme ad un Budda, ad un candelabro ebraico e ad un rosario mussulmano, all'insegna del questo o quello per me pari sono...

L'impatto visivo è forte, immediato, si stampa nell'immaginario collettivo, innestandovi le coordinate della Nuova Religione Mondiale. Se qualcuno avesse ancora dei dubbi è arrivato il momento di prenderne atto. Diventa ancor più subdolamente ingannevole perché è noto che le immagini incidono più di molte parole e arrivano immediatamente in profondità senza il filtro della ragione... Se siamo in grado di decodificarle e prenderne le distanze riusciamo a difenderci, altrimenti no.

E non siamo tutti figli di Dio, come Bergoglio afferma nel video. Ogni uomo è creatura di Dio ma: « A quanti però l'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati». (Gv Prologo, 11-13) È solo in Cristo, il Figlio diletto nel quale il Padre si compiace, che riceviamo l'adozione a figli!

Del resto non erano mancati segnali inquietanti fin dai primi giorni di questo papato. In questo blog sono riportate, in diretta, molte sottolineature delle varie 'distorsioni' incontrate fino ad oggi. Purtroppo sembrano grida nel deserto, ma dai nostri cuori di certo arriveranno fino al Cielo.
Sintetizzo brevemente di seguito i momenti in cui Bergoglio ha messo la sua impronta personale in molti eventi centrali della vita ecclesiale (altri articoli sul blog possono essere trovati utilizzando il motore di ricerca interno):
  1. a partire da quel nefasto Giovedì Santo 2013 con la profanazione della istituzione del Sacerdozio [qui];
  2. con la scarsa attenzione alla Liturgia fonte e culmine della Fede ed anzi col disprezzo per la liturgia antica e la Tradizione [qui], successivamente confermato e rafforzato dalla saga dei Francescani dell'Immacolata e la tendenza generale che ne consegue, con l'allineamento di clero e vescovi - tolte alcune eccezioni - che col Predecessore ce lo sognavamo!
  3. con le sue inedite idee dell'Incarnazione [qui]
  4. con la profanazione della Pentecoste nell'evento sincretista del 2014 [qui]
  5. con la sconfessione della Regalità di Cristo proprio nella ricorrenza di Cristo Re [qui];
  6. con l'adorazione in moschea rivolto alla mecca mentre l'Imam salmodiava. Ma noi non adoriamo un dio-unico con musulmani ed ebrei [qui]; 
  7. con l'ONU delle religioni messe tutte sullo stesso piano: pace garantita ed autocentrata, anzichè fondata su Cristo non più annunciato né nominato [qui]; 
  8. con la prostrazione di un papa spoglio di tutte le sue insegne ad un Patriarca rivestito dei simboli della sua dignità [qui]; 
  9. con la dichiarazione della bontà del Corano (senza contare tutte le precedenti enfatiche dichiarazioni sull'islam e le improprie commistioni con l'ebraismo): Il Corano è un libro di pace, è un libro profetico di pace (anche se non è un'affermazione sua ma la ripresa di un punto di vista dell'Islam, che evidentemente approva) [qui], mentre migliaia di cristiani vengono massacrati in nome di ciò che esso contiene e veicola. Del resto ricordiamo ancora quando ha invitato a 'condividere', incoraggiando i musulmani a leggere il Corano, come fosse indifferente rispetto al Vangelo, che invece siamo tenuti ad annunciare [qui].
  10. la cancellazione del Tu es Petrus dalla celebrazione dell'Immacolata può sembrare un aspetto meno eclatante, ma non è meno significativo. [qui]
  11. che dire ancora dell'8 dicembre scorso, della profanazione della Basilica [qui] nonché della inaugurazione del'Anno della Misericordia a buon mercato. Nonché della entrata in vigore del motu proprio che sembra introdurre quello che è stato chiamato il "divorzio cattolico" [qui]? 
  12. per non parlare della indebita communicatio in sacris et alia con i Luterani che vorrebbe prepararci ad un 2017 che invece del reditus degli eretici, vorrebbe vederci sempre più ad essi assimilati. [qui indice dei principali articoli pubblicati sul 'falso' ecumenismo]
  13. Del consolidamento della sinodalità e del conciliarismo? Il "C9" e la decentralizzazione della Chiesa [qui]
___________________________________
1. Una biografia di Papa Francesco - dal titolo Il grande riformatore rivela che c'è stata una discreta, ma molto organizzata, campagna a sostegno del cardinale Bergoglio promossa da un piccolo gruppo di cardinali europei, che ne ha consentito la sorprendentemente rapida elezione. L'autore del libro, lo scrittore cattolico inglese Austen Ivereigh, lo chiama "Team Bergoglio" e rivela cene private e altri incontri di cardinali nei giorni precedenti il conclave, sotto la coltre del più assoluto silenzio. Ne parla il Telegraph. Lo avevamo annunciato qui ed è approfondito qui.
Recentemente, sul New Catholic Register, un articolo di Edward Pentin che richiama il pre-conclave 2005, permette di rilevare l'enorme differenza tra le dinamiche fisiologiche in ragione dell'importanza della scelta richiesta ai cardinali e il fatto, ormai acclarato, che l’informale « team Bergoglio » era in realtà l'organizzatissima cerchia segreta « Gruppo di San Gallo ». [qui]  

123 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.antoniosocci.com/ma-la-sola-certezza-di-papa-bergoglio-e-che-non-esiste-un-dio-cattolico-sue-testuali-parole/

Pietro C. ha detto...

E mentre, anche grazie a Bergoglio, il Cattolicesimo agonizza, in Francia giovani islamici cercano di convertire all'Islam le persone che incontrano per strada. Qui la testimonianza (in traduzione italiana) dell'Abate del Barroux:

http://traditioliturgica.blogspot.it/2016/01/la-laicizzazione-lislam-e-il.html

Grazie per l'attenzione.

mic ha detto...

Noi siamo invece invitati a non fare "proselitismo"... L'Annuncio della "Buona notizia", quella della salvezza che gli araldi gridavano per le strade, dov'è andato a finire?

Anonimo ha detto...

La cosa ancora più destabilizzante è che i video avranno cadenza mensile, lascio alla vostra immaginazione.....no comment.

Luís Luiz ha detto...

Brava, mic. Ecco perchè Benedetto XVI è stato rinunciato dai bergogliani, per creare la religione mondiale unica. Lo sapeva già Malachi Martin e lo ha descritto con dettagli nel suo capolavoro Windswept House.

Anonimo ha detto...

Love is love e ho detto tutto.
Visto ? Era così facile mettere d'accordo tutti e nessuno ci aveva pensato..

Anonimo ha detto...

OT in Messico si moltiplicano gli attacchi blasfemi contro le chiese cattoliche con profanazioni e scritte inneggianti a satana, il vdr vi si recherà a breve, se non erro......no comment.

Anonimo ha detto...

Apostasia in atto, pura e semplice. Ora disobbedire è diventato un obbligo, ma d'altronde il pensiero bergogliano viene da lontano, da quella giornata ad Assisi del 1982 quando il relativismo arrivò al culmine.
Marco Gori

mic ha detto...

Sembra davvero che con Benedetto XVI sia stato rimosso il katéchon...

Anonimo ha detto...

Tutto questo è gravissimo perché tocca direttamente il primo comandamento: "Non avrai altri dei al di fuori di me". Quest'atto è una dichiarazione pubblica di apostasia dalla fede Cristiana tout-court, oltre che dal Cattolicesimo. Con queste "credenziali" costui non può più essere considerato papa.

tralcio ha detto...

Dunque dunque… Questa mattina alla Santa Messa la Parola di Dio recitava così:

Prima lettera di san Giovanni apostolo 3,22-24 - 4,1-6.
Carissimi, qualunque cosa chiediamo la riceviamo dal Padre, perché osserviamo i suoi comandamenti e facciamo quel che è gradito a lui.
Questo è il suo comandamento: che crediamo nel nome del Figlio suo Gesù Cristo e ci amiamo gli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato. Chi osserva i suoi comandamenti dimora in Dio ed egli in lui. E da questo conosciamo che dimora in noi: dallo Spirito che ci ha dato.
Carissimi, non prestate fede a ogni ispirazione, ma mettete alla prova le ispirazioni, per saggiare se provengono veramente da Dio, perché molti falsi profeti sono comparsi nel mondo.
Da questo potete riconoscere lo spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. Questo è lo spirito dell'anticristo che, come avete udito, viene, anzi è già nel mondo.
Voi siete da Dio, figlioli, e avete vinto questi falsi profeti, perché colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo. Costoro sono del mondo, perciò insegnano cose del mondo e il mondo li ascolta.
Noi siamo da Dio. Chi conosce Dio ascolta noi; chi non è da Dio non ci ascolta. Da ciò noi distinguiamo lo spirito della verità e lo spirito dell'errore.

Dunque c’è un comandamento a duplice volto, come le facce della stessa medaglia: “che crediamo nel nome del Figlio suo Gesù Cristo e ci amiamo gli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato”.

Non esiste il secondo senza il primo. Il classico et… et… del cristianesimo, sconosciuto alle ideologie.
Ed ecco la chiave di lettura a scanso di possibili equivoci:
“Da questo potete riconoscere lo spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio.

In aggiunta, giusto per non farci mancare nulla, si specifica che lo spirito “che non è da Dio” è di “qualcun altro”:
Questo è lo spirito dell'anticristo che, come avete udito, viene, anzi è già nel mondo!

Esplicito, senza “se” e senza “ma”… Smascherando l’eventuale il falso profeta, che viene così presentato:
“Voi siete da Dio, figlioli, e avete vinto questi falsi profeti, perché colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo. Costoro sono del mondo, perciò insegnano cose del mondo e il mondo li ascolta”.

Ho sentito che c’è in circolazione un certo video…
Persino per chi vivesse di “sola scriptura” c’è di che restare allibiti.

irina ha detto...

Questi sono piani che vengono da lontano.

Anonimo ha detto...


@ Niente affatto Mic, questa volta non sono d'accordo

Il katechon e' stato rimosso da 50 anni, dal Vaticano Ii in poi. Di questa "rimozione" la distruzione della liturgia cattolica con la Messa di Montini e' stata una tappa fondamentale. Con Papa Bergoglio la situazizone si e' ulteriormente deteriorata e in progressione geometrica
trattandosi di un adepto della teologia della liberazione che vuole realizzare il programma di Martini nel piu' breve temmpo possibile, senza i compromessi e i mezzi passi indietro dei Papi precedenti. parvus

Arianna ha detto...

Sincretismo, ben mirato alla distruzione della Chiesa Cattolica. Sono ansiosa di ascoltare i soliti che sostengono che "bisogna contestualizzare" cosa avranno da dire, al riguardo.

Anonimo ha detto...

Propongo questo :
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-abbiamo-tutti-lo-stesso-dio-certo-anzi-no-14880.htm

Mi sembra ragionevole e costruttivo.

Juan Carlos Sanchez Calas ha detto...

E' proprio da preoccuparci! Ma non abbiate paura: Cristo ha gia' vinto il mondo (compreso i pastori che ne sono assimilati). Vorrei ricordarvi che non e' solo Papa Francesco, gia' Papa Giovanni Paolo II ha fatto altretanto. Certo che ci sono uomini di buona volonta' fra i credenti di altre religioni, ma intendere che Dio a cui preghiamo e' lo stesso Dio nostro Gesucristo e' cosa ben diversa che propprio fa male non solo noi ma le altre stesse religioni. A chi piace le cose adulterate? Viva Cristo nella sua Sposa la Santa Chiesa

Anonimo ha detto...

Robert Muller, ex-Assistente del Segretario Generale delle Nazioni Unite, ha affermato: «Ogni studente deve capacitarsi della grande diversità e al contempo dell'idea di Unità della Famiglia Umana. Essi comprenderanno che ogni religione è rappresentativa dei diversi modi con cui l'umanità ha un approccio interiore all'Infinito, all'Essere Supremo, all'Intelligenza, allo Spirito, o a Colui che molti di noi chiamano "Dio"»

..Era l'aprile del 1997…. alla Global Citizenship 2000 Youth Congress a Vancouver, in Canada. Il Dr. Robert Muller era un ospite speciale, il cui compito consisteva nel facilitare il processo di adamo eva e il sepente «visualizzazione» nei numerosi studenti ed educatori presenti. Lo scopo del Congresso: formulare, attraverso uno «sforzo di gruppo», una nuova filosofia dell'istruzione pubblica impregnata di paganesimo, di umanesimo e di globalismo. Questa nuova visione dell'istruzione sarebbe stata in seguito migliorata per l'utilizzo pubblico e integrata nel sistema scolastico canadese. Essa sarebbe stata diffusa anche a livello mondiale attraverso gli sforzi di Robert Muller e delle agenzie interne dell'ONU. ….la dottrina luciferina riguardante «dio» era il punto centrale dell'evento.

…il Dr. Muller ..è …un «rispettato» newager con forti collegamenti con il Lucis Trust (un tempo Lucifer Publishing Society), un'influente organizzazione occulta legata alla Teosofia, alla Massoneria e alle Nazioni Unite. La dottrina luciferina presentata era la stessa bugia di base che si trova nel Libro della Genesi: anche tu puoi essere divino, anche tu puoi essere «come Dio». Spiega Muller: «Le verità che ci sono state trasmesse da Gesù, da Maometto, da questi emissari provenienti dallo spazio cosmico, sono realmente le verità di base. Ed essi erano grandi quasi quanto il cosmo stesso incarnato. Ecco perché Gesù disse "io sono l'incarnazione del divino". E gli indigeni lo chiamano il "Grande Spirito". Quindi, c'è sempre stato uno sforzo per ottenere dall'Universo cosmico questo messaggio che ci infondesse fiducia e ci dicesse come comportarsi. Ecco il motivo per cui praticamente tutte le religioni hanno dato un grande contributo alla comprensione del mistero della vita [...]. L'unico problema nasce dal fatto che i loro seguaci, i loro discepoli hanno creato, partendo da questi messaggi spirituali, una religione».

“Presto sarebbe nata una generazione che non avrebbe mai conosciuto un mondo senza Lucifero». …Arthur C. Clarke (1917-2008) scrisse queste parole nel suo capolavoro di fantascienza 2010 Odissea due (1982…. il libro contiene un capitolo intitolato «Lucifer Rising» («L'ascesa di Lucifero»). In questo capitolo, l'atmosfera di idrogeno del pianeta Giove ha preso fuoco. Il «piccolo» nuovo sole che sorge viene chiamato «Lucifero», e illumina la Terra con la sua luce. Il risultato: l'oscurità non esiste più. Paura, sospetto e crimini nella notte scompaiono. L'umanità è stata illuminata dalla luce di Lucifero. Per gli occultisti e i newagers, la simbologia di Arthur C. Clarke è inequivocabile. Lucifero, il «portatore di Luce» trasmette la sua Conoscenza (la «verità» occulta) a tutta l'umanità, spazzando via la paura e l'ignoranza (la religione cristiana), e fornendo al genere umano l'opportunità di scoprire il proprio intelletto”.
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/articoli/ascesa_lucifero.htm

Anna*

Anonimo ha detto...

“Propongo questo :http://www.lanuovabq.it/it/articoli-abbiamo-tutti-lo-stesso-dio-certo-anzi-no-14880.htm Mi sembra ragionevole e costruttivo”.

Io invece lo ritengo inquietante. E’ purissima teosofia, gnosi e culto dell’uomo (“ognuno deve tenersi e difendere la propria immagine di Dio”… Bisogna trovare un accordo sull’immagine del mondo e dell’uomo, casa e condizione comune, che permettano la collaborazione in vista della pace e della promozione umana, evitando ogni mutua intolleranza e sopraffazione”).

Sintesi:
“A fronte di tanta luce che porta al Dio “vero”, un qualche disorientamento ..avviene dal momento che girano discorsi che, volendo promuovere la pace … abbattere le barriere tra i credenti di confessioni e religioni diverse, si fanno forti della affermazione: «In fondo abbiamo lo stesso Dio»; anzi, talvolta si precisa che «Non esiste un Dio cattolico». In se stesse non ci sono frasi più esatte di queste, perché o Dio non c’è.., o, se c’è, non può che essere uno”.

…. la chiave per capire tutto è la distinzione tra “Dio” e le “immagini di Dio………..La distinzione tra Dio e le immagini di Dio è stata enunciata in un documento di Benedetto XVI ….Per promuovere la pace, annotava papa Ratzinger, è necessario «che tutti coloro che credono in Dio cerchino insieme la pace, tentino di avvicinarsi gli uni agli altri, per andare insieme, pur nella diversità delle loro immagini di Dio, verso la fonte della Luce» … qui egli: a) teorizza una differenza tra l’unico Dio e le diverse “immagini di Dio”; b) auspica una collaborazione tra i fedeli per promuovere la pace e, come proseguirà, la sollecitudine verso la giustizia, i poveri e i sofferenti, cioè verso l’uomo. …

Che cosa è l’immagine di Dio? Sono le idee .. le tradizioni e i comportamenti che fanno risalire a chi è Dio per noi e a che cosa vuole da noi per la nostra salvezza ecc. ………….qui urge sottolineare che le “immagini di Dio” sono l’unica strada che abbiamo per andare verso di lui e saranno superate solo in paradiso….. …….Allora veramente non solo tutti avranno lo stesso Dio, ma tutti saranno in contatto diretto con Dio senza immagini di Dio e ogni discussione sarà troncata ….Quaggiù invece non siamo ancora in paradiso e ognuno incontra Dio attraverso le immagini di Dio comunicate dalle diverse tradizioni: cattolica, ortodossa, protestante, ebraica, musulmana, buddista, induista, animista ecc. E non è possibile “saltare” queste immagini, per cui ognuno incontra Dio attraverso di esse.
….se certamente non c’è «un Dio cattolico», altrettanto certamente c’è «una immagine cattolica di Dio»…… …l’immagine di Dio di un cattolico che accetta il Concilio di Trento sulla giustificazione è più bella, più ottimista e più misericordiosa dell’immagine di Dio di un protestante ….si discosta ancor di più dall’immagine di Dio di un ebreo o di un musulmano che non riescono a concepire un Dio Padre, Figlio e Spirito Santo né accettano veramente che «il Verbo si è fatto carne»….. si discosta radicalmente da concezioni nelle quali Dio è assorbito nella natura o nel divenire ecc.
… OGNUNO DEVE TENERSI E DIFENDERE LA PROPRIA IMMAGINE DI DIO ….le immagini di Dio vanno confrontate e talvolta, sollecitati dalle immagini altrui, scopriamo una nuova luce nella nostra. .. BISOGNA TROVARE UN ACCORDO SULLA IMMAGINE DEL MONDO E DELL’UOMO, casa e condizione comune, che permettano la collaborazione in vista della pace e della promozione umana, evitando ogni mutua intolleranza e sopraffazione”.

Anna*

Luisa ha detto...





A parte che mi interesserebbe avere la vostra opinione sul fondo dell`articolo di p.Barile, leggo:

"un qualche disorientamento può avvenire e di fatto avviene dal momento che girano discorsi che, volendo promuovere la pace e la collaborazione e abbattere le barriere tra i credenti di confessioni e religioni diverse, si fanno forti della affermazione: «In fondo abbiamo lo stesso Dio»; anzi, talvolta si precisa che «Non esiste un Dio cattolico».
In se stesse non ci sono frasi più esatte di queste, perché o Dio non c’è (tralascio i problemini legati a un’ipotesi del genere), o, se c’è, non può che essere uno. Ma non ci sono frasi più pericolose e devianti di queste..."


Peccato che Barile abbia omesso di precisare che l`autore di quelle frasi è Jorge Bergoglio, papa.
Un papa che sta diventando la caricatura di se stesso, a ruota lo segue la sua corte.
Aggiungo che questo post mi "conforta" nella mia scelta di non più seguire le avventure del papa rivoluzionario, del profeta, del novello Francesco, dimentico qualcosa?

Luisa ha detto...

È saltato il link all`articlo do Barile che l`anonimo considera ragionevole e costruttivo, lo rimetto:


http://www.lanuovabq.it/it/articoli-abbiamo-tutti-lo-stesso-dio-certo-anzi-no-14880.htm

gianlub ha detto...

Come dobbiamo considerare la religione che attualmente professano i nostri "fratelli maggiori"? la dobbiamo considerare tra le "false religioni"?

Anonimo ha detto...

Ci riprovo, eliminando il mio commento, se è considerato troppo “forte”. Lascio intonsa la sintesi, ribadendo che non mi sembra affatto ragionevole e costruttivo. . Tanto non credo che occorrano parole a commento, per chi ha orecchi da intendere.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-abbiamo-tutti-lo-stesso-dio-certo-anzi-no-14880.htm
Sintesi:

“A fronte di tanta luce che porta al Dio “vero”, un qualche disorientamento ..avviene dal momento che girano discorsi che, volendo promuovere la pace … abbattere le barriere tra i credenti di confessioni e religioni diverse, si fanno forti della affermazione: «In fondo abbiamo lo stesso Dio»; anzi, talvolta si precisa che «Non esiste un Dio cattolico». In se stesse non ci sono frasi più esatte di queste, perché o Dio non c’è.., o, se c’è, non può che essere uno”.

…. la chiave per capire tutto è la distinzione tra “Dio” e le “immagini di Dio………..La distinzione tra Dio e le immagini di Dio è stata enunciata in un documento di Benedetto XVI ….Per promuovere la pace, annotava papa Ratzinger, è necessario «che tutti coloro che credono in Dio cerchino insieme la pace, tentino di avvicinarsi gli uni agli altri, per andare insieme, pur nella diversità delle loro immagini di Dio, verso la fonte della Luce» … qui egli: a) teorizza una differenza tra l’unico Dio e le diverse “immagini di Dio”; b) auspica una collaborazione tra i fedeli per promuovere la pace e, come proseguirà, la sollecitudine verso la giustizia, i poveri e i sofferenti, cioè verso l’uomo. …

Che cosa è l’immagine di Dio? Sono le idee .. le tradizioni e i comportamenti che fanno risalire a chi è Dio per noi e a che cosa vuole da noi per la nostra salvezza ecc. ………….qui urge sottolineare che le “immagini di Dio” sono l’unica strada che abbiamo per andare verso di lui e saranno superate solo in paradiso….. …….Allora veramente non solo tutti avranno lo stesso Dio, ma tutti saranno in contatto diretto con Dio senza immagini di Dio e ogni discussione sarà troncata ….Quaggiù invece non siamo ancora in paradiso e ognuno incontra Dio attraverso le immagini di Dio comunicate dalle diverse tradizioni: cattolica, ortodossa, protestante, ebraica, musulmana, buddista, induista, animista ecc. E non è possibile “saltare” queste immagini, per cui ognuno incontra Dio attraverso di esse.

….se certamente non c’è «un Dio cattolico», altrettanto certamente c’è «una immagine cattolica di Dio»…… …l’immagine di Dio di un cattolico che accetta il Concilio di Trento sulla giustificazione è più bella, più ottimista e più misericordiosa dell’immagine di Dio di un protestante ….si discosta ancor di più dall’immagine di Dio di un ebreo o di un musulmano che non riescono a concepire un Dio Padre, Figlio e Spirito Santo né accettano veramente che «il Verbo si è fatto carne»….. si discosta radicalmente da concezioni nelle quali Dio è assorbito nella natura o nel divenire ecc.
… OGNUNO DEVE TENERSI E DIFENDERE LA PROPRIA IMMAGINE DI DIO ….le immagini di Dio vanno confrontate e talvolta, sollecitati dalle immagini altrui, scopriamo una nuova luce nella nostra. .. BISOGNA TROVARE UN ACCORDO SULLA IMMAGINE DEL MONDO E DELL’UOMO, casa e condizione comune, che permettano la collaborazione in vista della pace e della promozione umana, evitando ogni mutua intolleranza e sopraffazione”.

Anna*

irina ha detto...

In queste narrazioni primo grande assente è il peccato originale che abbiamo messo nell'armadio.Abele non fu ucciso da un brigante di passaggio. Ma da suo fratello. Sì, la famiglia naturale uccide. Poi venne una famiglia d'elezione e in questa famiglia d'elezione Giuda mandò a morte Gesù.Potranno abbattere tutte le religioni del mondo ma, questo peccato originale non lo abbatteranno. Quindi in alto i cuori e teniamoci ben stretta la nostra natura ferita che solo Gesù Cristo può risanare.
Invece è sempre presente il Karma, sevito in tutt le salse come copertura di tutte le maionesi impazzite che l'uomo si è preparato con le sue mani e con la sua intelligenza divina.Mentre noi recitiamo il mea culpa, la loro colpa è del karma.Senza colpa nè peccato. A volte il karma è difficile, a volte più facile. Non sono chiamati a valutare il proprio operato che è mosso dal karma.E la libertà?
Le proprie coincidenze.Certamente ci sono stati cercatori seri e forse ci sono ancora. Ma se questa è epoca di decadenza per noi per gli altri non è molto diversa.
Sì, svendendo noi si svendono anche gli altri.

hr ha detto...

Nella messa dell'Epifania in rito ambrosiano, alla comunione si canta un'antifona che è un capolavoro:

"Hodie caelesti sponso iuncta est Ecclesia,
quoniam in Iordane lavit eius crimina.
Currunt cum munere Magi ad regales nuptias
et ex aqua facto vino laetantur convivia.
Baptizat miles Regem, servus Dominum suum, Joannes Salvatorem.
Aqua Iordanis stupuit, columba protestatur.
Paterna vox audita est:
Filius meus hic est, in quo bene complacui.
Ipsum audite".

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351201

Tutti i misteri del primo sacramento. Svelati
Sono qui raccolte per la prima volta le quindici omelie battesimali pronunciate da Benedetto XVI nella veglia pasquale e nella prima domenica dopo l'Epifania, quando battezzava adulti e bambini

di Sandro Magister

mic ha detto...

Sono i "tre misteri" cellebrati nell'Epifania, che ricordavamo..

Anonimo ha detto...

Però qualcosa per contrastare quest'onda mediatica, qualcosa in più dico, si potrebbe fare. Qualcuno che abbia capacità tecniche e comunicative potrebbe confezionare un video di risposta, fatto bene, chiaro e conciso, da far circolare sui siti amici e in ogni canale comunicativo che lo accetta. Un video che risponda punto su punto. Anche in previsione degli altri spot che verranno a cadenza mensile.

mic ha detto...

Ora non sono in postazione. Al rientro, c'è molto da dire su quelle "immagini di Dio" diverse per ognuno. Dico soltanto che in pratica è vero. Però dimentica di dire che noi non abbiamo una immagine di Dio come tante: abbiamo lo Spirito del Signore Risorto, vivo e vero, che ci fa riconoscere e accogliere la "Verità che vi fa liberi" che non è un'idea ma una Persona: quella del Figlio Incarnato, che è Dio, Lui stesso!

mic ha detto...

I video avranno cadenza mensile: magistero liquido sempre più insinuante.

Luisa ha detto...

Concordo con Anna dicendo che non mi pare che l` "analisi" di Barile sia ragionevole e costruttiva, Barile che afferma che Dio è lo stesso e che a essere diverse sono le immagini che le diverse religione ne hanno (da far notare che il Buddismo non è una religione e non conosce un Dio personale e creatore), dunque noi cattolici dobbiamo marcare e vivere le differenze della nostra “immagine cattolica di Dio” e...tenercela.
Mah.
Immagine cattolica di Dio versus le altre, chi vuole commentare la "tesi" di Barile?
Grazie, scusa Anna ma dal momento che c`è chi considera quel pensiero costruttivo e ragionevole mi interessa avere gli argomenti di chi ne sa più di me, io percepisco solo che c`è un "qualcosa" che non va.

Anonimo ha detto...

Non è questione di "immagine".
Il Signore stesso nelll'A.T. dice, circa TUTTE le credenze religiose pagane:
"Omens dii gentium daemonia sunt".

Gli Ebrei nel loro giudaismo, da allora (Passione e condanna alla Crocifissione) considerano Gesù un impostore da bestemmiare, condannato all'inferno nel Talmud, e aspettano ancora un messia politico. Gesù disse loro: "Voi avete per padre non Abramo, ma il demonio" (perchè avevano capito che Egli era davvero il Figlio di Dio e volevano ucciderlo, dopo aver visto i suoi miracoli e l'avveramento delle S. Scritture).

cn

RR ha detto...

Scusate, ma è un video discriminatorio !! Dove sono gli induisti, gli animisti, gli adoratori di Manitù, gli scintoisti, i Wicca ed i neopagani adoratori di Odino, nonchè gli zoroastristi col loro dio Ahura Mazda ? e la Madre Terra, ce la siamo dimenticati ?!!
Via, denunciamolo all'ONU, all'UE, all'UNICEF, all'FMI, allo Yad Vashem ed all'Università del Cairo.
E poi su 4 "sacerdoti" solo una donna ? dov'è la parità uomo-donna ? E gli uomini sono tutti bianchi, non c'è neanche un nero o giallo !
Vergognoso, vergognoso, quello li che parla non sa nulla dei dogmi del XXI sec. Va come minimo messo al rogo o linciato, il suo messaggio è in realtà discriminatorio e quindi divisivo. Non basta dire "credo all'amore", e poi non metterlo in pratica, magari facendo tenere la statuetta del bimbo da due uomini o donne, così includiamo anche le minoranze sessuali, oltre che religiose e razziali.
Va rifatto: l'agenzia pubblicitaria non è all' altezza, ne parlerò con mio fratello copywriter...Sono proprio indignata!

LOOOOOOLLLLL!!!!
RR

Anonimo ha detto...

preciso:
"...Gesù disse loro..." = ai farisei, naturalmente, che non volevano riconoscere in Lui il Messia, pur vedendo le sue opere e parole di natura divina

tralcio ha detto...

Per evitare di avvitarsi troppo su se stessi, chiedendoci quale immagine (o idolo) finiamo religiosamente con l'adorare, mi tengo il criterio espresso dalla Parola di Dio udita oggi alla Santa Messa:

"Carissimi, non prestate fede a ogni ispirazione, ma mettete alla prova le ispirazioni, per saggiare se provengono veramente da Dio, perché molti falsi profeti sono comparsi nel mondo. Da questo potete riconoscere lo spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. Questo è lo spirito dell'anticristo che, come avete udito, viene, anzi è già nel mondo".

Se proprio non dovesse bastare, possiamo riferirci a San Paolo:
"Così, mentre i giudei domandano segni e i greci ricercano la sapienza, noi predichiamo Cristo crocifisso: scandalo per i giudei, stoltezza per i gentili; ma per quelli che sono chiamati, sia giudei che gentili, Cristo è potenza e sapienza di Dio" (1 Cor. 1, 22-24).

Noto che nel filmato la croce è scomparsa.
Per i cristiani il segno della croce è distintivo.
Evidentemente oggi è ritenuto inadatto, sostituito dal Gesù Bambino.
Ma quel Bambino è il Figlio di Dio, che sarà il crocifisso e risorto.
Chi annuncia la fede sa che è lo stesso Gesù.
Ma se non si annuncia più la fede nel Cristo vivo, unico Salvatore del mondo, Colui per mezzo del quale tutte le cose sono state create etc etc, il simbolo cambia.

Anonimo ha detto...

"le “immagini di Dio” sono l’unica strada che abbiamo per andare verso di lui" "ognuno incontra Dio attraverso le immagini di Dio comunicate dalle diverse tradizioni"

(non é più Cristo l'unica Via per la salvezza)



"OGNUNO DEVE TENERSI E DIFENDERE LA PROPRIA IMMAGINE DI DIO" (non bisogna convertirsi alla Verità, ma proseguire nell'errore, che quindi non é più errore, altrimenti occorrerebbe emendarsi)

"è necessario «che tutti coloro che credono in Dio cerchino insieme la pace, tentino di avvicinarsi gli uni agli altri, per andare insieme, pur nella diversità delle loro immagini di Dio, verso la fonte della Luce"

(non dobbiamo più accogliere la pace che ci dà Cristo, che non é la pace che dà il mondo, ma dobbiamo perseguire la pace del mondo, dialogando con con coloro che rifiutano Cristo, non dobbiamo annunciare la Verità ma avvicinarci agli errori altrui, che sono "immagini di dio" utili ad avvicinarci alla "fonte della Luce".

???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Anna*

mic ha detto...

Anonimo 16:47,
ho parlato di immagine perché si trattava di un discorso proposto. Ripeto brevemente, per ora.

Dimentica di dire (Barile ma anche il Papa) che noi non abbiamo una immagine di Dio come tante: abbiamo lo Spirito del Signore Risorto, vivo e vero, che ci fa riconoscere e accogliere la "Verità che vi fa liberi" che non è un'idea ma una Persona: quella del Figlio Incarnato, che è Dio, Lui stesso!

Anonimo ha detto...


@ Noi cattolici adoriamo il vero Dio, Uno e Trino, solo noi

San Paolo non dice che "per piacere a Dio bisogna credere che Egli e'"? Ossia che esiste? A quale Dio si sara' riferito? Ovviamente non a un Dio in generale, a un'idea della ragione o a Giove Ottimo Massimo bensi' al vero Dio, Uno e Trino, che si era rivelato a lui direttamente nella Seconda Persona della S.ma Trinita'! Questo solo per noi cattolici e' il vero e unico Dio. Se uno che si ritiene cattolico dice che "Dio e' uno solo" mentre diversi sono i modi di adorarlo, mettendoli tutti sullo stesso piano, allora cio' che dice non va bene, non e' coerente con l'insegnamento di S.Paolo e di tutta la Chiesa. Avrebbe dovuto dire che "uno solo e' il vero Dio" e che questo unico, vero Dio si e' rivelato tramite NS Gesu' Cristo. Non si tratta solo di "diversita'", si tratta di vera o falsa religione, di religione unica rivelata (dal vero Dio) contro tutte le altre, non rivelate (quella ebraica ha cessato di esserlo quando ha rifiutato Cristo, il vero Messia atteso).

Chi non crede nel vero Dio pertanto non piace a Dio, come precisa S. Paolo, divinamente ispirato. Bisogna quindi adoperarsi per la sua conversione. Chi tra gli Ebrei non crede nel vero Dio, rivelatosi in Gesu' Cristo a compimento delle promesse fatte ai Padri, apostata dalla vera religione (dalla religione dei Padri) e "cade preda del Dio vivente", che lo condannera' in eterno (Eb, 10, 26 ss.). parvus

Petrus LXXVII ha detto...

"..nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre."

In questo momento tenebroso per la Chiesa è necessario che all'unisono testimoniamo forte e chiara la nostra fede al mondo!!!

Juan ha detto...

Il Katecon è stato rimosso dopo Pio XII

Rafael B. ha detto...

Veramente, è questo che vorrei sapere: nessuno lo ferma??? A inizio pontificato gli davano il beneficio del dubbio, poi, i sacerdoti più scrupolosi (e parlo di preti che celebrano il rito antico, eh) mi hanno consigliato di non parlare male del papa un come i figli di Noè che nascondevano l'ubriachezza del padre. Va bene. Ma qui non si parla di peccati personali. Non è che il papà abbia un'amante in Vaticano. Non è che gli piaccia troppo il vino! Non è neanche che commercializzi delle indulgenze!!! È piuttosto una sistematica e molto ben orchestrata operazione di distruzione della Fede Cattolica!!! E noi che cosa dobbiamo fare? Dove sono i cardinali? Ma anche i religiosi, i semplici preti??? Non c'è un San Bernardo, una Santa Caterina?? Altro che Burke, ma a proposito, dov'è anche lui???

Anonimo ha detto...

x Rafael, concordo, ho scritto le stesse cose 1 secondo fa....ecco le nostre povere voci che nessuno ascolta !

Anonimo ha detto...

è evidente così che lo "spirito di Assisi" ha colpito al cuore la Sposa mistica di Cristo, ovvero la Chiesa Una Santa Cattolica Apostolica...e "Romana". E tale nefasto spirito non è altro che la concretizzazione, fin da quel 1986, teatro ripetuto negli anni 2000 e 2011, del nefasto spirito multiecumenico-panteista del concilio Vat. II, il cui promotore Roncalli disse: "Cerchiamo ciò che ci unisce". Eccolo, realizzato pienamente, senza che nessun prelato nell'orbe si alzi in piedi a protestare a voce alta senza timore di poteri umani (luciferi), nessuno che si senta di emulare S. Atanasio, nessuno che sia martyron della vera FEDE !.... e che dica alle povere pecore sbalordite: "Venite, è tempo di obbedire a Dio piuttosto che agli uomini!"

Paolo C. ha detto...

NEL VIDEO SI PARLA DI AMORE E COME SCOPO DEL "DIALOGO" SI PONGONO PACE E GIUSTIZIA, MA MAI SI PARLA DI VERITA'.
QUINDI MI CHIEDO SE SIA COMPATIBILE CON QUESTE COSE:
1) Non avrai altro Dio all'infuori di me (primo comandamento).
2) "[...] Andate dunque, ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto quanto v'ho comandato. Ed ecco io sono con voi tutti i giorni sino alla fine del mondo". (Mt 28,19-20).

Anonimo ha detto...

Teosofia: filosofia religiosa secondo cui tutte le religioni non sarebbero che tentativi da parte dell'umanità di avvicinarsi all'assoluto, e che quindi ogni religione possiederebbe una porzione di verità. Caratteristico della t. è il suo sincretismo fondamentale;
da http://www.teosofica.org/it:

SCOPI, PRINCIPI e METODI: Formare un nucleo della Fratellanza Universale dell’umanità, senza distinzione di razza, di credo, di sesso, di casta o di colore. Incoraggiare lo studio comparato delle religioni, filosofie e della scienze. Investigare le leggi inesplicate della natura, e le facoltà latenti nell’uomo. ……………… La Società non ha dogmi e perciò non ha eretici. …..ha per motto: “Non vi è religione superiore alla Verità”. Essa ricerca in ogni errore il nucleo di vero che contiene, …Ogni religione, ogni filosofia, ogni scienza, ogni attività trae quanto possiede di bellezza e di verità dalla Divina Sapienza, ma nessuna può dichiararsene esclusiva proprietaria contro tutte le altre. …………………La Società Teosofica si compone di studiosi appartenenti a qualsiasi religione del mondo od a nessuna, uniti dal comune desiderio di eliminare l’antagonismo religioso, di mettere insieme uomini volenterosi di qualsiasi opinione religiosa, di studiare la Verità ovunque si trovi.. Essi ritengono che questa deve essere ricercata per mezzo dello studio .... e la considerano …non ..un dogma … Ritengono che la fede debba essere il risultato dello studio … e non antecedente ad essi…..Estendono la tolleranza a tutti…….Considerano ogni religione come un’espressione parziale della Sapienza Divina, e ne preferiscono lo studio alla condanna, la pratica al proselitismo. …..Pace è la loro parola d'ordine e Verità la loro mèta……………… La Teosofia è il corpo della verità che forma la base di tutte le religioni e che non può essere ritenuta come possesso esclusivo di nessuno…………………… presenta una filosofia che rende la vita comprensibile e che dimostra che la giustizia e l'amore guidano la sua evoluzione…….. pone la morte nel suo giusto posto come un incidente ricorrente in una vita senza fine, che apre le porte ad una esistenza più …radiosa……… restituisce al mondo la Scienza dello Spirito, insegnando all'uomo a riconoscere se stesso nello Spirito.
…Il primo elemento è il principio di Tolleranza, un principio antidogmatico per eccellenza.Non vi dovrebbero dunque essere.. ..presunte verità da difendere, quanto piuttosto metodi di dialogo, .. , metodo la cui base filosofica consiste nell'assenza della presunzione di 'possedere' la verità,... e che porta con sé un'importante conseguenza: la mancanza di azioni tese al proselitismo...

FRATELLANZA: “Fratellanza Universale senza distinzioni”. Siamo tutti una sola Vita. Siamo tutti un solo Amore. Poveri e ricchi, deboli e forti, siamo tutti una sola umanità, cadiamo e sorgiamo insieme. ……..Non vi sarà pace fin quando una sola donna, o un solo uomo, od un bambino vivranno nella miseria e nell'abiezione. …….. soltanto quando si lotta per sollevare la miseria umana, per difendere i deboli e gli infelici, si può sperare di esser riconosciuti quali cooperatori della Natura, ed annoverati nel grande esercito dei redentori del mondo. Fratellanza…… non significa uguaglianza …significa un interesse comune…….Non si può dunque aspettare che gli uomini, per il fatto che sono fratelli, debbano sentire tutti allo stesso modo od interessarsi delle medesime cose. Questo non sarebbe desiderabile………….. e ciò che meglio promuove l'evoluzione di tutta l'umana famiglia è che ciascuno rimanga in quella condizione in cui dal suo Karma fu posto nascendo….egli deve compiere i doveri pertinenti a quello stadio….
EMBLEMA: http://www.teosofica.org/it/societa-teosofica/l-emblema-della-societa-teosofica/,51

Anna*

Franco ha detto...

Lo spettacolo "luminoso" sulla facciata di San Pietro sembrava offrire l'immagine di un pacifico Eden degli animali, come vediamo nelle stanze dei bambini: tigrotti e leoncini di peluche e quant'altro, con assoluta preminenza dei mammiferi, che solitamente sono caldi e soffici al tatto. Per completezza si sarebbero dovuti inserire serpenti velenosi, insetti fastidiosi e nocivi, coccodrilli, piranas. squali, microbi apportatori di malattie ed epidemie. Il fatto è che si vuole presentare una natura madre, in stile similvegano, e non l'altra faccia, quella della natura matrigna, disastrata, disastrosa e anche feroce. Personalmente, a costo di prestare il fianco all'accusa di gnosticismo, non riesco a non pensare che il Peccato Originale abbia intaccato profondamente e tragicamente anche il mondo biologico e perfino quello geologico; dimodochè tutto questo animalismo mi dà l'immagine di un che di infantile e di lontano dalla drammatica realtà della terra. Con questo ci si va a collegare con il discorso dell'IRA DI DIO, che non è affatto trascurabile né nell'Antico Testamento, né nel Nuovo, in cui è continuamente presente la prospettiva della punizione dei peccati e dell'Inferno. E' lo "zoccolo duro" della soteriologia cristiana ( quello portato agli estremi da sant'Agostino, che definiva l'umanità senza Cristo "MASSA DAMNATA" ).
Credo che per far cogliere ai semplici fedeli la differenza tra "creature di Dio" e "figli di Dio" e la compresenza di misericordia e di punizione occorra passare per questa problematica abissale.

Anonimo ha detto...

Dove sono i cardinali? Ma anche i religiosi, i semplici preti??? Non c'è un San Bernardo, una Santa Caterina?? Altro che Burke, ma a proposito, dov'è anche lui???

Non c'è più nessuno.
Bisogna prenderne atto. La Chiesa Cattolica Apostolica Romana è attualmente costituita da pochissime persone, per lo più laiche, rimaste fedeli.
Non si capisce più cosa celebri la maggior parte del sacerdoti, non si capisce di chi siano vicari gli ultimi Papi.
Posso capire che finora sia stata dura ammetterlo, si è cercato di negare anche l'evidenza, ma non è più possibile, giunte le cose a questo punto, non prendere una posizione.
Si intende rimanere cattolici o no?
Nel primo caso non si può più seguire questa nuova Chiesa che nulla ha a che vedere con quella fondata da Nostro Sigfnore Gesù Cristo.

Cesare

Anonimo ha detto...

Esterrefatto, senza parole, sconcertato.
Ora, sarò maligno, sarà una pura e semplice coincidenza (ma ormai di fronte a questo continuo lento e costante scempio distruttivo come pensare ancora alle coincidenze?), ma perchè non si vede mai il Crocifisso?
Non ce l'ha il sacerdote che mostra il Bambin Gesù, è nascosto in tutti i modi da Bergoglio quando parla (una volta dalle sua stesse mani, una volta dal foglio che legge, una volta dalla scrivania).
Ci si domanda che fare?
E che fare se non assistere addolorati, pregare e quando capita, con garbo precisare a tutti (amici, parenti, colleghi) quei digiuni di cattolicesimo che questo di Bergoglio non è cattolicesimo!
Per fare questo bisogna ovviamente munirsi di pazienza, conoscenza della dottrina cattolica e dirlo apertamente. Questo non è cattolicesimo!
Senza Gesù non è cattolicesimo, senza confessare che solo in Gesù siamo figli di Dio non è cattolicesimo, senza confessare che Gesù solo c'è la salvezza, non è cattolicesimo, senza confessare che questo Dio di cui parlano tutti è nient'altro che Gesù Cristo non è cattolicesimo.
Senza la Croce non è cattolicesimo.
Senza la Croce la Chiesa non è Chiesa, ma è una chiesa di uomini.
Non è difficile dimostrarlo ai digiuni di cattolicesimo, basta prendere il Vangelo e se non si crede a quello di che stiamo parlando?
Il difficile è farlo accettare a costoro, al momento che Bergoglio nasconde Gesù Crocifisso.
Ok, rispondo io, belle intenzioni, tutto quanto, ma non è cattolicesimo, è altro, qualcosa di nuovo, ma non è cattolicesimo.

Poi, per quanto mi riguarda, posso solo sperare che quest'agonia finisca al più presto possibile, al di là dell'inquietudine per possibili dolori, che venga presto, che facciano quello che pensano e vogliono fare, ma che facciano presto perchè la lenta agonia fa male

Giuseppe M.

Anonimo ha detto...

"Ci sembra che gli uomini di Chiesa non cerchino e non vogliano più che mantenere la situazione religiosa delle Nazioni. Si rifiuta il proselitismo. Forse si fa qualcosa per portare alla Chiesa i popoli primitivi, ma sembra che l'atteggiamento comune sia quello di rinunciare a portare alla Chiesa le Nazioni: l'Islam, l'Induismo il Buddhismo ... Ma in questo caso, davvero si obbedisce al comando del Cristo, si crede davvero alla verità del messaggio cristiano? Per questo mi sembra equivoco ogni congresso delle religioni che si moltiplicano dando agli uomini il senso della loro equivalenza. Forse si va verso la grande apostasia" (Divo Barsotti, Figli nel Figlio.diario, 5 ottobre 1993)

Luisa ha detto...

Grazie per le vostre luci, insomma siccome tutte le religioni si valgono, noi ci teniamo la nostra(!) e gli altri la loro, non c`è più errore ma solo diversità di immagine, nessuna conversione o proselitismo, il Signore non è più la sola via di Salvezza, le Sue parole:

"Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me"

"Andate dunque, ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto quanto v'ho comandato.",

sono diventate solo pietra di inciampo sulla via della pace, dell`amore e della fratellanza universali.
Allora vengono taciute.
Se un papa, che è oramai un leader politico e religioso come gli altri nominato a quel posto dai suoi colleghi, agisce e parla come se quelle parole non fossero mai state pronunciate, come può sentirsi un cattolico che non ha ancora la coscienza e il cervello anestetizzati?

Anonimo ha detto...

"Ci sembra che gli uomini di Chiesa non cerchino e non vogliano più che mantenere la situazione religiosa delle Nazioni. Si rifiuta il proselitismo. Forse si fa qualcosa per portare alla Chiesa i popoli primitivi, ma sembra che l'atteggiamento comune sia quello di rinunciare a portare alla Chiesa le Nazioni: l'Islam, l'Induismo il Buddhismo ... Ma in questo caso, davvero si obbedisce al comando del Cristo, si crede davvero alla verità del messaggio cristiano? Per questo mi sembra equivoco ogni congresso delle religioni che si moltiplicano dando agli uomini il senso della loro equivalenza. Forse si va verso la grande apostasia" (divo Barsotti, Figli nel Figlio.diario, 5 ottobre 1993)

Anonimo ha detto...

Veramente profetico, Dio Barsotti, oltre che acuto analizzatore del CV II. Quella che a lui sembrava una direzione di marcia, già osì evidente nel 1993, con B XVI prima e ora Francesco è una realtà concreta, innegabile; siamo nell'apostasia più totale, sfaciata e impunita (canonicamente parlando). Chi leverà la sua voce contro l'abominio sul soglio di Pietro? chi disprezzerà la propria vita (la propria carriera ecclesiastica) per gridare la propria indignaione per veder calpestta la Verità? nessuno, credo, nessun sacerdote, nessun vescovo, nesun cardinale; purtroppo questa è la triste, tragica realtà, se non si espongono i laici, nessuno parla, tutti taciono, i timorosi, i conniventi, gli indecisi.

RAOUL DE GERRX ha detto...

"Si rifiuta il proselitismo…" En effet. On le condamne même. Et, concernant tout particulièrement les Juifs (sectateurs du Talmud anti-chrétien), on leur fait faussement croire qu'il peuvent désormais se sauver par eux-mêmes, se passer du Christ, et que la Croix ne les concerne pas (ce que ces obstinés affirment en effet depuis 2000 ans).

Eh bien, pour ma part, fondé sur l'enseignement pérenne et immuable de l'Église, je n'hésite pas à accuser Bergoglio, et ceux qui avec lui professent cette énormité, de parjure et d'homicide spirituel, et de crime de non-assistance à personnes en danger. Ce sont des bandits, des assassins et des lâches ! Leur fausse miséricorde est celle du diable, Ils auront à en rendre compte !

Anonimo ha detto...

ma per essere figli di Dio non bisogna battezzarsi? Cosa che naturalmente ebrei, musulmani e buddisti non fanno.

Anonimo ha detto...

Insomma duemila anni di azione missionaria sono stati solo un equivoco ?

Anonimo ha detto...

Riuscire con spot come questo a destabilizzare la chiesa Cattolica è semplicemente una perdita di tempo ed una follia.L'ultima volta che mi son confessato il confessore mi ha chiesto di pregare per il papa.... perchè il Signore può tutto.Non ha risposto alle mie critiche ma mi ha semplicemente detto che il Signore può tutto.bobo

Anonimo ha detto...

Su Facebook è stata postata questa immagine modificata rispetto a quella originale del video in questione:

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xta1/v/t1.0-9/1917261_10208038083100304_870818999240660838_n.jpg?oh=dad73ecc548926c3deacf93a2a65ed86&oe=574936E7

Anonimo ha detto...

Non mi stupisco più tanto è prevedibile e immancabile l'allineamento, il conformismo di Bergoglio con il Mondo, i suoi potenti signori e i loro dogmi interessati. Quello che invece non cessa di stupirmi è l'estrema rapidità e la facilità con cui ha trascinato su quella sponda l'intera Chiesa Cattolica. Nello zelo iconoclasta ha battuto in velocità perfino Gorbachev... Sull'argomento in particolare è una costante evidente, più volte rimarcata, del pontificato di Bergoglio la mancata considerazione di quella cattolica come vera religione intesa piuttosto come una sorta di errore, di obbrobrio storico e umano da superare. Ma come dicevo, per qul che può valere, sono già ben oltre la soglia dello stupore. Avanti con la prossima picconata.
Miles

Anonimo ha detto...

Grande RR: mi mancavano i tuoi commenti al fulmicotone, mi hai strappato un sorriso, grazie! ... se no c'è davvero solo da piangere.
humilitas

irina ha detto...

Riguardo alle diverse immagini di Dio: richiama un ricordo, forse nella biografia di Gandhi dove lui asseriva che avendo parlato di Dio con tanti uomini, non ne aveva trovati due che dicessero le stesse cose.Questo è relativismo orientale/coloniale.
Qui tutti, con un cuor solo ed un'anima sola, hanno detto, con le parole loro, la stessa cosa.
Stamane quando ho letto l'articolo m'è parso ci fosse un ribaltamento da uomo ad immagine di Dio all'uomo che ha una sua immagine di dio. Nel primo caso è l'uomo creato ad immagine di Dio, nel secondo caso ogni uomo si fa, si crea, una sua immagine di dio. L'uomo si fa, si crea, una sua immagine di dio quando ancora non ha trovato il Vero Dio. Trovato!Quando decide di aprire la porta a Dio, Uno e Trino, che bussa alla porta del suo cuore.
E qui un'associazione di pensieri, forse è un altro ribaltamento: ci ossessionano che dobbiamo aprirci ma, non sono forse gli altri che devono aprire il loro cuore a Cristo? Non sono forse i popoli , le nazioni, gli stati che dovrebbero aprire le loro porte ai loro stessi figli senza lasciarli andare a morire affogati nel Mediterraneo?E' pur vero che siamo gli unici a recitare il Confiteor, ma gli altri? E come la Chiesa massacra i suoi figli,così i governanti mandano al macello i loro popoli(questo vale anche per l'occidente). Perchè se la Chiesa sbanda, tutto il resto precipita. Perchè? Perchè...In principio era il Verbo...

Blondet &friens ha detto...

....
Già almeno 70 anni fa’ Ortega y Gasset spiegava che “il progressismo è incapace di trasmettere il progresso”, proprio perché ritenendo di non aver nulla da imparare dalla tradizione, non la trasmette – non la insegna – ai “barbari verticali” che investono la società europea dal di dentro, sotto forma di nuove generazioni, di figli da educare – da civilizzare. Per questo scrisse che il progressismo è un vizio culturale “la cui cura o correzione è una delle riforme più urgenti da compiere nella mentalità contemporanea”.

Non curato o corretto, il vizio progressista, con il suo corollario di stupido ottimismo intellettuale, già non sapeva civilizzare i barbari verticali, ossia insegna il progresso ai propri figli, che infatti crescono barbari, obbedienti alle loro pulsioni immediate, viziati da una società che li incita al godimento edonista e dozzinale; figurarsi se può civilizzare i barbari esterni, che ha idiotamente invitato.
....

Anonimo ha detto...

Penso che a questo punto non basteranno ore di preghiera da offrire a Gesù Cristo, per sanare queste enormi crepe inferte dall'usurpatore, alla Sua Chiesa. Tutta la vita dovrà essere offerta, come sacrificio gradito a Dio, a cominciare dai Suoi Ministri che non potranno sfuggire alla testimonianza alla quale saranno chiamati. È questione di tempo, del tempo di Dio, facciamo in modo di rinsaldare i nostri cuori, non cediamo alla falsità lusinghiera del principe di questo mondo, Cristo ha già vinto. Sia lodato Gesù Cristo. Vieni Signore Gesù!

I tRe Magi... ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2016/01/nella-chiesa-dellarchitetto-star-fuksas_7.html

Finalmente nomi e cognomi dei responsabili . Aldila' dei costi e della presumibile parcella all'archistar : questo e' il modo giusto di Lodare Dio Creatore Infinitamente Grande ?
Prostratisi Lo Adorarono .

Anonimo ha detto...

Un interessante osservazione riguardo al bambino senza alcun segno distintivo di santità. Occupandomi di iconografia sto notanto che in questi ultimi anni si sta diffondendo la "moda" di rappresentare i santi e Cristo stesso senza aureola e senza segni distintivi della sua divinità.
All'inizio mi pareva una strana moda, qualcosa di estemporaneo. Vedendo il presente video devo dedurre che... no! E' voluto! Si tratta di abbassare i santi e Cristo stesso al puro e semplice livello umano e nulla più. L'omissione dei segni tradizionali che lo distinguono dagli altri uomini (aureola e simboli connessi) è, dunque, qualcosa di progettato e, da questo video capiamo essere, voluto dal papa stesso. Avere un nemico in casa e in quella posizione fa veramente tremare i polsi!

Cesare Baronio ha detto...

All'aspirante macellaio ed ex buttafuori di locali notturni, costretto obtorto collo ad un cursus honorum ecclesiastico che egli quotidianamente dimostra di disprezzare e del quale si palesa vieppiù indegno, vorrei chiedere se può trovare nella Sacra Scrittura, nei testi dei Santi Padri o nella Liturgia anche citata solo una volta la frase "Credo nell'amore".

CREDO IN UNUM DEUM, questa è la nostra risposta alle bestemmie dell'empio tiranno. E questa dovrebbe essere la risposta di tutti i Cattolici, dei sacerdoti, dei Vescovi, dei Cardinali, ad un atto di apostasia e di induzione all'apostasia che lascerebbe allibiti anche i fautori del dialogo ecumenico conciliare, da Montini a Wojtyla. Ma non dimentichiamo chi impose il galero cardinalizio all'argentino. Non dimentichiamo che, se oggi egli può impunemente far professione di empietà bestemmiando nel giorno dell'Epifania il Re dei re, lo si deve solo al Concilio ed alla congerie di aberrazioni che esso ha tollerato, legittimato e favorito.

Più che di un rapporto di causa ed effetto, vedrei in questo ultimo episodio un rapporto di colpa e pena. La colpa è il Concilio, la pena inflitta al mondo e ai fedeli è il dover esser privati della paternità del Papa, ond'egli è chiamato Santo Padre, per trovarci orfani ed in balia di un patrigno che non conosce limiti ed abusa del proprio immeritato ruolo di capo della Chiesa per colpire la fede dei semplici e propagandare l'indifferentismo religioso, offendendo l'unico Dio.

Ci troviamo nella situazione paradossale di dover rimpiangere i immediati suoi predecessori, che pur diedero non irrilevante contributo al formarsi di questa mentalità irreligiosa, ad iniziare da Assisi. E se possiamo ancora riconoscere nella Chiesa Cattolica la nostra madre - ancorché umiliata e vilipesa - ci accorgiamo nondimeno che colui che il Salvatore volle indicarci come Padre comune ci rifiuta come figli, ci offende nei nostri sentimenti più sacri, ci addita come intolleranti privi di carità. Un padre, dico, che impone a Dio stesso - con una presunzione satanica - di riconoscere come Suoi figli anche coloro che rifiutano il lavacro del Battesimo e che negano, assieme a questa divina paternità, anche la maternità dell'unica Chiesa.

Sarebbe semplice - se non semplicistico - affermare che Bergoglio non è papa: ci toglierebbe dall'incresciosa situazione di dover riconoscere la gravità delle sue parole e dei suoi gesti, che si ridurrebbero a miseri conati di un empio; ma è proprio perché costui è, nonostante tutto, Vicario di Cristo che la ferita inferta alla Chiesa, l'oltraggio a Dio e ai Santi, l'indegno esempio ai fedeli assumono una gravità inaudita ed impongono - ripeto: impongono - una risposta ferma e decisa da parte di tutti, ad iniziare da quanti, sinora pavidi per fraintesa prudenza, non hanno osato opporsi alla sequela di errori ed eresie insegnate dal Papa.

Certo, non lo abbiamo ancora udito proclamare eresie ex cathedra, ma il danno ch'egli arreca alla Chiesa e l'offesa a Dio che, proprio provenendo dal Romano Pontefice, sono di massimo scandalo, esigono una riparazione pubblica, se non vogliamo che il Signore ci consideri correi di tanta empietà e quindi meritevoli di tremendi castighi.

Sorgano dunque i Prelati, a tutela del gregge loro affidato e della santità del Papato, ed ancor prima a difesa dell'onore di Dio e della Sua Sposa. Il silenzio, adesso, non ha più alcuna giustificazione.

Il Mastino blogger ha detto...

IL BAMBINELLO NON E' UN "SIMBOLO RELIGIOSO"
NO CARI IRENISTI A SENSO UNICO: NO!
Gesù non è un "simbolo", men che meno "simbolo religioso", in definitiva il cristianesimo non è nemmeno una religione: è una Persona, è carne viva, sanguinante, è il Dio che irrompe dai cieli e si incarna scandalosamente nell'umano. E' il mistero inaudito e magnifico, tremendo e glorioso della divinoumanità di Cristo.
No, non è "come le altre religioni", e non è un "simbolo" quel Bambinello: è una Persona e le persone non possono essere un simbolo e non può diventarlo Dio, un "simbolo". Nulla che non sia morto potrà mai essere un simbolo: questo Dio cristiano è vivo!
Dice: comunque "Dio è amore". Sì.
Dice infatti qualcun'altro: <<'Dio è amore'. Certo, ma anche, 'chi non semina con me, non raccoglie'; 'Io sono la via, la verità, la vita'; 'Io sono la vite e voi i tralci, chi non rimane unito a me...' ecc., ecc....
il Bambinello non è un simbolo religioso, ma richiama Cristo: non può stare al pari di un candeliere ebraico... Quel Bambino dà la misura di quello che è il cristianesimo, quel Bambino è tutto, per noi. Ecco perché non abbiamo bisogno di altro!>>
Già: soprattutto non è un SIMBOLO, come è per le altre religioni: è un Fatto e una Persona. Che si incontra. E fa nuove tutte le cose.

Annarè ha detto...

Che abisso tra l'omelia ascoltata con commozione il giorno dell'Epifania e questo video blasfemo. Nell'omelia di un buon sacerdote della FSSPX si ricordava che l'Epifania è la prima festa di Cristo Re, del Dominatore, si ricordava che non basta riconoscere Gesù come il Vero Dio e vero Uomo, Gesù è anche Re e deve regnare non solo nei cuori, ma nelle famiglie, nella società, nella politica, nelle leggi, se ci si dimentica della sua regalità non saremo portatori di Verità, se non ci conformeremo al suo volere, se non riconosceremo pubblicamente il suo dominio, sarà una vera disgrazia per noi, per la società. Gesù non è il Re solo per chi lo segue, è Re è basta, chi lo seguirà e servirà sarà salvo, chi non lo riconoscerà come Re servirà per forza un despota che è il Demonio. Chi non serve il vero Re serve il falso usurpatore. Che Dio nostro Re ci liberi presto di questi falsi profeti, perchè le anime possano salvarsi e non dannarsi a causa loro.

Cesare Baronio ha detto...

Notate poi la coincidenza inquietante delle date:

- per l'Immacolata Concezione, la Basilica di San Pietro è profanata da immagini che celebrano la dea Gaia, al posto di onorare la Regina del Cielo e della terra;

- per l'Epifania, Bergoglio abbassa il Re dei re, il divino Salvatore, al livello delle false religioni.

Tutto questo non è casuale.

Al posto di Simon Pietro, ci troviamo di fronte a Simon Mago. «In quel tempo vi era un tale, di nome Simone, che già da tempo esercitava nella città le arti magiche, e faceva stupire la gente di Samaria, spacciandosi per un qualcosa di grande. Tutti, dal più piccolo al più grande, gli davano ascolto, dicendo: Questi è la “potenza di Dio”, quella che è chiamata “la Grande”» (Atti degli Apostoli, 8, 9-10).

Pietro C. ha detto...

Rispondo alla buona volontà (ma pure all'imprecisione) de "il Mastino" nell'intervento qui postato l'8 gennaio 8,37.

È risaputo che il Cristianesimo, a parlar propriamente, non è una "religio" perché non si pone sul piano di un qualsiasi progetto umano di raggiungere Dio ma è la rivelazione di Dio stesso.
All'atto pratico, la statuetta del bambin Gesù (nel filmato privato della sua aureola, probabilmente glil'hanno svitata via dalla testa) E' PROPRIAMENTE UN SIMBOLO religioso. Infatti in quanto simbolo rimanda a Cristo, persona, uomo e Dio, ma non è Cristo stesso. Se il bambolotto non fosse un simbolo sarebbe Cristo stesso nel qual caso cadremmo nell'idolatria. Finis.

Mazzarino ha detto...

Inizia il 2016. Bene. Ci porterà al 2017. Entro quest'anno dunque i capri saranno coi capri e le pecore con le pecore. Che ciò sarebbe successo era facilmente prevedibile fin dal febbraio 2009. Poi la certezza al marzo 2013. Infine la dimostrazione ad inizio e fine 2015. Siamo ampiamente all'interno delle more concesse Maria Santissima per salvare le anime nostre, dei nostri cari di tutti coloro che la provvidenza ci ha avvicinato e ci avvicinerà. Siamo già in ritardo di un anno. Ad ognuno la propria responsabilità. Anche in ragione del tempo in cui ci è stata concessa la grazia di "capire".

Domanda : ha detto...

Il messaggio di Pietro a tutte le Chiese puo' essere lasciato alla libera interpretazione : quella dei semplici e quella dei dotti ?

mic ha detto...

Leggo su Rome Report:
The project is an initiative of La Red Mundial de Oración del Papa and was conducted by La Machi Communications agency in collaboration with ROME REPORTS and the Vatican Television Center.
http://www.romereports.com/2016/01/06/this-innovative-video-of-the-pope-is-causing-a-sensation

Immaginiamo anche le risorse economiche spese per quelli che, in fondo, sono spot pubblicitari che per di più veicolano un falso cattolicesimo.

Anonimo ha detto...

Immagino ora, come sarà la Chiesa di Cristo guidata da un Santo Papa e pongo una domanda: quale sarà la liturgia per la Chiesa finalmente Una, Santa, Cattolica e Apostolica? Pensando che i cristiani e gli ortodossi saranno uniti in tutto (deducendo questo dal l'inedito di Suor Lucia che riporto, nel libro in questione: «Um Caminho sob o Olhar de Maria» (Un Cammino Sotto lo sguardo di Maria), Biografia di Suor Lucia di Gesù e del Cuore Immacolato, pubblicato dal Carmelo de Coimbra. con l’imprimatur del 23 Agosto 2013.
Socci, cita la traduzione della parte inedita del libro riguardante la difficoltà della Veggente di Fatima a scrivere la terza parte del «Segreto», come le era stato ordinato dal suo Vescovo.
"L’INEDITO – Verso le 16 del 3 gennaio 1944, nella cappella del convento, davanti al tabernacolo, Lucia chiese a Gesù di farle conoscere la sua volontà: “sento allora che una mano amica, affettuosa e materna mi tocca la spalla”. E’ “la Madre del Cielo” che le dice: “stai in pace e scrivi quello che ti comandano, non però quello che ti è stato dato di comprendere del suo significato”, intendendo alludere al significato della visione che la Vergine stessa le aveva rivelato.
Subito dopo – dice suor Lucia – “ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva: ‘nel tempo, una sola fede, un solo battesimo, una sola Chiesa, Santa, Cattolica, Apostolica. Nell’eternità il Cielo!’ Questa parola ‘Cielo’ riempì il mio cuore di pace e felicità, in tal modo che, quasi senza rendermi conto, continuai a ripetermi per molto tempo: il cielo, il cielo!”.
Così le viene data la forza per scrivere il Terzo Segreto senza difficoltà il 3 gennaio 1944, in ginocchio e sul letto che le serviva da tavola (O Meu Caminho, I, p. 158 – 160.)". La parte interessante è proprio quando dice:" nel tempo, una sola fede, un solo battesimo, una sola Chiesa....." Non tante fedi uguali! Immagino quindi anche una stessa identica liturgia in cui ci dovrebbero esserci preghiere comuni, rito comune....sognare fa bene in questo momento.

Anonimo ha detto...

Cosa è accaduto nel febbraio 2009, Mazzarino?
E perché siamo in ritardo di un anno?
Grazie, così capisco meglio il suo commento.
humilitas

Luisa ha detto...

Segnalo:

http://blog.messainlatino.it/2016/01/nostre-informazioni-del-812016.html

tralcio ha detto...

A pietro C.

Mi interesserebbe un chiarimento sulla "faccenda" del simbolo:

-nel quartetto di simboli religiosi dello spot mondialista c'è un bambino (deprivato di ogni valenza sacra-divina) che dovrebbe simboleggiare appunto il Dio fatto carne.

-questo bimbo-simbolo concorrerebbe con gli altri simboli a parlare di amore, che è ciò che ci accomuna a prescindere dalle esperienze religiose, cioè di modalità di collegamento umano con Dio.

-trattandosi del simbolo che rappresenta i cristiani, tale simbolo sostituisce evidentemente la croce, nel cui segno si è battezzati, diventando "figli di Dio": da ciò si evincerebbe che la croce non vada bene per parlare di amore.

-posto dunque che il cristianesimo non è una religione, perchè è Dio a Rivelarsi all'uomo e non si può ridurre questa auto-comunicazione divina alle nostre modalità religiose di rivolgerci al Signore, è evidente che nello spot si è invece mescolato una filosofia di vita (il buddismo), una "legge" (veterotestamentaria o derivata dal Corano) e l'Incarnazione, ridotta però a un'umanità nuova, che parrebbe sbocciare dal nulla,. mentre invece è inserita in una Tradizione e ne suscita una.

-nello spot pare taciuta la precisa missione del bambino: la croce, a motivo del redimerci dal peccato, vincendo la morte e dicendosi via, verità e vita.

Ergo l'arrabbiatura del Mastino, per quanto "imprecisa" è più che motivata.
In fondo l'errore teologico dello spot è marchiano: fa media... equipara...

L'idolatria è già tutta qui: l'uomo al centro, ma riempiendosi la bocca di "Dio".

Anonimo ha detto...

E mentre i templi cristiani si svuotano, altri templi sorgono (in America templi satanici, a Milano un grande tempio della Chiesa di Scientology).

Pietro C. ha detto...

I simboli sono quanto di più importante esista ma su di essi è stata oscurata ogni luce. In questo modo è possibile scambiarli, intercambiarli, rovesciarli (come ha già fatto Bergoglio) e nessuno dice nulla.
Nell'epoca medioevale, al contrario, per la quale il simbolo era molto eloquente, ci sarebbe stata una vera e propria rivolta contro Bergoglio.
Il simbolo è per la comunicazione della fede, come la parola è per il linguaggio e la comunicazione del pensiero, fatte le dovute ovvie distinzioni.
Nei seminari i futuri preti non sono per nulla introdotti al linguaggio simbolico ragion per cui si sentono liberi di gestire il culto come "meglio" pare loro.
E' piuttosto patetico il rimprovero del card. Sarah di abolire le improvvisazioni e mille altre inserzioni da intrattenimento nella liturgia, fintanto che non si comprende cosa sia la forma simbolica, cosa che nei seminari si è ben lungi dall'insegnare. Ne consegue che qualche "grida manzoniana" di tal prelato che finirà nel nulla perché totalmente incompresa!
Per quanto riguarda il filmato l'omissione della croce è molto ELOQUENTE. In Grecia si dice che l'Anticristo che deve venire sarà in tutto come Cristo, tranne la Croce. "Cristo, tranne la Croce", "Christos choris stavrou" è una frase greca le cui iniziali, guarda caso, fanno un numero bizantino che corrisponde al "666" (chi, chi, sigma). Certe persone ci credono ai simboli, eccome. I cristiani di casa nostra (e in parte dell'Oriente), invece, DORMONO! Bergolio quindi, ha via libera!

RR ha detto...

"mmaginiamo anche le risorse economiche spese per quelli che, in fondo, sono spot pubblicitari che per di più veicolano un falso cattolicesimo".

Non necessariamente, Mic. Mi spiego: mio fratello, pubblicitario, mi ha fatto riflettere, mentre gli parlavo dello spettacolo su S.Pietro, che è del tutto possibile che le agenzie di immagini che han creato lo spettacolo, lo abbiano regalato al Vaticano, perché hanno un "ritorno d'immagine" enorme. Idem per il video: tutti ne parlano, e tutti vengono a conoscere "La Machi Communications agency", in questo caso. Tutte queste agenzie di comunicazione, di media, ma anche di revisione dei conti, nei loro siti web e nei loro depliants informativi per i possibili clienti ("prospettive clients") e nei loro "agend books", come si chiamano appunto in termini pubblicitari di marketing, elencheranno tra le opere realizzate lo show su S. Pietro ed i video (delle intenzioni di preghiera del Papa.
Un cantante, un calciatore, un attore famoso ottengono milioni di dollari per sfruttare la loro immagine per pubblicizzare un prodotto. Quanto può valere l'immagine del Papa ? Miliardi. Bene: ti offro il video, lo show, gratis, ma tu mi lasci usare il tuo nome, la tua immagine, il tuo "brand". "Do ut des". La Cappella Sestina e la Porsche, l'abbiamo dimenticato ?
Delle due l'una: o è completamente cretino, e non capisce in che mondo di squali finanziari-economici vive, o ne è profumatamente ricompensato (in tutti i modi nei quali si può ricompensare un tale soggetto).

Lo dissi fin dall'inizio che tutte le sue azioni erano chiaramente dirette a fini di "marketing": di se stesso, della sua ideologia, dei suoi "dante causa", compreso il baciare bambini gravemente deformi. Venni aspramente criticata. Invece avevo ragione.
Purtroppo non è solo, altrimenti lo avrebbero già cacciato.

RR


Japhet ha detto...

„Il Cristianesimo è la sola religione che ha un carattere familiare perché esso ha origine da una madre ed un figlio.“ (Fulton Sheen)

Anonimo ha detto...

Purtroppo non è solo altrimenti l'avrebbero già cacciato

Parole sante.......vanitas vanitatum atque gravis senectus, proprio ora leggo che ha raggiunto 26 mln. di followers, peccato, 0bamba ne ha 60, Messi irraggiungibile, chissà che rabbia! In Feltrinelli e Mondadori mi sono divertito a contare i titoli dei libri che parlano di lui, 5 di p.livio, 2 tornielli, 20 titoli di vari autori, 4 biografie, 6 sui discorsi ed omelie santamartiane, ed aforismi, libri con disegni per bambini, 2 edizioni di Il gesuita e florilegi vari, fatevi il conto da soli, che io soffro di stomaco, dimenticavo il cd e il film, il musical a breve ed un altro film ancora, serve altro? Per lo show delle luci una cascata di mln. altre sponsorizzazioni lionsrotariane serviranno ufficialmente per restauri di chiese, molti mln. di $ provengno dalle ben rifornite casse saudite, non c'è bisogno di essere esperti di marketing, qua si dice che i soldi mandano l'acqua in su. Febbraio 2009 : a me viene in mente la revoca delle scomuniche e il caso Williamson, stop. Lupus et Agnus.

Mazzarino ha detto...

Mi scuso con humilitas per il ritardo nella risposta. Rientro ora da un impegno gravoso di lavoro. A febbraio 2009 avvengono due fatti decisivi che mutano lo scenario dei rapporti fra Chiesa Cattolica e Potere Massonico. Termina la fase in cui la Chiesa Cattolica, seppur completamente privata di autonomia finanziarie, veniva sopportata lasciata sostanzialmente libera di operare purchè non si immischiasse troppo in affari economici. L'era della massoneria repubblicana, che in cambio "teneva" su alcuni temi cari a GPII E BXVI vita, famiglia, eutanasia etc. A Febbraio 2009 cominciano i poteri di Obama, comincia un periodo di almeno 12 anni dodici anni di potere massonico mondialista sinistrorso concordato per gli Stati uniti dalle massonerie di entrambi gli schieramenti, che dopo il fallimento Bush, assegna mandato pieno a costruire il NOM secondo i controprincipi morali della peggior feccia mondialista ebraico/protestan/sinistrorsa. E la Chiesa Cattolica, previa rinuncia ad alcune sue peculiarità, viene invitata a partecipare. BXVI non si mette a tuonare in TV come GPII ma nicchia. E' la sua fine. Parte la sua distruzione personale su tutti i media. Partono le minacce di arresto, di bancarotta finanziaria internazionale, di esposizione al pubblico ludibrio mediatico di un papa che sarebbe stato accusato di aver coperto la pedofilia etc etc. BXVI resiste un anno. Ad inizio 2010 tutti i sacerdoti sanno che aspetta l'occasione buona per minimizzare i danni del suo farsi da parte.Ho visto baldanzosi celebranti coram Deo trasformarsi in ballanti cenci bianchi coram populo in due settimane! A maggio 2010 è già sotto tutela. Lo notai in maniera lampante quando ad un'udienza affollatissima notabili cardinali e cortigiani lo lasciarono completamente in solitario imbarazzo voltando a lui le spalle per chiaccherare fra loro. Ma febbraio 2009 è anche l'anno dell'esecuzione di Eluana ad opera di colui cui Bergoglio ha detto di volersi ispirare nel suo pontificato. (non mi chiedere humilitas di scrivere il nome)e della pipì addosso che si fece Bagnasco il giorno dopo. (scusatemi ma siccome c'è qualcuno che si aspetta in questi giorni di essere guidato in battaglia da lui non riesco a trattenermi. Insomma BXVI non è stato un PIO VI non è stato un PIO VII, non è stato un PIO IX e non è stato neppure un GPII. Ha ceduto e lasciato, forse si aspettava Scola ma giustamente e provvidenzialmente è arrivato Bergoglio. I resto è consequenziale e prevedibile storia recente. Perché siamo in ritardo di una anno? perché in questo periodo l'anno scorso una dottrina eretica veniva introdotta in un documento ufficiale la Laudato Si. Dopoché alcune settimana prima a tutti era reso ufficialmente noto che la Chiesa Cattolica veicola insegnamenti diversi e contrastanti su uno dei temi fondanti il messaggio evangelico, la sacralità del matrimonio cristiano. Personalmente da quel momento non mi sono più sentito in unità con i pastori attuali e ho cominciato a lavorare per altro. Perché? Perché la Chiesa di Bergoglio è diversa da quella che fino ad allora avevo conosciuto.

tralcio ha detto...

Grazie molte Pietro C.

Il simbolo è un richiamo ad un "oltre" ciò che si percepisce immediatamente.
E' un "tenere insieme". E' un "accordo" tra parti alleate.

L'anello è un simbolo di fedeltà per gli sposi.
La bandiera è un simbolo per la nazione.
La croce è un simbolo per la nostra fede.

L'anello può però celebrare "qualunque amore".
Rovesciare i colori di una bandiera può identificare un'altra nazione.
Rovesciare la croce indica l'anticristo...

I simboli sono materia delicata, che non si presta alla volgarità dissacratoria.

C'è molta distanza tra un simbolo e un concetto.
Giustamente lei ha scritto che "nei seminari i futuri preti non sono per nulla introdotti al linguaggio simbolico ragion per cui si sentono liberi di gestire il culto come "meglio" pare loro".

La liturgia, che è un patrimonio intero di simboli silenziati nella loro eloquenza, viene farcita di parole e di "emozioni" per non annoiare il sordo e cieco al messaggio eterno e soprannaturale che da secoli raggiunge chiunque vi si accosti con un minimo di sapienza.

Riducendo l'eloquenza di un simbolo all'ambiguità dissacratoria di un aggiornamento che denigra e snobba la tradizione, si fa in fretta a togliersi l'anello, bruciare la bandiera, occultare la croce.

Si fa in fretta a usare un bambolotto come equivalente ad altre suppellettili d'arredo, senza "bucare" il mistero ed entrare nell'oltre, per ridursi al dialogo tra diversamente religiosi che si riuniscono nell'assemblea di condominio per mettere le tende esterne di ugual colore, stigmatizzare lo stillicidio d'acqua dalle fioriere dei balconi e deliberare la sostituzione della caldaia...

Non sapevo del chi chi sigma... Ringrazio anche di questo.

Cajetanus ha detto...

Scusate se copio una frase dell'ottimo Blondet ma ricalca perfettamente la situazione: " il bello è che tutto questo finirà presto" , presto il Signore porrà rimedio a tutto, certo sarà terribile ma tutto questo sarà un ricordo e soprattutto saremo con lui per sempre. A noi la perseveranza e la lotta a Dio la vittoria

Anonimo ha detto...

Grazie Mazzarino per le precisazioni, ho più o meno capito.
E grazie Pietro C. per il chi chi sigma, non lo sapevo.
E comunque sì, sfumatura più, sfumatura meno, la cosa più bestiale di quel video è l'assenza della Croce, sostituita con un innocuo e politically correct bambolottino.
humilitas

Anonimo ha detto...

Sig. Mazzarino la sua ricostruzione è formidabile. Alcune cose le avevo annusate anch'io. Mi chiedo perchè i vari Messori tacciano imbarazzati

Silente ha detto...

Rosa delle 15:11 ha perfettamente ragione. Talvolta pensiamo che Bergoglio sia un po' naïve. Non è così. C'è una sofisticata strategia di marketing che governa le sue azioni, le sue esternazioni, i suoi gesti. Modernisticamente, bilancia affermazioni apparentemente accettabili e fughe in avanti progressiste e antidogmatiche con l'obbiettivo di distruggere la Dottrina tradizionale. Poi, trova sempre un Introvigne qualsiasi disposto a giustificare tutte le sue manifestazioni. E molti ci cascano. E' la vecchia tecnica gramsciana e leninista: due passi in avanti e uno indietro. Affermare e poi parzialmente negare. E, il tutto, condito con uno stile comunicativo familiare e accomodante, piacione e semplicistico. E, in un mondo che ha perso il senso del sacro, della distinzione e della distanza tra ciò che è mondano e ciò che è superiore e sacrale, non può non piacere. Poi, l'accettazione del peccato, dell'adulterio, dell'omosessualità. Miele per le orecchie dei neo-gnostici che odiano l'uomo quale creatura eccelsa di Dio. Di più, dice cose che non possono che essere gradite ai poteri forti: l'accoglienza, il meticciato, l'ecologia. Nelle sue esternazioni, c'è un grande assente: il Dio cattolico (ché altri non ve ne sono), la Sua Rivelazione, il Suo Sacrificio, la Sua Risurrezione, con quanto ciò comporta: il destino ultimo (i Novissimi) a tutti noi riservato.

Anonimo ha detto...


@ Prove dei "complotti" e attesa della fine. Che fare?

--- Mazzarino : Qualche prova di questo "invito" della Massoneria Internaz. a collaborare, rivolto al Papa allora regnante?
Non che la sua ricostruzione non possa esser vera, pero' non ci vorrebbe qualche elemento di fatto, un po' piu' circonstanziato, voglio dire?
--- La frase di Blondet : "tutto questo finira' presto". Lo speriamo tutti. Ma forse Blondet dovrebbe chiarire il senso preciso della frase. "Presto", in che senso? Ritiene egli imminente il Giudizio Universale? O una Restaurazione (in qualche modo) dell'Occidente cristiano, fatta pero' mediante interventi sovrannaturali, almeno in parte, cioe' intrecciati a catastrofi fisiche e prodotte dall'uomo (guerre, missili nucleari)? In questi argomenti, mantenersi nel vago non mi sembra opportuno.
Intanto l'Irlanda, dopo il famoso Referendum di maggio qualificato giustamente dal card. Burke (di bisnonno irlandese) di "apostasia dal cattolicesimo" (qualifica che ha provocato irritazione tra esponenti del clero locale), sta subendo da cinque settimane le piu' gravi inondazioni dal 1933, da quando e' stato istituito il registro metereologico. La pioggia e' diminuita ma ancora continua e il fiume Shannon resta sempre in piena, oltre a molti altri crosi minori. Una coincidenza, certamente, il fatto che cio' accadda poco dopo il famoso Referendum.
L'atteggiamento giusto di fronte al Giudizio di Dio che si sente gia' nelle cose, dovendo vivere in una societa' ridotta ormai nelle condizioni di Sodoma e Gomorra, non e' facile da mantenere. Da un lato bisogna disciplinare il senso di smarrimento e di angoscia e aumentare la disciplina verso se stessi, per esser ancor piu' fedeli a Cristo, in fede ed opere, ogni giorno, al fine di esser trovati piu' che mai pronti. Dall'altro, bisogna vivere come se non ci fosse quest'attesa del Castigo o addirittura della Fine, vivere nel modo piu' semplice possibile, nell'onesta quotidianeta'. A San Filippo Neri, che stava giocando a palla nell'Oratorio con i suoi ragazzi, chiesero: "E se sapessi che domani viene la fine del mondo, che faresti, da ora?". E lui rispose: "Continuerei a giocare a palla".
parvus


tralcio ha detto...

Gentile Mazzarino,
perchè ancora malignità su Benedetto XVI?
Perchè accomunare omini, ominicchi e quaqquaraquà? Perchè anche tra i post conciliari ci sono dei giganti e dei santi, mescolati con i fanti del potere mondano.

Non è stato, Joseph Ratzinger, abbastanza disobbedito e insolentito da chi odia la Chiesa cattolica? Vescovi e cardinali inclusi...
Non è stato abbastanza integro nella fede? Ha scritto -tra l'altro- la Dominus Iesus.
Non è stato abbastanza umile? Si è caricato di colpe non sue, senza mancare di carità verso i colpevoli.
Non è stato abbastanza scomodo per i poteri forti? Ha scavato loro la terra sotto i piedi.
Non è stato abbastanza coraggioso? Ha denunciato la deriva del Concilio.
Non è stato abbastanza esplicito? Ha riparlato di Verità nella Dittatura del relativismo.
Si è "fatto da parte" per osservare quel che accade. E prega. Vorrei somigliargli.
Probabilmente lui sa già come finirà. Lo sa nei dettagli.
Nel 2010 ha dato appuntamento a Fatima per il 2017, dopo aver ammonito che si illuderebbe chi ritenesse conclusa la profezia del "terzo segreto", smentendo chi irride i "profeti di sventura", appellativo che da 50 anni viene comminato a chi ritiene in errore chi mette in guardia dalle aperture e i dialoghi con un mondo sempre più odiatore di Cristo.
Sa chi è il Signore, sa chi è il nemico. E attende.

Certamente ha commesso degli errori, o ha agito secondo il proprio carattere, mite e umile.
Ha opposto la sapienza alla volgarità e il dogma e la carità all'ignoranza, all'arroganza e alla vanità.
Ha predicato la speranza, ha lasciato la Lumen fidei, dopo l'anno della fede.

Ci ha consegnati tutti, consegnandosi lui, al potere del mondo.
E attende, come noi, che la Chiesa sia restituita alla Vera luce dal Suo sposo.
Nessun uomo lo potrà fare, nemmeno il più intelligente. Tanto meno politicanti e giullari.

Catholicus ha detto...

"Mi chiedo perchè i vari Messori tacciano imbarazzati" : personalmente, penso che i vaticanisti e scrittori di religione onesti e sinceri come lui trovino grande difficoltà ad approvare ufficialmente le uscite eterodosse di Bergoglio & C., ma non vogliano fare "il salto del fosso" e divenire (come Socci) aspramente critici de Papa, se non addirittura sedevacantisti. Così, nell'incertezza, scelgono l'attendismo...chissà che non si ricreda, che non dica cose cattoliche, penseranno. Un po' come chi rimprovera a Renzi di non dire cose di sinistra (quella vera, dei duri e puri).

marius ha detto...

Ecco il medesimo video corredato però con sottotitoli in inglese alternativi
https://vimeo.com/151053133

Anonimo ha detto...

bellissima riflessione, Tralcio, come al solito.
la faccio mia.
humilitas

Petrus LXXVII ha detto...

Mi associo a Humilitas.. la riflessione di Tralcio esprime assai bene il sentire di molti.

Anonimo ha detto...

Grazie, Tralcio, dal profondo del cuore, Papa Benedetto ha pagato un conto unico salatissimo per sé, ma soprattutto per gli altri, ha scritto e detto tutto quanto era in suo potere, sta a noi rileggerci con attenzione i vari spunti offerti, lasciamolo in pace nell'ultimo percorso della sua vita, per me è stato e sarà sempre un faro luminoso, mi ha insegnato tanto, gliene sarò grato per sempre, prego per lui ogni giorno, più volte, non lo facevo da decenni, e mai avrei pensato.......nel suo piccolo un miracolo per me, anche se i miracoli veri sono altra cosa. Lupus et Agnus.

Mazzarino ha detto...

Purtroppo è colui che lascia in elicottero S.Pietro che porta la responsabilità della fine del Papato e non del boia sta eseguendo, come da mestiere, la sentenza.
Lo dice uno che deve la propria a fede a Joseph Ratzinger e prega ogni giorno per lui.

Anonimo ha detto...

Che agli inizi del 2013 Benedetto sia stato attaccato ci sono pochi dubbi. Ci fu ad esempio un empeachment finanziario, cito dal sito Media Press Info tradotto sul blog sauraplesio.blogspot.it :
" SWIFT è una rete finanziaria, non si tratta di una banca o di una società di transazioni. La parola SWIFT è composta da iniziali che significano Società Mondiale (W=world) Interbancaria Finanziaria e Telecomunicazioni. Questo concerne i dati di transazione effettuati dalle 10.500 banche del mondo (in 215 paesi), ammesse come aderenti a questo sistema. Quando una banca o un territorio è escluso dal Sistema, come lo fu nel caso del Vaticano nei giorni che precedettero le dimissioni di Benedetto XVI nel febbraio 2013, tutte le transazioni sono bloccate. Senza aspettare l’elezione di papa Bergoglio, il sistema Swift è stato sbloccato all'annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI. C'è stato un ricatto venuto da non si sa dove, per il tramite di Swift, esercitato su Benedetto XVI. Le ragioni profonde di questa storia non sono state chiarite, ma è chiaro che SWIFT è intervenuto direttamente nella direzione degli affari della Chiesa. "
Inoltre il 25 febbraio Benedetto fu condannato dall'ITCCS (International Tribunal into Crimes of Church and State) per aver coperto ed insabbiato le vicende legate al genocidio canadese (qualcosa come 50000 bambini indios morti nel XX secolo negli istituti cattolici e protestanti canadesi). Dice l'ITCSS che un non precisato stato europeo si sarebbe dichiarato disposto ad arrestare Benedetto qualora avesse messo piede sul suo territorio.
Il 28 febbraio Benedetto si dimise.
Resta a vedere se lo si è voluto brutalmente sacrificare per evitare conseguenze anche peggiori all'istituzione.

Luisa ha detto...

Caro Tralcio, anch`io ti ringrazio per il tuo commento e poi mi fa piacere che, al contrario di quando sono io a "difendere" Benedetto XVI, il tuo commento, non solo sia stato condiviso ma non sia stato seguito da critiche e punzecchiature più o meno simpatiche:):)

mic ha detto...

Anonimo 16:50
son circostanze di cui si è già parlato. La seconda da verificare, perché ciò che si conosce riguardava piuttosto i casi di pedofilia, che lui non ha mai favorito. Semmai il contrario. E comunque si tratta di vertenze giudiziarie costruite pilotate dalle forze avverse e amplificate dai media di regime, guarda caso gli stessi che enfatizzano l'attuale pontificato.

Anonimo ha detto...

"...L'idea che tutte le religioni siano - a prenderle sul serio - soltanto i simboli di ciò che finalmente è incomprensibile, sta guadagnando terreno velocemente in teologia e già ha penetrato la pratica liturgica.
Quando le cose giungono a questo punto, la fede è lasciata alle spalle, perché la fede realmente consiste nell'affidarsi alla verità per quanto è conosciuta..." (Benedetto XVI).

Anonimo ha detto...

Dio come giudica le altre religioni?
Circola uno video-spot con l’intenzione di preghiera per il mese di gennaio da parte dell’Apostolato della Preghiera. C’è la voce del Papa che invita al dialogo interreligioso; il tutto termina con quattro simboli religiosi, uno cristiano, uno buddista, uno islamico e un altro ebraico (per il Cristianesimo c’è una statuina del Bambino Gesù, che peraltro non è un simbolo…) messi bene in vista sullo stesso piano. Ebbene, non giudicare tutto questo “relativismo religioso” è come pensare che la pioggia asciughi e il sole bagni. Conviene, pertanto, fare un po’ di ripasso e chiedersi: Dio come giudica le altre religioni?
Prima di tutto va detto che Dio non può mai servirsi direttamente delle false religioni, così come non si servirebbe mai della menzogna. D’altronde questo succede anche nella vita di tutti i giorni: quale cuoco, per cucinare, si servirebbe di cibo avariato? O quale medico, per curare, di farmaci scaduti? E’ vero che chi appartiene ad una falsa religione può ugualmente salvarsi (nelle condizioni di ignoranza involontaria), ma –attenzione- si salva non perché ma malgrado appartenga ad essa.
Torniamo alla domanda: Dio come considera le religioni non cristiane? Può eventualmente gradirle, visto che queste sono anche espressioni di una certa religiosità naturale, anche se di una religiosità corrotta dal peccato originale? E se così fosse, ciò ci costringerebbe ad un qualche rispetto? ...
(Corrado Gnerre)

Anonimo ha detto...

Caro Mazzarino, non le pare che, conoscendo un pochino papa Benedetto ed il suo carattere schivo, mai e poi mai avrebbe architettato un'uscita di scena così hollywoodiana coll'elicottero tipo Apocalypse now? Se a lui, come del resto è capitato a me, lei deve la sua conversione, dovrebbe pregare per lui e non imputargli colpe che non ha, non si comporti da amante tradito e rancoroso, anch'io ho sofferto per la sua rinuncia, ho pianto, per rabbia e per amore, ma non me la sento né di giudicarlo né di ritenere il suo farsi da parte una fuga vigliacca, Ratzinger avrà, come tutti, i suoi difetti, ha fatto degli sbagli, è umano , ma è onesto e leale come nessuno si sognerebbe mai di essere in Vaticano, al 2017 manca poco ormai, se è vero che suor Lucia ha consegnato una parte del III segreto di Fatima non divulgata, lui sa cosa c'è scritto, noi ipotizziamo, tanti ci scrivono libri, io mi limito a seguire gli avvenimenti, considero questo interregno una prova, il dibiancovestito non mi piace, lo evito, ma evito anche insulti e posizioni estremiste,è papa, cattivo, ma papa, né il primo né l'ultimo di tal fatta, faremo più penitenze, che mai fanno male. Se non erro lei è emilianoromagnolo, io marchignolo, ne abbiamo viste da 'ste parti, anche se credo lei più anziano.Lupus et Agnus.

RR ha detto...

...genocidio canadese (qualcosa come 50000 bambini indios morti nel XX secolo negli istituti cattolici e protestanti canadesi...

Questa è un'altra di quelle bufale colossali messe in giro dai soliti "libtard".
E' vero che molti bambini aborigeni (se li chiami "indios" in Canada ti denunciano) furono sottratti alle loro famiglie per dar loro un'istruzione ed educazione occidentale in scuole e collegi religiosi, cattolici e protestanti (principalmente anglicani) per potersi poi meglio inserire nella società canadese. Il tutto con l'assenso del Governo canadese guidato in quegli anni dai Liberals (sostanzialmente centrosinistra).
E' vero che ci furono molti abusi, anche sessuali, soprattutto negli istituti protestanti, ma non è escluso che, se fossero rimasti presso le proprie tribù, non avrebbero subito altrettanti abusi (anche sessuali, specie le bambine).
Da un 15 anni si è creato un movimento che punta, non solo a far conoscere la vicenda al resto del paese, ma soprattutto ad ottenere sostanziosi indennizzi in denaro, perché in Nordamerica (incluso il Canada) si tratta sempre e solo di denaro. C'è una fiorente industria di "grievances" e "victimisation" su cui campano migliaia di attivisti, avvocati, politici, "community organisers" (Obama l'unico lavoro retribuito che ha svolto, è stato proprio quello del "community organiser").
Se dietro ad un sospetto abuso o reato o crimine c'è qualcuno potente e ricco, partono denunce, inchieste, documentari, se invece dietro c'è una minoranza, anche potente, ma comunque non bianca e cristiana, tutto viene tacitato rapidamente. Se poi gli abusi vengono commessi da poveracci, silenzio totale.
NON si tratta né di genocidio, né di 50.000! Infine , le vicende risalgono agli anni '70 -'80, quando BXVI era appena prete o al massimo vescovo di Monaco (che potere ha sul Canada un vescovo di Monaco ?).

RR

RR ha detto...

Su questo storia segnalo il commento su Esistenzialmente periferico.
RR

mic ha detto...

Eccolo:

"Io però vorrei muovere un indignato appunto agli autori della foto e ai protagonisti della scenetta.
Ma come? Oro, incenso e mirra sono rappresentati dall'ebraismo (oro), dal buddismo (incenso e stregonerie) e dalla mirra (la mortifera dea Kalì)?
E come mai hanno messo in posizione "prostrata" il candelabro ebraico? C'è qualche altro sottinteso?
Mah!"

tralcio ha detto...

x Mazzarino

Questi tempi sono particolarmente diabolici, come profetizzato varie volte dai "profeti di sventura" archiviati con sprezzo del ridicolo dagli ottimisti che guardano solo al positivo.

Non tutto quel che vediamo corrisponde esattamente a quel che ne sappiamo, viaggio in elicottero incluso.

Chi ci è salito è volato via, ma la lettura degli eventi che attribuisce a lui la responsabilità può essere del tutto fuorviante.

Prima e dopo quel giorno, sono sotto gli occhi di tutti (specie i più acuti come te) equivoci "maneggi" e loschi personaggi. La cosa più blasfema è che si è insistito con l'assistenza dello Spirito santo, mentre le logge e i loggionisti se la cantavano e se la suonavano, persino preoccupandosi di istruire la claque e "aprendosi" ai desiderata delle lobbies, forti del loro potere di ricatto.

Quanta sporcizia nella Chiesa...
Dall'elicottero si vedeva ancora meglio...
Benedetto XVI non ha fortificato solo la tua fede: ma quella "cura ricostituente" è il motivo per il quale adesso, almeno noi, ci accorgiamo della deriva.
Tieni presente che c'è chi applaude, convintamente. La claque è ancora in gran spolvero!

Quando finiranno i "bis" dal loggione? Temo solo al crollo del palco.
Deciso ben al di sopra della volta del teatro regio ove le marionette scimmiottano il Re.

irina ha detto...

In questo video vi sono due errori: non avrebbe dovuto essere lui lo speaker, non avrebbe dovuto esserci questa messa in evidenza di quattro religioni.
Ad esempio: una "piscina" dove mamme di diversa provenienza vanno a prendere i figli e le figlie e si intrattengono con istruttori e/o personale ausiliario il cui credo religioso è fatto trasparire da rapide inquadrature; un "ospedale" altra scenette edificante di collaborazione umana; una Chiesa "cattolica-cattolica" da cui escono diverse famiglie che vanno poi a fare una scampagnata fuori porta con amici Bantù. Mentre una virile voce fuori campo esplicita il bello della convivenza nella emergenza non voluta certo dai protagonisti del quotidiano.
S'è voluto strafare e s'è fatto molto male.

Anonimo ha detto...

Vorrei aggiungere alcune note, sperando di non essere scambiato per millenarista fanatico, da blog esteri, 1)un uomo si è tolto la vita con colpi d' arma da fuoco all'interno della basilica di Fatima, il 7 gennaio,2) da Poulton e Blackpool (UK) giungono notizie di statue di presepi all'interno di chiese anglicane, metodiste, decapitate da ignoti, in un caso il vandalo s'è portato via la testa di S.Giuseppe, in altre zone inglesi hanno distrutto a martellate statue di santi a casaccio......in Spagna Remagi interpretati da prostituti/e ed altre violazioni di presepi e atti di vandalismo in chiese varie, ultima, la menorah ai piedi del Bambino, qualcuno ha malignamente commentato per bruciarlo cominciando dai piedi....come vedete segni ce ne sono, anche senza dar troppo credito alle ultime dichiarazioni di p. Amorth sul 2017 p.v. Manca pochissimo al rovinoso crollo del palco, presto scopriremo che il re è nudo. Anonymous. P.S. Grazie a Tralcio, una voce sempre saggia e consolatoria.

irina ha detto...

Almeno sul piano culturale (giornali, case editrici, televisioni e tutto il resto) BISOGNA creare l'alternativa, con persone di provata vita onestamente cattolica-cattolica.

Anonimo ha detto...


--lE ASSURDE ACCUSE CANADESI AL PAPA

Giuste le precisazioni di Rr. La notizia e' poco chiara. INtanto cosa sarebbe questo "Tribunale Internazionale per i crimini della Chiesa e dello Stato"? Mai sentito. E' un organismo ufficiale? Sulle eventuali molestie subite negli istituti protestanti, cosa c'entra il Papa? E' tutta una montatura, per attaccare la Chiesa e spillare quattrini, non c'e' dubbio. Non e' da prendere sul serio come possibile concausa dell'abdicazione di Benedetto XVi. E quale Stato europeo si sarebbe dichiarato disposto ad arrestarlo?

Una notizia sicura e' invece questa: a suo tempo un Tribunale Americano dichiaro' l'incompetenza a procedere nei confronti di Benedetto xvi contro un avvocato delle vittime di abusi sessuali negli USA che aveva fatto causa al Papa per (diciamo) "responsabilita'oggettiva" in quegli abusi, in quanto capo della Chiesa. Mi sembra che il giudice abbia argomentato nel seguente modo: 1. Si venne a sapere degli abusi in ritardo e l'autorita' vaticana fece quello che doveva fare, anche se in ritardo. 2. Il Papa non puo' esser considerato responsabile del reato commesso da un prete, del quale per di piu' non era a conoscenza. 3. Il Papa non puo' esser equiparato ad un semplice "datore di lavoro" nei confronti dei sottoposti. 4. Infine, come Capo di Stato, non puo' esser sottoposto a giudizio. Ho citato a memoria e alla rinfusa, bisognerebbe documentarsi bene, mi sembra una sentenza importante, che fa precedente. Bisognerebbe, anche, evitare di fabbricare ipotesi strampalate per spiegare l'abdicazione di Ratzinger. Historicus

Anonimo ha detto...

Sig. RR il succo del mio post è che sia l'evento finanziario che la condanna "calunnia" abbiano visto la luce in un momento particolare della storia vaticana, cioè pochi giorni prima delle dimissioni di Benedetto ZVI (questo è un fatto) e che ciò non sia casuale (questa è una mia idea).

Mazzarino ha detto...

Un papa abbandona S.Pietro. Lo fa per il bene della chiesa. Nossignori qualcosa non va!

Rr ha detto...

Anonymous,
sei sicuro che i presepi fossero in chiese anglicane o metodiste, e non cattoliche? mi sembra strano che in templi protestanti si allestiscano presepi.

Irina,
il video non è stato preparato per invitare alla pacifica convivenza multiculturale ( che tra l'altro, come dimostrano i fatti recenti in Germania, è un'utopia), ma proprio per promuovere il sincretismo religioso. Lo spiega bene l'articolo dell'Osservatore romano. E' un " carisma" ( leggasi " fissazione" in senso clinico) del VdR. Evidentemente la sua esperienza di vita lo ha convinto che il Cattolicesimo vero è la fonte di ogni male del mondo, nel mentre che i suoi amici, in particolare il rabbino Skorka, sicuramnte più astuto di lui, gli lavavano il cervello , decantandogli le meraviglie delle altre confessioni religiose.
Ripeto, e non scherzo stavolta: perche' dimenticare gli induisti, gli scintoisti, gli animisti, i wiccani e i neopagani adoratori di Odino? Ed i rastafani?
Rr

Rr ha detto...

Irina,
non so che esperienza tu abbia di frequentazione di famiglie non italiane, anche se cattoliche. Nella mia esperienza, ai giardini dopo scuola, alle gare sportive scolastiche, all'oratorio, i Filippini " segregano " con i Filippini, gli Ispanici " si coagulano " con gli Ispanici, gli Africani" se ne stanno per conto loro", ed anche la madre milanese più socialmente aperta, ala fine si arrende: ognuno di loro vuole stare SOLO con il proprio simile. Segregazione pacifica ed autoimposta, ma segregazione comunque. Non esiste il " melting", c'è solo al massimo un "mixing", ma come quello dell'olio con l'acqua.
Rr

irina ha detto...

RR,
Volevo sottolineare: 1)non deve occuparsi di promozioni televisive di qualsiasi tipo esse siano; 2) se sul campo ci fosse una forza mediatica cattolica seria potrebbe proporre in modo corretto argomenti di ampio respiro con letture non ideologiche. Giustamente porti il caso fresco fresco di Colonia del quale diranno tutto tranne la verità. L'esempio della piscina era appunto preso dalla realtà gruppettara osservata di persona.Riguardo a lui forse non sapendo o non volendo o non potendo fare il suo mestiere se ne sta inventando un altro simile ma completamente diverso, aiutato da qualche sapientone.

Anonimo ha detto...

....una infrastruttura ben remunerata perché parli della povertà. Degli altri.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-nuove-notiziesul-regalo-da-3-milioni-al-centro-di-melloni-14908.htm

Rr ha detto...

Irina,
se non sa o non vuole o non può "fare il suo mestiere", lo lasci e se ne vada in pensione.
Di incompetenti, inconcludenti, accidiosi arrivati non si sa come (lo si sa, lo si sa...) ai vertici, in politica, in economia, sul lupgo di lavoro, nella cultura, ne abbiamo piene le scatole.
Rr

Anonimo ha detto...

X Rr news su kathnet.com. in deutsch. Come non sisa si sa si sa purtroppo una pletora di costoro, ad ogni livello.

irina ha detto...

Rr
Son ipotesi, non certezze.
Il perchè di tante stranezze non lo conosco, come non conosco il quadro completo della situazione, li ipotizzo; anche se in alcuni momenti qualcuno di noi mi sembra avvicinarsi di più al vero.
Grazie, per il tuo piglio Rr.

Rr ha detto...

Anonimo 14.17: quale news su kath.com?
Rr
PS: grazie, Irina

Anonimo ha detto...

http://www.kathtube.com/player.php?id=39460

Anonimo ha detto...

Ho fatto un giro su www.kath.net
ma neanche io ho capito bene a cosa si riferisse l'anonimo 14:17, di roba ce n'è tanta, forse qualcuna delle news sui vescovi, sul lato destro?
humilitas

Anonimo ha detto...

Aktuelles 09 jan. Unbekannte enthaupten Krippenfiguren in englischen Kirchen.

Anonimo ha detto...

ahhh OK grazie visti presepi anglicani mutilati
humilitas

Stanno cadendo le fette di salame dagli occhi... ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-chiesa-in-via-di-protestantizzazione-14915.htm

Anonimo ha detto...

Volendo applicare, come semplici cattolici battezzati, le censure teologiche della Chiesa a questo video, dovremmo definirlo: inducente all’eresia per quanto riguarda il contenuto; equivoco e capzioso per quanto riguarda la forma; scandaloso per quanto riguarda gli effetti sulle anime. Il giudizio pubblico e ufficiale spetta all’autorità ecclesiastica e nessuno, meglio dell’attuale Prefetto della Congregazione per la Fede, ha titolo ad esprimersi a questo riguardo. Molti cattolici sconcertati lo chiedono a gran voce. (Roberto de Mattei)