mercoledì 6 maggio 2015

È morto il Commissario Volpi? Silenzio Vaticano.

Invitiamo chi legge a consultare l'Archivio che raccoglie la documentazione delle varie fasi di questa dolorosa e sconcertante vicenda.

È ufficialmente morto il commissario Volpi - Aggiornamento 7 giugno 2015
I Frati Minori Cappuccini della Provincia di S. Carlo in Lombardia hanno annunciato la morte di Padre Fidenzio Volpi, all’età di 75 anni.
Le esequie verranno celebrate a Roma nella Basilica di San Lorenzo al Verano mercoledì 10 giugno alle ore 10 e nella Chiesa di Ognissanti del Cimitero di Bergamo giovedì 11 giugno alle ore 10.
Nel luglio 2013 la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, aveva esautorato i vertici dei Francescani dell’Immacolata, nominando padre Fidenzio Volpi commissario apostolico. Requiescat in pace.

Apprendo da la Cuccia del Mastino che sarebbe morto padre Fidenzio Volpi, OFM dei Cappuccini, Segretario generale della Conferenza Italiana dei Superiori Maggiori (CISM) e Commissario Apostolico dei Francescani dell’Immacolata. Colpito da ictus il 1° maggio e deceduto, sembra, ieri 5 maggio. Lo sostituirà un gesuita scelto personalmente dal papa.
Se la notizia sarà confermata, Requiescat in pace. 


Aggiornamento 16 maggio. Sul sito gestito dai frati di nuovo corso, a rompere il misterioso silenzio, in data 15 maggio è apparso un comunicato che così esordisce:
Ho la gioia di partecipare a tutti i Confratelli, ai fedeli ed agli amici dell’Istituto che, dopo essere stato colpito da malore il 29 aprile scorso, ho già lasciato l’Ospedale in cui ero ricoverato ed ho iniziato la mia convalescenza.
Ho già riassunto il pieno esercizio delle funzioni di governo e sono in procinto di riprendere la normale attività lavorativa. [...]
Mentre ringraziamo il Signore che gli ha dato il tempo di riflettere sull'accaduto fin qui, rileviamo una contraddizione: non si comprende come possa aver riassunto il pieno esercizio delle funzioni di governo, senza aver ancora ripreso la normale attività lavorativa. Una pentola senza coperchio o un modo indiretto per smentire le voci che davano per scontata la sua rinuncia all'incarico di Commissario ? Una brutta storia densa di interrogativi fin dall'inizio.

17 maggio - Leggo ora su Corrispondenza romana, che conferma la mia osservazione qua su e aggiunge:
Dopo l’articolo da noi pubblicato sulla fine dell’era Volpi, il 15 maggio 2015, sul sito dei Francescani dell’Immacolata è apparso un comunicato a firma “padre Fidenzio”,in cui il Commissario apostolico ammette di aver subito un malore, il 29 aprile, di “ aver iniziato” la sua convalescenza e di essere “in procinto” di riprendere la normale attività lavorativa: il che non spiega come possa aver riassunto, come egli dice “il pieno esercizio delle sue funzioni di governo”. Il rispetto per la persona di padre Volpi e per la sua privacy ci impediscono di dare ulteriori informazioni sulle sue reali condizioni di salute. Possiamo confermare però che, in seguito all’ischemia subita, egli si trova attualmente in un centro riabilitativo, impossibilitato per il momento a svolgere un incarico faticoso e impegnativo, sul piano fisico e mentale, quale è quello che gli è stato assegnato dalla Congregazione dei Religiosi. Lo stesso organismo vaticano si trova adesso a dover decidere se provvedere ad un’immediata sostituzione o lasciare che a padre Volpi rimanga la titolarità dell’incarico mentre altri governino l’istituto in sua vece, come già in parte avveniva prima del malore. Sia nell’uno che nell’altro caso l’”era Volpi” è comunque terminata. Il vero problema che si pone per il post-Volpi è ora questo: la Congregazione dei Religiosi manterrà il suo proposito di liquidare Francescani e Francescane dell’Immacolata, o tornerà sui suoi passi, rendendosi conto dei catastrofici risultati dell’operazione avviata – ricordiamolo – non dal commissariamento di padre Volpi, ma dalla visita apostolica di mons. Vito Angelo Todisco? Ma soprattutto: i Francescani e le Francescane dell’Immacolata comprenderanno che il punto di coesione di una famiglia spirituale, al di là della persona transeunte del Fondatore, non può che essere un complesso di princìpi teologici, spirituali e liturgici irrinunciabili, e che una delle cause dell’attuale sfaldamento è proprio la debolezza della loro reazione su questo piano?

60 commenti:

Anonimo ha detto...

Lo ha detto il Papa: il Dio della sorprese!

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Voglio sperare che in punto di morte abbia avuto modo di pentirsi sinceramente di tutto ciò che ha fatto.

A titolo di curiosità: un annetto fa Maurizio Blondet su Effedieffe aveva profetizzato che il soggetto sarebbe morto non appena avesse completato la sua opera di distruzione dei Francescani dell'Immacolata. Grosso modo ci è andato vicino.

Non si illudano i sostenitori dei FFI: non è affatto detto che con un gesuita le cose migliorino...

Alessandro Mirabelli ha detto...

Con un gesuita le cose non potranno che peggiorare.

Anonimo ha detto...

Direi di verificare la dubbia notizia....
A quanto pare padre Volpi è ricoverato ma non spirato.
Poi se dicono ke mancate di carità......non lamentatevi.

mic ha detto...

A quanto pare padre Volpi è ricoverato ma non spirato.

Noi abbiamo semplicemente ripreso notizia col beneficio di un margine di dubbio, non avendo riscontri diretti.

Se è come dice lei, che si mostra bene informato, siamo contenti per lui perché abbiamo occasione di pregare e accompagnare una creatura di Dio in un momento così drammatico.

Ma perché non dire le cose come stanno?

Scusi, ma chi è che manca di carità nei confronti di Padre Volpi, se non proprio chi di fatto lo esclude dalla preghiera dei cristiani?

Anonimo ha detto...

Ma non che è vivo e sta anche abbastanza bene. Se la caverà.

Anonimo ha detto...

Signora!
Quando si serve la verità non si prendono notizie in giro col beneficio di un margine di dubbio.

Andrea Carradori ha detto...

Cara Mic, dobbiamo pregare per P.Volpi perchè, per quanto ne so, sta male ma non è morto.
Maria, Salute degli Infermi, inteceda per lui.

don Morselli su papale papale ha detto...

Il 5 maggio è San Pio V, il Papa della S. Messa a loro proibita (secondo l’antico calendario)

mic ha detto...

Quando si serve la verità non si prendono notizie in giro col beneficio di un margine di dubbio.

E chi lo vieta: lei? Da uno scranno anonimo?

Rr ha detto...

Come ha scritto Mastino, sembra proprio di essere a Mosca, ai tempi del Polittburo, quando "il grande difensore della lotta del proletariato" non era ammalato, anzi stava bene. Salvo poi, dopo giorni e giorni, annunciarne il trapasso.
Rr

Anonimo ha detto...

"Maria, Salute degli Infermi, inteceda per lui."

e soprattutto per la sua anima.

mic ha detto...

Rosa,
non sappiamo se la notizia è come la dà per certa il Mastino.
Ma, certa o non certa che sia, il silenzio non depone a favore dei "manovratori" di questa squallida vicenda. Cui prodest?

bernardino ha detto...

Ogni tanto, riguardatevi il CD di Luigi Magni ""In nome del Papa Re"" e ""Nell'anno del Signore"" si potrebbe capire meglio i Gesuiti sotto Pio IX e anche in generale.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Insomma, un anonimo coniglio viene qui a dire che la notizia sarebbe infondata, senza dire in base a che cosa ha questa certezza.

Dal momento che abbiamo indicato come fonte della notizia l'articolo del Margheriti Mastino, perché non se la prende con lui?

Anonimo ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2015/05/il-commissario-p-volpi-e-vivo.html

Giusi ha detto...

Sia come sia. O è morto o ha avuto un ictus perchè questa omertà? E' un personaggio pubblico e in ogni caso questo vuol dire che non sarà più il commissario. Perchè non c'è trasparenza? Se Padre Manelli avesse avuto un ictus lo troveremmo scritto pure sulla carta igienica!

Anonimo ha detto...

Su PapalePapale un tal Pippo commenta:
"La notizia va almeno verificata visto che non è vera.
Non è un buon servizio alla verità proprio da chi dovrebbe amarla bazzicando a destra…."

e Mastino risponde:
"No è vera: sarà solo resuscitato. La verità c’entra poco con la rianimazione."

Qualcuno traduce, please? Io non ho capito.
Non resta che pregare per tutte le persone coinvolte, soprattutto Volpi, ovunque sia e comunque stia.

humilitas

mic ha detto...

Praticamente la versione di MiL è quella di Andrea Carradori, già esposta sopra.
Sempre di "voci" si tratta, che quanto meno hanno lo stesso grado di incertezza delle "altre".
E non si capisce il perché di questa omertà, se non con qualche "pentola" da fabbricare... Preghiamo piuttosto l'Immacolata, che faccia frantumare tutti i loro "coperchi", se è di questo che si tratta e se è la volontà del Signore...

Anonimo ha detto...

Non ho ben compreso il senso del l'affermazione di Mastino: "sarà solo resuscitato". Mi sembra tutto abbastanza surreale. Quasi quasi domani gioco i numeri al lotto... Oltre ovviamente a pregare per il P. Volpi, vivo o morto che sia...

Luisa ha detto...


Trovo abbastanza deplorevoli queste speculazioni sulla morte di p. Volpi, o è morto ed è al cospetto della Giustizia divina, o sta lottando per restare in vita, se è morto non si spiega il silenzio se non per i motivi indicati dal Mastino, se vive posso capire che si mantenga il riserbo.
In ogni caso non dubito che gli stiano cercando, e forse già l`hanno trovato, un successore. Tanto male è stato fatto all`Ordine dei Frati dell`Immacolata, non son pochi coloro che dovranno, prima o poi, rispondere dei loro atti davanti al Signore.

Giusi ha detto...

Ma se il Mastino non avesse dato la notizia non si sarebbe saputo niente? Solo ora salta fuori che sta molto, molto male! Mah!

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Cito testuale dal Mastino:

«Mi dicono che tutto sommato hai fatto un bel servizio li hai costretti a venire allo scoperto. Guarda caso adesso su Messa in Latino salta fuori che da fonti vicinissime si sa che non è morto ma sta molto molto male e invece è morto ma devono sistemare i fatti loro. Il Gemelli è Vaticano se vogliono lo mettono in cella frigorifera e lo fanno morire tra un mese! E' stato ricoverato con codice riservato. Maddalena è andata all'obitorio.Le hanno detto che era chiuso.»

Alba ha detto...

" O Misericordiosissimo Gesu',che bruciate di un sì ardente amore per le anime , Vi scongiuro , per l'agonia del Vostro Santissimo cuore e per i dolori della Vostra Madre Immacolata , di purificare con il Vostro sangue tutti i peccatori della terra che sono in agonia e che devono morire oggi stesso . Cuore agonizzante di Gesu' abbiate pieta' dei morenti ."

Preghiamo mattina e sera questa preghiera indulgenziata con tre Ave Maria per salvare le anime che muoiono il giorno stesso .

Margheriti Mastino ha detto...

Il virgolettato che Esistenzialmente Periferico mi attribuisce, è del tutto apocrifo.
Margheriti Mastino

Anonimo ha detto...

Boh. Oremus.
Father Gruner, invece è morto di sicuro.
May he rest in peace.
La notizia non è proprio freschissima, magari voi lo sapevate già...
http://www.fatima.org/

humilitas

Luisa ha detto...

Per informazione: comunicato letto su Immacolata.com:

http://www.immacolata.com/index.php/it/35-apostolato/ffi-news/323-comunicato-stampa-del-6-maggio-2015

Strano, non sapevo che il Mastino fosse di "orientamento tradizionalista.
Quel che invece difficilmente si può ignorare è che chi dirige ora quell`Ordine, chi è all`origine del disastro, disprezza chi ha "quell`orientamento"( tanto per riprendere il loro linguaggio)" e non perde un`occasione per farlo sapere.  

Leggete quel comunicato e ritroverete il solito stile, parlano di spregiudicate calunnie e di diffamazione, attribuendole evdentemente ad altri, non li sfiora nemmeno che la Chiesa stessa sia colpita non da chi chiede chiarezza, trasparenza e giustizia, ma dalla loro azione-ribellione che ha portato alla devastazione di un Ordine religioso fiorente e ricco in vocazioni.


Luisa ha detto...

Insomma e riassumendo:

- per il Mastino p. Volpi, colto da un ictus, sarebbe morto , ammette che non c`è conferma ma dà la morte per certa nel suo titolo, ripreso da questo blog,
-per Mil, che veniamo a sapere dispone di fonti vicinissime a p.Volpi, egli sta molto molto male ,è in condizioni di salute molto molto critiche,
-per i neo FI padre Volpi ha, invece, semplicemente avuto un malore, sta bene e tranquilizza tutti.

Chi dice il vero non lo si sa, e non lo si saprà, la trasparenza regna sovrana come sempre nelle "cose di Chiesa" ma, in fondo, non ci sono situazioni in cui il riserbo, la prudenza, il rispetto, suggeriscono un cauto silenzio, in particolare quando di tratta della salute di una persona?

Fra' G.P.G. da B. ha detto...

"Coloro che distruggeranno le opere buone che fanno i miei frati, sappiano che incorrono nell'ira di Dio Padre Onnipotente, di Cristo Giudice, di San Michele Arcangelo, dei beatissimi apostoli Pietro e Paolo, di tutta la Corte Celeste e di me Poverello" (dal Testamento di San Francesco).
E più o meno le stesse cose dice San Pio V, su chi vorrà impedire l'uso del Messale come da lui approvato.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Faccio solo notare che il Mastino aveva detto:

Neppure nei regimi sovietici si arrivava a tanto, dove non si negava la malattia del Capo del PCUS, ci si limitava a negarne l’agonia con un comunicato che invariabilmente recitava: “Il Compagno Presidente… Il Compagno Segretario Generale è in rapida ripresa”. Il che voleva dire che aveva tirato le cuoia già da qualche ora, e si voleva avere il tempo di fare gli imbrogli e le purghe necessarie per pilotarne la successione. Ma qui niente. Il terribile, e infine povero e stuggente Padre Kommissario ha un ictus, questo è certo, e infine sarebbe pure morto (conferme non ce ne sono, appunto), ma la notizia non deve circolare: segreto vaticano! Perché mai? Chiaramente era circolata ugualmente tra alcuni “addetti ai lavori”, fra questi io, ma ho aspettato il presunto eventuale esito fatale per accennarne. E’ morto o no? Così si dice, ma appunto non si sa.

mic ha detto...

E qui finisce il palo.
Relata referemus. Prendetevela con chi dice cose nascoste o con chi è omertoso per secondi fini che di certo non ci appartengono.

mic ha detto...

QUEL virgolettato era nella pagina del Mastino ma è stato successivamente cancellato. Nessuno di noi si sogna di inserire testi apocrifi... Del resto di per sé dice quanto desumibile dal senso generale dell'articolo, come fa notare E.P.

Arcangelo ha detto...

Mia Corrispondenza con Cordialiter, di qualche tempo fa:
----- Original Message -----
From: "Arcangelo "
To:
Sent: Wednesday, February 25, 2015 2:01 PM
Subject: A proposito di "Buona morte"
Egregio,
penso che sia a conoscenza che, presso il Tempio di San Giuseppe al
Trionfale (Via Bernardo Telesio 41/bis- Quartiere Tronfale- Roma) esiste la
sede centrale della "PIA UNIONE del Transito di San Giuseppe". O non lo
sapeva? Opera per il suffragio non solo e non tanto verso i defunti (non
solo ne esistono anche altre, ma per i defunti, per dir così, la situazione
è già diversa, loro di fronte al giudizio di Dio si sono già presentati,
giudizio, in cui, a quanto ci dicono non pochi santi, si e' tenuto conto
anche delle preghiere per loro che saranno recitate nel futuro, ma la
situazione non è la stessa) ma, anche, principalmente e soprattutto verso
coloro che, il giudizio di Dio ancora non lo hanno affrontato: i moribondi.
Pia Unione fondata da don Guanella, su invito e benedizione di San Pio X.
Pia Unione cui sono stati iscritti anche tutti i pontefici, da San Pio X a
Giovanni XXIII ( e forse anche altri tra i successivi)
Chi scrive, lui e la sua signora, sono, indegnissimamente (io, mia moglie un
po' piu' degnamente di me) iscritti a tale pia unione dal 1980, ed abbiamo
iscritto i figli, prima a tale pia unione e poi all'anagrafe.
Una libera offerta e' gradita all'atto dell'iscrizione. Dopo di che, l'unico
dovere (ma non sotto pena di peccato, ma "solo" di esclusione dal frutto
delle preci degli altri iscritti) è la recitazione ALMENO 2 volte al giorno
della giaculatoria:"O San Giuseppe, padre putativo di Nostro Signore Gesù
Cristo e vero sposo di Maria Vergine, pregate per noi e per gli agonizzanti
di questo giorno e di questa notte", seguita da un Gloria Patri. I sacerdoti
iscritti, oltre a questo, hanno anche quello di applicare ALMENO una Messa
(non so se mensile o annuale) per le intenzioni della Pia Unione ed in pro
di tutti gli iscritti vivi, defunti e, moribondi e degli agonizzanti in
generale.
Cordialissimi Saluti
A

latropoenitens ha detto...

In ogni caso quel che si dice sul sito ufficiale (... :-) ...) dei FFI è inaccettabile: quali sarebbero le "calunnie e le diffamazioni"? Quelle accertate in via giudiziaria?

Giusi ha detto...

Propongo per dissipare ogni dubbio un selfie di Padre Volpi con una copia di oggi di Vatican Insider presente Tornielli.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Ieri sera alle 20:48 Margheriti Mastino ha scritto un commento nella sua stessa pagina, che poco più tardi, alle 23:16, ho riportato qui.

Miracolosamente quel commento è svanito e poco dopo, alle 23:50, un anonimo coniglio che si spaccia per Margheriti Mastino è accorso in questa pagina per affermare che tale commento sarebbe «del tutto apocrifo». Sic.

Il webmaster di Papalepapale.com può comodamente verificare dai suoi file di log che nel post 2877 il commento 17494 era stato inserito dall'autore verificato Margheriti Mastino in data 6 maggio 2015 alle ore 20:48:55, col testo che ho correttamente riportato con l'unica differenza che l'espressione iniziale «Cito testuale» l'ho trasformata (per la sola fretta di indicare la fonte e andare a riposare le stanche membra) in "Cito testuale dal Mastino".

Più che le informazioni che riporta (che sarebbero degne di attenzione soprattutto per chi bazzica il Gemelli e può sincerarsi di "codici riservati" e "obitori"), quel commento mi pare interessante per le considerazioni che fa. Per esempio la battutaccia sulle celle frigorifere ("lo fanno morire tra un mese") non mi sembra tanto fuori posto di fronte a certe "smentite" in stile sovietico (il Compagno Commissario è in Rapida Ripresa...), alle solite puntuali deliranti illazioni contro i tradizionalisti (che qualche invasata tifoseria anti-FFI accusa nientemeno che di «esultanza», chiarendoci così che se fosse morto padre Manelli loro avrebbero esultato), al fatto che la manovra contro i FFI è di matrice gesuitica (e che per qualcuno sarebbe oltremodo disdicevole che il Kommissario possa pentirsi e non portarsi nella tomba tutti i segreti di cui per la propria posizione era a conoscenza).

Pur non escludendo totalmente l'ipotesi che il Mastino possa essere stato gabbato da qualcuna delle sue invidabili fonti (prima o poi qualche costosa figuraccia la farà), tendo a credere che il Volpi sia davvero morto e che l'articolo del Mastino abbia in qualche modo imbarazzato (se non addirittura "bruciato") il successore gesuita.

Su questo stesso blog, nel nostro piccolo, abbiamo trattato diversi casi di attualità (fra cui per esempio quello del Sinodo e quello del vescovo Oliveri) nei quali le smentite ufficiali si sono rivelate delle emerite panzane (per esempio Oliveri ufficialmente non era stato "commissariato", praticamente è stato commissariato e defenestrato).

Doberman ha detto...

Il mastino che brucia il successore gesuita?
Quindi la Chiesa è in mano a scribacchini isterici?

mic ha detto...

La Chiesa è in mano a persone, diciamo così, "umorali", che quanto ad essere sopra le righe e imprevedibili protagoniste di arbìtri non hanno nulla da invidiare a nessuno.

Non condivido il contenuto spregiativo del commento nei confronti del Mastino (a volte sopra le righe anche lui, ma non lo definerei uno scribacchino).

Doberman ha detto...

"A volte sopra le righe". Andate a leggervi come risponde agli utenti. A me pare un cafone. Se poi è riuscito a scrivere per il nuovo quotidiano del cattolico sposato a Las Vegas, allora è pure raccomandato. Che sia più intelligente della media, forse, è solo un dettaglio.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Questa pagina non è un sondaggio sul gradimento del Margheriti Mastino.

Doberman ha detto...

Questa pagina non è un sondaggio sul gradimento del Margheriti Mastino.

Vedo che ad essere tradizionalisti alla fine si perde spesso il senso della misura.

Giusi ha detto...

Il Mastino non è uno scribacchino. Ha appena pubblicato un libro in Francia, collabora con diverse riviste anche estere e potrebbe fare molto di più ma, essendo un originale pigro anarchico, semplicemente se ne frega e fa quello che ha voglia di fare. E' molto bravo anche a scrivere racconti di costume, è apprezzato da Messori che non è certo l'ultimo deficiente e da Socci Solo per dirne alcuni. E' inoltre un generoso al di là di quanto lui stesso pensa perchè talora si espone per far venir fuori le cose. Volpi è ricoverato da giorni non è un pinco pallino qualsiasi è il Kommissario, ha avuto in custodia i beni dei FFI a mio avviso ingiustamente perchè non è figura neutra ma parte in causa, quasi sicuramente verrà sostituito e nessuno ne sapeva niente. Menomale che ne ha scritto il Mastino! Risponde male agli imbecilli e ai falsi comunque fa parte della sua schiettezza e trasparenza cose lontane anni luce da chi lo accusa e lo offende nascondendosi dietro un cane. Che brutta bestia l'invidia!

mic ha detto...

Vedo che ad essere tradizionalisti alla fine si perde spesso il senso della misura.

Mi pare che la perdita del senso della misura sia sempre un rischio per tutti...

mic ha detto...

Giusi,
il Mastino non ha bisogno di essere difeso. Ripeto quel che ha detto Esistenzialmente Periferico.
Il nocciolo della discussione è altrove, cerchiamo di non lasciarci deviare.

Annarè ha detto...

Qualsiasi sia la notizia, il triste è vedere come il servo del cattivo padrone viene trattato. Pur di tener nascoste le condizioni di Volpi non si chiedono per lui nemmeno le preghiere. E' così che tratta il cattivo padrone i propri servi. per questo bisogna cercare di fare il bene sempre, perchè il male fatto per un po' di gloria mondana viene poi ripagato con l'abbandono degli "amici".

rr ha detto...

Mic,
forse non hai compreso il mio commento di ieri a tutta 'sta vicenda, che sarebbe ridicola se si svolgesse in ambito politico, e riguardasse che so Renzi o Berlusconi, ma essendo in ambito religioso è semplicemente penosa.
Posso capire la richiesta di riserbo se un alto prelato (diciamo un Arcivescovo di una grande Diocesi vien ricoverato per accertamenti) e sulla stampo non appare nulla, posso capire la riservatezza che deve circondare la salute di Sua Santità, ma che si intenti un processo alle intenzioni di questo e di quello solo perché riportano una voce riguardo al ricovero di un religioso che NON è Sua Santità, né un importante Arcivescovo, e neanche il Padre Superiore dei gesuiti, essendo gli FFI un relativo piccolo e nuovo ordine, ed essendo lui una personalità di relativa poca importanza nel mare magnum della cattolicità, il tutto è semplicemente pazzesco e ricorda appunto i tempi dell'URSS.
A quando un KGB vaticano ?
RR
PS: Mastini è un umorale, un meridionale ed un ex PCI. Sul suo blog, cioè come a dire casa sua, ogni tanto "butta fuori" qualcuno. E' casa sua, può fare ciò che vuole. A chi non piace, non resta che non frequentare, o frequentare poco, come faccio io.

Rr ha detto...

Annate', forse il miglior commento.
Rr

Anonimo ha detto...

Sottoscrivo che dice Rr....



Romano

il maccabeo ha detto...

Intanto su Mil http://blog.messainlatino.it/2015/05/il-commissario-p-volpi-e-vivo.html
l'anonimo di turno, l'unico accreditato a lasciarvi piú di un commento certo, provare per credere, si scompone alquanto verso questo blog e la sua garbatissima ospite:
“Tutti gli ACCIDENTI che gli avete mandato, tutte le MALEDIZIONI che gli avete fatto, tutti GL'IMPROPERI che gli avete detto dietro: ecco il risultato! “
e poi: “Ringraziamo LE COMARI ISTERICHE ... I PAVONI DELL'ONANISMO CIBERNETICO per aver dato una perfetta occasione alle serpi moderniste di riversare fango e odio su tanta brava gente ... Adesso ogni fedele della liturgia tradizionale deve spiegare perchè non c'entra nulla con CERTI SOGGETTI. Grazie, grazie davvero. Ma SE AVESTE UN LAVORO E UNA VITA avreste meno tempo per internet ...Grazie anche a MiL per non aver abboccato alle PUERILI SPARATE di queste CANAGLIE”...
Wow! Wow! Wow! E chi sarebbero le comari isteriche? Medice, cura te ipsum! viene da rispondere.
E chi sarebbe “ogni fedele della liturgia tradizionale” che “deve spiegare perchè non c'entra nulla con certi soggetti.”? Gli Ecclesia Deisti di Mil?
Grazie a Dio no.
Gli Ecclesiadeisti di Mil stanno alla Tradizione come... la “Chiesa Patriottica in Cina” sta a quella cattolica clandestina! Provate a lasciare un commento e vedrete come, alla prima critica verso il Magistero, hanno adottato pure loro il motto “Don't ask! Don't tell!” Perchè se lo fai sei...una Canaglia? Non mi ricordo di aver mai letto sulla Summa Theologica, ma neanche sul "Corriere dei Piccoli", che l'insulto sia un argomentare teologico stringente e apodittico. Piuttosto mi sembra che “chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice al fratello: stupido, sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: pazzo, sarà sottoposto al fuoco della Geenna» Mt 5, 21ss.
Padre, Perdonali, perché non san quel che fanno...e ancor meno quel che dicono.

Rr ha detto...

È sempre più ridicolo. Ed il ridicolo li seppellirà. Non ricordo chi lo disse. Sono accecati da un odio ideologico che fa paura. Meglio starne lontani.
Pensate cosa scatenerebbero se invece del" piccolo Volpi" si trattasse del grande...
Mic,
la prossima volta che ti pervengono notizie simili, lascia perdere. Ad esequie eventualmente avvenute, si commenterà.
Come ha scritto prima Annare', non desiderano preci, altrimenti ne informerebbero i fedeli..Perciò, d' ora in
poi IGNORIAMOLI COMPLETAMENTE. Non sono degni di considerazione, né in bene, ne' in male.
Rr

Luisa ha detto...

Maccabeo, ho letto il suo commento su papale papale.
Chi legge l`ultimo contributo di colui che è all`origine della notizia della "morte, ma forse non è morto, è morto ma a dire il vero non c`è la conferma...", di p. Volpi, troverà la conferma della sua poca simpatia per i cattolici tradizionali per i quali già nel passato aveva avuto parole a dir poco sprezzanti, questo blog, in modo banalmente scontato, è evidentemtente ancora una volta preso di mira.
L`articolo su p. Volpi ha suscitato la reazione dei neo FI che ne hanno approfittato per una volta ancora accusare i tradizonalisti, salvo che chi ha lanciato quella notizia tradizionalista non lo è per niente e ci tiene a faro sapere confezionando il suo ultimo articolo ad hoc.
Insomma gira e rigira, anche quando non c`entrano per niente, taluni non perdono un`occasione per dipingere i cattolici tradizionali con il pennello del loro livore, della loro ideologia, il metterli in modo speculare nello stesso cesto dei progressisti è solo una mediocre strategia, una scorciatoia, un tranello in cui possono cadere solo gli ignoranti.

Comunque all`avvenire sarebbe preferibile ignorare completamente certe sedicenti notizie esclusive frutto di confidenze di chi sa, certe analisi umorali.
Il talento, la vis polemica, possono essere motivi di curiosità che incitano a leggere certi articoli ma è saggio farlo sapendo dove ci si trova, chi è il padrone di casa, quali sono i suoi "antecedenti" , prendere le diszanze e poi passare ad altro.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Sulla morte (già avvenuta o al più molto imminente) del kommissario Volpi abbiamo ritenuto attendibili le informazioni raccolte da Margheriti Mastino e sulla nostra pagina avevamo perfino specificato "sembra".

La tifoseria neo-FI anti-FFI è subito andata in delirio urlando che "i tradizionalisti esultano" o addirittura "bufala".

No, non c'è niente da esultare se un'anima finisce all'inferno. Pregare per le anime dannate è inutile, perché non cambia il loro destino.

Quanto alla spirale discendente del blog Messainlatino, è dovuta all'ossessione di essere accondiscendenti a tutti i costi con certi vescovi. Evidentemente qualcuno della redazione ha interessi più importanti della Messa in latino...

Quando avremo la Notizia Ufficiale della morte del Kommissario, aggiorneremo il titolo di questa pagina scrivendo: è ufficialmente morto etc. Dopotutto per scrivere su un blog occorre fidarsi esclusivamente delle Notizie Ufficiali, nevvero?

Giusi ha detto...

Da che pulpito viene poi la predica! Che vadano a rileggere tutto quello che hanno scritto su Padre Manelli! E' chiaro che su una pagina di più di 3.000 persone ci possa essere qualche commento un po' sopra le righe considerando tutto il male che è stato fatto ma non c'è stata nessuna esultanza. Preti "tradizionalisti" hanno detto messa per Padre Volpi vivo o morto che sia. Personalmente quando ho saputo della morte o malattia grave ho ricordato quanto scritto nel Diario di Santa Faustina e ho recitato per lui la Coroncina della Divina Misericordia con la quale il Signore ha chiesto di accompagnare le anime in punto di morte promettendo la loro salvezza. E' chiaramente una strumentalizzazione per alzare un polverone e non chiarire le vere questioni e cioè: perchè si è dovuto aspettare il Mastino per dare la notizia e come mai dall'ictus si è passati al malore? Forse perchè con un semplice malore si possono fare cose che un ictus invece non consentirebbe?

Rr ha detto...

Ma vi rendete conto che questi si comportano come se veramente fossero i responsabili di un' entità come l' URSS, e non invece gli usurpatori di un relativamente piccolo Ordine ? Ha veramente dato loro alla testa la fama mediatica raggiunta.
Ripeto: IGNORIAMOLI, che' sono delle nullità.
Rr

Annarè ha detto...

Quando tutti diranno pace, pace.....
il fatto è che nel tempo della misericordia ai saldi, gli unici, sempre loro, a non ottenere un bricciolo di misericordia (fosse anche perchè vengono riconosciuti miseri) sono i cattolici. Abortisti, divorzisti, genderisti, modernisti, spiritualisti, carcerieri, traditori, voltagabana, disertori, tutti ricevono elogi, pacche sulle spalle, simpatia, ma quelli che seguono il Crocifisso sulla via faticosa sempre a fare da parafulmini, i capri espiatori. Il fatto è che a trattarci sempre così male poi ci inorgogliamo. Se la coscienza rimorde non prendetevela con chi cerca senza compromessi di servire la Chiesa e Dio, potete farlo anche voi, c'è posto per tutti. Tanto i servitori dei potenti mondani e i vanagloriosi, quelli che vogliono la vita facile, poi alla fine vengono lasciati agonizzare da soli sul letto di morte, tanto risordiamoci che servitori obbedienti e avidi si trovano facilmente e nessuno è indispensabile, tutti sostituibili.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Allora, non ci sono ancora notizie ufficiali?

Il Mastino diceva che l'ictus era del 1° maggio mentre il comunicato stampa in inglese diceva che il ricovero era del 29 aprile. Perbacco, un ricovero preventivo?

Sul sito web All Christian leggo un vecchio e simpatico articolo La questione dei beni spiegata ai piccoli.

Anonimo ha detto...

ANCORA UNA VOLTA VI DICO ANDATE A LAVORARE PREGATE PER IL SANTONE DI MANELLI CHE VA OLTRE L'INFERNO PER PADRE VOLPI CI PENSA IL SIGNORE......

mic ha detto...

Uno dei tanti, troppi e volgarissimi...
E' ovvio che per padre Volpi ci pensa il Signore, mentre non credo che il Signore ami il giudizio temerario nei confronti di padre Manelli.
Tra l'altro non mi risulta che i "ribelli", che si qualificano da soli per il loro stile comunicativo arrogante e calunnioso abbiano fatto nessuna veglia di preghiera per padre Volpi (né tanto meno per padre Manelli).
Mentre invece, quando questa notizia è filtrata attraverso una talpa non identificata, sono testimone del fatto che i frati fedeli a padre Manelli hanno fatto una veglia di preghiera per padre Volpi e la sua salute fisica e spirituale. Certo loro non amico (ci sono pubbliche testimonianze di suo pugno) ma da amare anche come tale... Per me è stato un luminosissimo esempio e mi ha confermata, qualora potessi avere ancora dei dubbi, sulla loro sana spiritualità cristiana.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Il buon Dio si degna talvolta di insistere nel concedere un'ultima possibilità - ancorché costosa - alle anime che maggiormente hanno da pagare per le gravi ingiustizie commesse contro la Sua Chiesa.

Flagellato da una grave ischemia (che non si è evoluta in un ictus - come precedentemente segnalato - ma in un'emiparesi), il Kommissario è stato costretto alle dimissioni lo scorso 13 maggio, anniversario delle apparizioni di Fatima, guadagnando finalmente un po' di tempo prezioso da dedicare alla salute dell'anima.

Segnalo un articolo dal tono decisamente benevolo qui su Corrispondenza Romana.

Esistenzialmente Periferico ha detto...

È ufficialmente morto il Kommissario Volpi.

Notizia su Corrispondenza Romana.