sabato 3 agosto 2013

Iniziative di Agosto dei gruppi “stabili” abruzzesi e marchigiani

Segnalazioni di iniziative di alcuni fedeli dei gruppi “stabili” abruzzesi e marchigiani: 

Giovedì 15 agosto alle 5,15 di mattina nella Chiesa di San Giovanni Battista nella piazza di Grottammare Alta sarà celebrata la Santa Messa nel venerabile rito antico della Chiesa.
Alle ore 5,15 saranno suonate a festa tutte le campane del paese per “salutare” all’alba la Santa Vergine Assunta ripristinando così un’antica usanza che vedeva i fedeli recarsi nella Chiesa del Paese alto, dov’è nato il grande Pontefice Sisto V, per confessarsi ed assistere alla Santa Messa.

Domenica 18 agosto, alle ore 18, in occasione del compleanno di un fedele del gruppo stabile locale a Petriolo, vicino Macerata – Abbadia di Fiastra, nel Santuario della Misericordia, un Sacerdote novello canterà la S.Messa domenicale.
Seguirà la
:: visita guidata al Museo dei Legni Processionali, una delle “meraviglie sconosciute” marchigiane frutto della fede e della devozione ininterrotta, anche durante l’occupazione napoleonica, dei paesani  e nella piazzetta davanti la chiesa il
:: Concerto di musiche barocche con il  violoncellista Filippo, di 10 anni e mezzo, del Controtenore  Batyrzhan Aleksander Smakov accompagnati al clavicembalo dal giovane organista e clavicembalista Maestro Lorenzo Antinori di Urbania.

Gli amici della Tradizione che vorranno partecipare a questi due appuntamenti potranno essere fraternamente ospitati in una struttura confraternitale restaurata di recente : un po’ severa, come si addice alla nostra spiritualità, ma dotata di tutti confort ( TV ed Internet esclusi ).
______________________ 
FOTO : Petriolo, Santuario della Misericordia, Alessandro Ricci, pittore fermano (1750/1827) : La Madonna della Vittoria di Lepanto detta anche Madonna del Rosario. In ricordo della battaglia di Lepanto (1571), vinta dalle armi cristiane contro i Turchi, la Madonna del Rosario fu detta anche “Madonna della Vittoria”. Al dipinto compete questo titolo che viene evidenziato dalle bandiere con la mezzaluna, esposte come trofei, ed i prigionieri incatenati ai piedi del trono.
La  tela  fu dipinta de novo nel 1765  raffigura  la Madonna della Vittoria tra S. Domenico e S. Pietro Martire.
Originale le figure dei prigionieri che interpretano l’espressione biblica del salmista: Porrò i tuoi nemici come sgabello sotto i tuoi piedi.     

16 commenti:

Breaking News ha detto...

Pozzo punito e umiliato per le ordinazioni a Trinità dei Pellegrini e sostituito con un polacco wojtylianamente corretto?

http://attualita.vatican.va/sala-stampa/bollettino/2013/08/03/news/31517.html

(Presto la cacciata pure del Sciacca?)

giuseppe ha detto...

Non mi pare proprio, che sciocchezza, anzi. Tra i pochissimi incarichi che il Santo Padre sta assegnando in Curia nel periodo di sospensione in atto, Pozzo torna a ricoprire l'importante ruolo che aveva nell'ED. Segno che quella Commissione pontificia, con la CDF, deve mettersi a breve all'opera finalmente!

depende ha detto...

Proviamo a vederla "altrimenti" : il Santo Padre, in questi giorni di un pò troppo vivace polemica circa la celebrazione della Forma Extraordinaria, ha voluto "rafforzare" la Pontificia Commissio Ecclesia Dei, con un uomo che avrà sì un incarico ivi già ricoperto in passato, ma stavolta con dignità episcopale.

Le Ordinazioni a Trinità dei Pellegrini quando era ancora Elemosiniere Pontificio, testimonierebbero al contrario la innegabile vicinanza pastorale del Papa al "mondo tradizionalista", e anzi si avrà così d'ora in poi un alto Prelato Vescovo di Ecclesia Dei (non l'improbabile Presidente Mueller, non l'evanescente Vicepresidente Arcivescovo Di Noia OP) che potrà partecipare a vari eventi liturgici -e non solo- degli "istituiti Ecclesia Dei" a nome della Commissione stessa (e in ultima analisi, del Pontefice stesso)...

Anonimo ha detto...

Che dire dell'intervento a gamba tesa di Pozzo sull'IBP per imporre oltre al biritualismo (se non sbaglio non previsto dal suo statuto) l'insegnamento privilegiato delle dottrine conciliari?

Viator ha detto...

Le catacombe sono appena cominciate.

Almeno loro... ha detto...

"La Santa Messa Conventuale

La messa conventuale dei monaci è offerta nella Forma Straordinaria (1962) la domenica e nelle solennità presso la Basilica di San Benedetto alle 11.45. Durante la settimana la messa convenutale viene celebrata nella forma straordinaria (1962) alle 10.00. "



http://osbnorcia.org/it/chi-siamo/basilica

Andrea Carradori ha detto...

Grazie Mic : almeno qualcosa di dolce dopo l'amarissima notizia della " sospensione sine die " della S.Messa di Campocavallo ( regolarmente celebrata dal 2008 e fiore all'occhiello di una perfetta comunione - mai sopita - con la Curia Arcivescovile di Ancona-Osimo ).
Non una parola ai fedeli da parte di Padri FI .
Espressioni di solidarietà dalla Curia ...
E le stelle stanno a guardare ...
Andrea

mic ha detto...

Secondo me il silenzio dei FI può dipendere da due motivi: o prudenza estrema, in attesa degli esiti del commissariamento oppure indifferenza da parte di quel sacerdote che, se non ho capito male, appartiene alla frangia dissidente...
Delle solidarietà della curia non so cosa possiate farvene, se non è in grado di provvedervi o di lasciarvi proporre un altro celebrante e un'altra Chiesa. Non credo che dalle vostre parti manchino sia l'uno che l'altra!

Anonimo ha detto...

Pozzo, o il valzer dell'Ecclesia Dei...

Luisa ha detto...


"Non una parola ai fedeli da parte di Padri FI ."

Non sei il solo Andrea ad esprimere quel rammarico per un silenzio
sorprendente e deludente.
Che cosa costava, e costa, ai frati, che si stanno esprimendo attraverso web e giornalisti, dire una parola ai cattolici che sono privati della Santa Messa Antica?
Se ne infischiano? Non voglio crederlo. Ma non è escluso che chi, fra i FI, rifiuta il Rito Antico non sia animato da sentimenti generosi e benevoli per chi l`ama e ne è privato.
Hanno paura? Se così fosse che brutta immagine avremmo di una gerarchia matrigna.
Chi parla ai giornalisti( vedi articolo di Vat. Ins. di cui ho dato un estratto ieri) menziona addirittura dei sondaggi secondo i quali la maggioranza dei FI vuol celebrare con il NO, le voci che raccolgono i compiacenti giornalisti appartengono alla frangia ribelle, possono dire quel che vogliono.
Parole che viaggiano ma non una è spesa per i fedeli.

Andrea Carradori ha detto...

@ Luisa Vatican Insider mente sapendo di mentire . La maggior parte dei FI desidera come l'acqua nel deserto la Messa antica ... e non penso che si arrenderanno tanto facilmente ... Dobbiamo ammettere la grande professionalità di un abile gruppetto di superbissimi frati che stanno mostrando la finsione per realtà ... ( come ai " bei " tempi del post concilio o dopo la prima " ribellione " dell'Arcivescovo Lefebvre ....)
Tanto fra attori, comparse burattinai ...

Luisa ha detto...

Grazie Andrea, penso avrai letto la NOTA UFFICIALE dei FI che rimette i puntini sugli "i" in risposta a Vatican Insider ( ho messo il link anche nel post di apertura), tu che sei senza dubbio molto bene informato, e stai direttamente soffrendo a causa di questa incresciosa vicenda, confermi le informazioni e testimonianze che leggo in rete date da chi conosce bene i FI.
Mi domando anche da che fonte interna ai FI vengono gli appelli al silenzio e l`opposizione, addirittura con comunicato del...gestore del sito dei FI, all`iniziativa di De Mattei.
La verità verrà a galla, giustizia sarà fatta a chi è attaccato in modo indegno e ignobile, almeno lo spero, perchè chi tiene il coltello per il manico non è un amico dei cattolici tradizionali legati al Rito Antico.

Andrea Carradori ha detto...

@ Luisa Si ... qualcuno mi ha chiamato per farla pubblicare su MiL ...
Poi ho avuto uno scambio di serene opinioni con un grande giornalista di V I ...
Qua c'è qualcuno che soffia sul fuoco ...
La storia di Econe, anni '70, si ripete ...

mic ha detto...

In effetti, la storia ci ha fatto capire che mons. Lefebvre fu letteralmente "spinto" a compiere il suo gesto estremo dalle manovre di curia...
Ma, anche in questo caso, c'è stata una certa desistenza di governo da parte dei Papi (allora Giovanni Paolo II che ha dato fiducia estrema a informatori prevenuti) e oggi Benedetto XVI (che ha esplicitamente riconosciuto che allora non era stato fatto tutto il possibile) e poi all'ultimo momento, non si sa bene perché -dubito che sia solo a causa dell'idolo concilio- ha lasciato che le porte si sbarrassero di nuovo...

mic ha detto...

E, in questo caso, le manovre di curia non fanno certo difetto, complici i dissenzienti interni e anche qualche "esterno" che in buona fede e credendo di far giustizia, se ne lascia strumentalizzare...
Con l'aggravante che il Papa di oggi sembra sempre più lontano dalla tradizione rispetto ai suoi predecessori.

rosa ha detto...

Mic,
credo invece che sia proprio per l' idolo concilio, soprattutto per la liberta' religiosa e la nosrta aetate.
forse, ma solo forse, un papa non europeo potrebbe realizzare cio' che un polacco e soprattutto un tedesco non han potuto fare, essendoci di mezzo i fratelli maggiori
rosa